Claudio Tamburrino

Decreto Sviluppo, via libera al Senato

Può partire l'Agenzia per l'Italia digitale. Basterà l'accordo bipartisan ad avviare la rivoluzione? Ancora una volta rinviato Sistri: se ne parlerà a metà 2013

Roma - Dopo il passaggio alla Camera, anche il Senato ha approvato il Decreto Sviluppo che contiene, tra l'altro, il provvedimento bipartisan che unifica i testi presentati da Pd-Udc e Pdl in materia di sviluppo.

Il Governo Monti ha posto la fiducia sul provvedimento, ottenendo 216 sì, 33 no e 4 astenuti.

Per una misura che va avanti un'altra si arena: il travagliato Sistri continua ad accumulare ritardi e da ultimo è stato rinviato dallo stesso provvedimento al 30 giugno 2013. Nonostante il ministro Corrado Passera abbia nei giorni scorsi parlato di "un progetto che non può essere messo da parte e non può non trovare una soluzione definitiva, e in tempi ragionevolmente brevi".
Con l'approvazione della legge viene sancita la nascita dell'Agenzia per l'Italia Digitale, che verrà dotata di tutti i poteri (e tutti i compiti) finora svolte da DigitPa, dall'Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l'innovazione e dal Dipartimento per la digitalizzazione della PA della Presidenza del Consiglio.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate