Alfonso Maruccia

Bucata Battle.net, Blizzard ostenta serenitÓ

La software house conferma la breccia. Ma rassicura gli utenti: carte di credito e password sono al sicuro. Scanso equivoci, saranno azzerate

Roma - La cortina di sicurezza di Blizzard è stata bucata, anche se al momento gli utenti non correrebbero rischi. La software house, autrice di best seller come Diablo III, avverte giocatori, utenti e pubblico della breccia e rassicura: le password erano superprotette.

L'importante annuncio sulla sicurezza di Blizzard riporta che la società ha individuato un accesso non autorizzato alla sua rete interna, in conseguenza del quale ignoti criminali e/o hacker hanno avuto accesso agli indirizzi email degli utenti, alle domande di sicurezza (usate per confermare la propria identità durante il login) e quant'altro.

Fuoriuscite anche le versioni cifrate delle password di protezione degli account, anche se Blizzard dice di aver protetto le chiavi di accesso con il protocollo Secure Remote Password (SRP) e sarebbe quindi "estremamente difficile" estrapolare ogni singola password in chiaro.
In ogni caso le informazioni finanziarie (numeri delle carte di credito e dati sui dongle per l'autenticazione a doppio fattore) sono al sicuro, sostiene Blizzard, o per lo meno non sono state al momento scoperte "prove" di una loro compromissione. Per non correre rischi, nei prossimi giorni la società chiederà la modifica della password al prossimo accesso su Battle.net a tutti gli utenti.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàDiablo III, parla BlizzardI vertici di Blizzard inviano un messaggio alla community: Diablo III Ŕ stato un successo oltre le nostre aspettative, dicono, non Ŕ perfetto ma migliorerÓ. Le funzioni DRM? Qualcuno non le sopporta, ma restano
8 Commenti alla Notizia Bucata Battle.net, Blizzard ostenta serenitÓ
Ordina