Alfonso Maruccia

La molibdenite fa bene all'elettronica

Realizzati nuovi componenti elettronici a partire dalla molibdenite, uno dei materiali candidati a sostituire il silicio negli scenari futuri di miniaturizzazione spinta dei transistor

Roma - Si miniaturizza molto meglio del silicio, ha alcune delle caratteristiche proprie del grafene ma diversamente da questo ha un "band gap" che permette l'interruzione del flusso di corrente e quindi la realizzazione di transistor. Č la molibdenite, minerale a cui i ricercatori rivolgono una sempre maggiore attenzione per creare i componenti elettronici del futuro prossimo venturo.

Messo inizialmente alla prova dagli scienziati svizzeri di Losanna, il solfuro di molibdeno (MoS2 o appunto molibdenite) è ora oggetto di nuove sperimentazioni da parte dei ricercatori statunitensi dell'MIT convinti - come i colleghi europei - delle notevoli potenzialità del minerale.

Gli scienziati USA hanno dunque impiegato ampi "fogli" di molibdenite - materiale spesso un solo atomo esattamente come il grafene - per realizzare di un inverter, un gate NAND (Negated AND), un dispositivo di memoria e un oscillatore.
Per i ricercatori del Massachusetts Institute of Technology questo è solo un antipasto di quello che sarà realizzabile con la molibdenite, un materiale che prima di trasformare l'industria dei microchip (e quindi dei computer tout court) potrebbe essere impiegato in grossi pannelli LCD come transistor per singolo pixel, nella produzione di dispositivi di illuminazione e altro ancora.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaLa molibdenite sostituirà il silicio?Ricercatori europei annunciano la realizzazione di un microchip composto dal materiale possibile candidato a prendere il posto del silicio. Sottile come il grafene, la molibdenite si miniaturizza meglio del silicio
7 Commenti alla Notizia La molibdenite fa bene all'elettronica
Ordina
  • Cioè... prima "dell'MIT" e poi "del MIT". Perplesso

    Vabbè va... è Maruccia. A bocca storta
    non+autenticato
  • Ma quanto ci vorra per vendere i primi chip? 10-15 anni, sempre che sia questa la tecnologia che verra dopo il silicio. BTW per ora i processori si sono fermati. Un utente domestico con un pc di due anni fa ha piu o meno lo stesso porcessore che potrebbe comprare oggi, senza contare che il piu delle volte gliene basterebbe uno di 5 anni faSorride

    Altro discorso per le azinde? Bho... forse quelli che fanno le previsioni del tempo e quelli che vogliono fare un motore di scacchi in PHPA bocca aperta Per il resto dove io penso valga la pena spendere e ancora si sente il bisogno di qcosa di migliore e nella velocita di connessione che per certe cose e anche troppa, per altre e ancora troppo poca (per fare un esempio stupido, per madare le foto delle vancanze non ridimensionate ci vuole qualche ora).
    non+autenticato
  • Foglio spesso un solo atomo? E i ponticelli come li fanno? XD

    Comunque non mi sembra che sia abbastanza "comune" come il silicio... ho paura che diventi "il petrolio" dell'elettronica/informatica del futuro... Staremo a vedereSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Commodore94
    > Foglio spesso un solo atomo? E i ponticelli come
    > li fanno?
    > XD
    >
    > Comunque non mi sembra che sia abbastanza
    > "comune" come il silicio... ho paura che diventi
    > "il petrolio" dell'elettronica/informatica del
    > futuro... Staremo a vedere
    >Sorride


    In realtà la molibdebite è abbastanza diffusa, non siamo ai livelli del silicio ma è tutto tranne che rara. Inoltre la sua lavorazione è meno complessa, quindi meno energivora, inquinante e dispendiosa, di quella del silicio.
    Tutti i principali giacimenti conosciuti si trovano nei paesi "occidentali" (Italia compresa), la maggior parte negli Stati Uniti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Commodore94
    > Foglio spesso un solo atomo? E i ponticelli come
    > li fanno?
    > XD
    >
    > Comunque non mi sembra che sia abbastanza
    > "comune" come il silicio... ho paura che diventi
    > "il petrolio" dell'elettronica/informatica del
    > futuro... Staremo a vedere
    >Sorride

    uno dei motivi per cui la molibdenita si considera un promettente sostituto del silicio è proprio la sua abbondanza, e il fatto che i giacimenti si trovano spesso nei paesi stessi che producono i dispositivi a semiconduttore: Stati Uniti, Giappone, Cina, Germania e diversi altri paesi europei (qualcosina c'è anche in Italia)
    non+autenticato
  • Mi tocca comprae un saldatore piu' piccolo Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • Già! Vabbè... io rimarrò alle basette millefori ancora per un po'Sorride
    non+autenticato