Mauro Vecchio

Qt, Nokia molla la presa

Il colosso finlandese cede la piattaforma di sviluppo acquistata nel 2008 per 150 milioni di dollari. 3A rilevarla è la software company Digia, che già aveva stipulato un contratto di licensing un anno fa

Roma - Aria di smobilitazione e forte ridimensionamento in casa Nokia. Acquisita nel 2008 per 150 milioni di dollari, la piattaforma di sviluppo open source Qt verrà venduta in toto alla software company finlandese Digia, che già si era accaparrata delle licenze di sfruttamento un anno fa.

Mistero sulla cifra esatta dell'affare, che dovrebbe risultare decisamente inferiore a quella sborsata dai vertici di Nokia per rilevare Trolltech nel 2008.

Ottenuta l'intera piattaforma da Nokia, Digia inizierà ad investire nello sviluppo di soluzioni software per Android, iOS e Windows 8. Tutti i beni legati a Qt - una tecnologia sfruttata da circa 450mila sviluppatori attivi, ma anche 125 impiegati - verranno trasferiti negli uffici di Digia a Oslo e Berlino. (M.V.)
Notizie collegate
  • BusinessApple, acquisti per la sicurezzaIl gigante californiano pagherà 365 milioni di dollari per rilevare gli asset di AuthenTec, società specializzata nella produzione di sensori biometrici per l'autenticazione su dispositivi mobile e desktop
  • TecnologiaNokia, addio a Meltemi?Conferme sull'abbandono della piattaforma software, che avrebbe dovuto lanciare la sfida ai popolari dispositivi Android nella fascia bassa di prezzo. Probabile una politica di contenimento costi dopo il disastro finanziario
11 Commenti alla Notizia Qt, Nokia molla la presa
Ordina
  • Sta facendo la fine di borland ... A breve ci sarà la notizia dell'acquisizone da parte di Microsoft che non é tassativamente un danno visto le condizioni in cui versa,.
    non+autenticato
  • a dir la verità, per me l'importante è che finalmente qt si sia liberata di nokia

    adesso possono fallire, morire, saltare da un burrone, non m'interessa
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione

    > a dir la verità, per me l'importante è che
    > finalmente qt si sia liberata di
    > nokia

    Qt è sotto LGPL da prima di essere acquisita da Nokia, quindi in realtà l'unica cosa a rischio era di perdere la gente che ci lavorava a tempo pieno.

    E credo che di quei 125, una sessantina abbondante verranno lasciati a casa in breve tempo, perché Digia ha già la sua struttura, aveva già una licenza per l'uso e per la redistribuzione come libreria commerciale, e dovrà tagliare le figure duplicate.

    Anzi, forse è anche più preoccupante l'acquisizione che non lo status quo, perché appunto Digia ha in mano carte che le consentono di chiudere il codice. Unito al fatto che vogliono concentrarsi sul mobile, prevedo un fork delle Qt da parte del team KDE.

    Bye.
    Shu
    1232
  • Digia ha una licenza che li obbliga a contribuire le patch della versione commercial alla versione free entro 12 mesi.

    Certo, ora che sono loro i proprietari di tutto il pacchetto, è difficile sapere cosa faranno, ma non credo si vorranno alienare una community che contribuisce in maniera significante al progetto.
  • Il fatto che Qt sia opensource non vuol dire che sia completamente immune alle decisioni aziendali: se alla fine non ci sono sviluppatori che lavorano a tempo pieno ma rimangono solo i "cantinari" un progetto cosi' complesso ha vita breve.
    Un esempio tu tutti (seppur completamente diverso): opensolaris
  • Che dire... è stato bello finché è durato.
    Aleb
    429
  • - Scritto da: collione
    > a dir la verità, per me l'importante è che
    > finalmente qt si sia liberata di nokia
    >
    > adesso possono fallire, morire, saltare da un
    > burrone, non m'interessa
    +1
  • Forse nokia ci ha sempre capito poco di SW... al meno quando si tratta di invogliare terze parti come Andorid/iPhone. Ha forse un'ottica piu embedded, che ormai in molti ambiti (compresi i cellulari) non interessa molto.

    prima ha fatto Symbian, che il prof all'uni ci ha spegato in 2 ore... ma mi pare di aver capito che ha dei thread e non dei veri processi (come VxWorks credo) e cmq mi era sembrato davvero sgradevole da usare.

    Poi forse ci ha provato con qualche versione di Linux per cellualri e come altri non ha concluso niente.

    Poi ha "comprato" Qt, ma non capisco quale grande itilita ne abbia ricavato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruttolo
    > Forse nokia ci ha sempre capito poco di SW...

    Più che altro Nokia sembra specializzata nel distruggere software promettenti. Per cui tanto meglio se questa volta lo ha venduto QT prima di affossarlo definitivamente.

    Adesso il primo step di Digia dovrebbe essere adattare il framework QT ad android.

    > Poi forse ci ha provato con qualche versione di
    > Linux per cellualri e come altri non ha concluso
    > niente.

    Maemo. Maemo doveva essere il rilancio di Nokia negli OS mobile. Un linux ritagliato per il mobile. Addirittura unì le forze con la versione Intel e rinominarono il tutto Meego. Ma lo abbandonò presto.

    > Poi ha "comprato" Qt, ma non capisco quale grande
    > itilita ne abbia ricavato.

    QT doveva essere la piattaforma di sviluppo per tutti i cellulari Nokia. Una libreria unica che avrebbe permesso di targettare tutti i cellulari, da quelli Symbian, fino a Maemo e Meego.

    In tutto questo anno i developer Nokia hanno scongiurato Nokia di non buttare la fiducia che loro avevano riposto in lei, e permettere di sviluppare app WindowsPhone con QT. Ma ovviamente non sarebbe mai stato possibile, e si è visto.
  • - Scritto da: bradipao

    > Adesso il primo step di Digia dovrebbe essere
    > adattare il framework QT ad
    > android.

    e c'hanno buona parte del lavoro già fatto http://sourceforge.net/p/necessitas/home/necessita.../

    > Maemo. Maemo doveva essere il rilancio di Nokia
    > negli OS mobile. Un linux ritagliato per il
    > mobile. Addirittura unì le forze con la versione
    > Intel e rinominarono il tutto Meego. Ma lo
    > abbandonò
    > presto.

    ma il bello è che tecnicamente funzionava meemo e funziona meego

    > QT doveva essere la piattaforma di sviluppo per
    > tutti i cellulari Nokia. Una libreria unica che

    il bello è che ms poteva approfittarne e guadagnare sviluppatori, ma evidentemente sono più ciechi di quelli di nokia

    > sviluppare app WindowsPhone con QT. Ma ovviamente
    > non sarebbe mai stato possibile, e si è
    > visto.

    due ciechi non fanno un ipervedenteA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Miao
    > Sta facendo la fine di borland ... A breve ci
    > sarà la notizia dell'acquisizone da parte di
    > Microsoft che non é tassativamente un danno visto
    > le condizioni in cui
    > versa,.
    Per M$ NON e' certamente un danno, visto che e' un suo uomo che la sta pilotando nel baratro. Per tutti gli altri, lo e'.
    non+autenticato