Claudio Tamburrino

FaceTime, denuncia da Taiwan

Inventore locale rivendica brevetto sulla tecnologia per le videochiamate

Roma - Nuova denuncia cinese per Apple: stavolta materia del contendere sono FaceTime e la tecnologia necessaria alle videochiamate.

Appena chiusa la vicenda che la vedeva contrapposta nel paese a Proview per l'utilizzo del marchio e nome iPad/IPad, Cupertino non può abbassare la guarda sul fronte asiatico: ha già ricevuto una denuncia per Siri e ora un uomo taiwanese chiamato dalle fonti locali "Lee" afferma di detenere un brevetto relativo alla tecnologia per le chiamate vocali impiegato da FaceTime.

Si tratta di un brevetto ottenuto nell'aprile 2003 e intitolato "assistente vocale digitale di rete": Lee ne contesta la violazione ad Apple chiedendo l'interruzione dell'infrazione e il pagamento dei costi legali. Stranamente, insomma, al momento non ha avanzato richieste di compensazioni.(C.T.)
Notizie collegate
3 Commenti alla Notizia FaceTime, denuncia da Taiwan
Ordina