Claudio Tamburrino

Lexmark, rigetto d'inchiostro

Ristrutturazione in vista per il produttore di stampanti: via 1.700 impiegati e, a partire dal 2016, i prodotti inkjet

Roma - L'azienda di hardware e software per la stampa e l'elaborazione di immagini Lexmark ha annunciato un nuovo piano industriale con cui programma di risparmiare quasi 100 milioni di dollari l'anno.

Il punto di partenza della ristrutturazione aziendale è lo snellimento della forza lavoro: questo significa 1.700 dipendenti licenziati, più di mille dei quali nella produzione.

L'azienda, d'altronde, ha intenzione di concentrare le proprie forze su alcuni prodotti di maggiore importanza, rinunciando a quelli che ritiene superati: in particolare ha deciso di interrompere la produzione filippina di stampanti a getto di inchiostro.
Per quanto riguarda la produzione si tratterà di un'interruzione graduale che diventerà definitiva alla fine del 2015: fino ad allora continuerà a fornire servizi, supporto e componenti inkjet.

Tali cambiamenti, secondo i calcoli della dirigenza, dovrebbero portare ad un risparmio di 85 milioni di dollari nel 2013 e fino a 95 milioni già all'inizio del 2015.

L'ultima trimestrale dell'azienda ha fatto registrare un meno 35 per cento di vendite rispetto all'anno precedente.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessKodak dice basta alle pellicolePer evitare la chiusura i prodotti per i consumatori saranno ceduti. Alla storica azienda statunitense resteranno i servizi professionali
  • BusinessHP, PC e stampanti a braccettoL'azienda statunitense annuncia una nuova riorganizzazione con conseguente accorpamento delle divisioni in un unico comparto. Una mossa per ridurre i costi e semplificare la gestione
47 Commenti alla Notizia Lexmark, rigetto d'inchiostro
Ordina
  • Effettivamente le inkject, con il costo ridicolo delle attuali laser e altrettanto ridicolo costo della stampa fotografica professionale, non hanno più molto motivo di esistere. Anche perché una ricarica ormai costa più della stampante stessa!! (Oddio, questo è valido anche per alcune laser putroppo).
  • In casa una inkjet è ancora molto più conveniente di una laser. Quando devi stampare una mail, un preventivo, una ricetta vuoi stamparla in bianco e nero?
    Ti compri un MFC brother e hai una discreta qualità di stampa, un prodotto compatto e cartucce da 1€ l'una.

    P.s. il tutto senza contare anche il consumo energetico che è almeno 10 volte superiore su una laser
  • - Scritto da: barra78
    > In casa una inkjet è ancora molto più conveniente
    > di una laser. Quando devi stampare una mail, un
    > preventivo, una ricetta vuoi stamparla in bianco
    > e nero?
    > Ti compri un MFC brother e hai una discreta
    > qualità di stampa, un prodotto compatto e
    > cartucce da 1€ l'una.

    > P.s. il tutto senza contare anche il consumo
    > energetico che è almeno 10 volte superiore su una
    > laser

    E il problema che se non la usi le cartucce seccano ?
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: barra78
    > > In casa una inkjet è ancora molto più
    > conveniente
    > > di una laser. Quando devi stampare una mail,
    > un
    > > preventivo, una ricetta vuoi stamparla in
    > bianco
    > > e nero?
    > > Ti compri un MFC brother e hai una discreta
    > > qualità di stampa, un prodotto compatto e
    > > cartucce da 1€ l'una.
    >
    > > P.s. il tutto senza contare anche il consumo
    > > energetico che è almeno 10 volte superiore
    > su
    > una
    > > laser
    >
    > E il problema che se non la usi le cartucce
    > seccano
    > ?

    Esatto. Se non le usi spesso le inkject, una volta che le accendi non funzionano mai.
    E poi una cartuccia ad 1€, dove?? Se compri le compatibili funzionano una volta su 3 e per una settimana e poi devi buttarle e andare a comprare l'originale se vuoi davvero stampare.
  • Sulle compatibili molto dipende dalle stampanti. Le Brother per esperienza (e parlo di almeno un centinaio di cart. acquistate) non hanno mai dato problemi.
    Epson e hp certamente hanno prodotti tecnologicamente più evoluti e forse possono dare qualche casino in più.
  • Le Brother non sono state granché fino al 2008-2009.

    Ho alcuni MFC 5460CN a cui si è seccato inchiostro nelle testine e non c'è stato verso di spurgarle né dalla sua funzione né con diluenti chimici appositi. Ed anche impossibili da smontare e riparare.
    Col tempo che ci vuole conviene andare all'Unieuro e riprendersi un'altra multifunzione recente.

    Con il getto di inchiostro c'è una speculazione tremenda.

    Le migliori sono le macchine con le cartucce monoblocco testina+serbatoio come le HP, Kodak, Lexmark. Perché quando cambi la cartuccia hai cambiato anche la testina, se era intasata, e la stampante torna praticamente nuova se non ha problemi a meccanica ed elettronica.

    Ma queste aziende (ad esclusione di Kodak) hanno cartucce a prezzi discreti solo per i primi 2 anni di vita della stampante.
    Poi le cartucce iniziano a lievitare di prezzo, e ti ritrovi macchine di 5 anni perfette, ma con cartucce da 30-40 euro ciascuna.

    Kodak ha deciso di fare cartucce a prezzi popolari max 15 euro, ma mi ci scommetto i cosiddetti che farà come HP, dopo l'uscita di nuovi modelli (ormai con cadenza annuale o biennale) le cartucce per le vecchie generazioni iniziano a lievitare di prezzo.

    Io ho deciso di acquistare e consigliare multifunzione budget relativamente economiche con testina fissa e cartucce da 2 euro l'una come Canon ed Epson.
    All'intasamento della testina dopo i primi tentativi di spurgo con il suo sistema automatico o con additivi liquidi, se non si spurga, via si butta e si ricompra con 50 euro al max.
    iRoby
    9289
  • Si ma un DCP Brother si compra con 50€....
  • Mai successo da quando (almeno 3 anni) uso e consiglio le brother...

    Basta solo mettersi in testa che costano poco quindi non vale la pena dannari per risparmiarle a tutti i costi!
    Oggi devi stamparti roba che non ti viene più spedita a casa: bollette telefoniche, biglietti aerei e recentemente anche gli esami medici. Oltre a questo ci sono le ricette della Parodi ( *_* ) e tante altre belle cose che vale la pena stampare a colori!
  • - Scritto da: barra78
    > Mai successo da quando (almeno 3 anni) uso e
    > consiglio le brother...

    > Basta solo mettersi in testa che costano poco
    > quindi non vale la pena dannari per risparmiarle
    > a tutti i costi!

    Questa frase non e' molto chiara...

    > Oggi devi stamparti roba che non ti viene più
    > spedita a casa: bollette telefoniche, biglietti
    > aerei e recentemente anche gli esami medici.
    > Oltre a questo ci sono le ricette della Parodi (
    > *_* ) e tante altre belle cose che vale la pena
    > stampare a colori!

    Per te, io stampo molto raramente molte pagine, quindi il problema delle carticce che si seccano lo sento eccome; tu mi dici che non ne risenti ma racconti di un uso praticamente continuativo grazie al cz.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane

    > Questa frase non e' molto chiara...
    Molte persone non stampano perché "costa", ad esempio la mia donna ricopiava a mano le ricette che trovava sul web.

    > Per te, io stampo molto raramente molte pagine,
    > quindi il problema delle carticce che si seccano
    > lo sento eccome; tu mi dici che non ne risenti ma
    > racconti di un uso praticamente continuativo
    > grazie al cz.

    Perchè secondo te quanti sono quelli che ricevono le bollette dagli operatori telefonici via mail (oggi vodafone e tiscali si fanno pagare per l'invio cartaceo), hanno la mail da stampare o altre cavolate del genere?
    A casa sono rari quelli che stampano 20+ pagine in un colpo solo...

    Certamente una inkjet non va bene per quelli che accendono il pc una volta al mese ma parlare di cartucce che si seccano come se questo problema si verifichi ogni 2 giorni è "leggermente" eccessivo....
  • - Scritto da: barra78
    > - Scritto da: krane

    > > Questa frase non e' molto chiara...
    > Molte persone non stampano perché "costa", ad
    > esempio la mia donna ricopiava a mano le ricette
    > che trovava sul web.

    > > Per te, io stampo molto raramente molte
    > > pagine, quindi il problema delle carticce
    > > che si seccano lo sento eccome; tu mi dici
    > > che non ne risenti ma racconti di un uso
    > > praticamente continuativo grazie al cz.

    > Perchè secondo te quanti sono quelli che ricevono
    > le bollette dagli operatori telefonici via mail
    > (oggi vodafone e tiscali si fanno pagare per
    > l'invio cartaceo), hanno la mail da stampare o
    > altre cavolate del genere?

    Stamparle Newbie, inesperto

    > A casa sono rari quelli che stampano 20+ pagine
    > in un colpo solo...

    > Certamente una inkjet non va bene per quelli che
    > accendono il pc una volta al mese ma parlare di
    > cartucce che si seccano come se questo problema
    > si verifichi ogni 2 giorni è "leggermente"
    > eccessivo....

    E chi ha parlato di "ogni 2 giorni" a parte te ?
    krane
    22544