Mauro Vecchio

Internet, il principe è nudo

Il padre del DEA Lord Mandelson attacca il web, luogo anarchico che ha permesso la proliferazione incontrollata delle fotografie che ritraggono senza veli il principe Harry. Cosa ne sarà dei grandi quotidiani britannici?

Roma - Non è colpa della redazione del quotidiano britannico The Sun, che ha deciso di pubblicare in esclusiva le chiacchierate fotografie che ritraggono al naturale il principe Harry. Per Lord Mandelson, conosciuto come il principale promotore del famigerato Digital Economy Act (DEA), la circolazione globale delle immagini di nudo sarebbe da imputare alla mancata regolamentazione del vasto ecosistema web.

"Potenziali effetti dannosi causati da Internet alla società": la Rete permetterebbe in un solo click la distribuzione globale di immagini che violano la privacy delle persone, circostanze possibili per la "mancanza di vincoli nazionali" oltre che per "l'assenza di regole legislative delle singole sedi parlamentari". Che fine farà il giornalismo, minacciato dall'anarchia di Internet?

Il riferimento è alle motivazioni offerte dallo stesso The Sun dopo la pubblicazione delle immagini di nudo. Fotografie già ampiamente disponibili sul web, tra cui i siti ufficiali di broadcaster di livello planetario come la CNN. Il problema, secondo Mandelson, è proprio questo: Internet permette la circolazione incontrollata di contenuti senza mediazione alcuna. Il tutto per un solo principio: la libertà di espressione. (M.V.)
Notizie collegate
  • AttualitàUSA, provider di pattuglia?Vicinissimo un accordo tra RIAA, signori della connettività e vertici governativi. I vari ISP inizierebbero ad inviare notifiche agli utenti, prima di procedere con misure estreme. Soffocamento delle connessioni compreso
  • AttualitàUK, la cura Mandelson è leggeUna quasi deserta House of Commons ha approvato il disegno di legge che introdurrà in terra d'Albione disconnessioni e blocco dei siti. Il fuoco delle proteste è divampato, chiamando in causa l'Unione Europea
13 Commenti alla Notizia Internet, il principe è nudo
Ordina
  • "Il problema, secondo Mandelson, è proprio questo: Internet permette la circolazione incontrollata di contenuti senza mediazione alcuna. Il tutto per un solo principio: la libertà di espressione."

    Tradotto, la libertà di espressione che permette Internet non è
    controllabile e ciò che non è controllabile può fare paura a chi
    è in difetto...
  • Non ci si può aspettare molto altro da una gerontocrazia abituata ad usare il grammofono e che di Internet non capisce una mazza.

    ABOLIRE IL COPYRIGHT


    Pirata
    non+autenticato
  • Ma siamo sicuri che sia Britannico? Sembra di sentire un parlamentare italiano!

    Il "pirla" quindi non sarebbe il Sig. Henry Windsor, di professione principe, che in quanto rappresentante della premiata ditta Regno Unito, ha arrecato un danno di immagine (...secondo me poi neanche tanto, vista la reazione dei Sudditi di Sua Maestà) alla ditta che rappresenta, ma di chi ha fatto sapere che ha fatto il "pirla"? Mah...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Skywalker
    > [Errata corrige] Harry
    non+autenticato
  • - Scritto da: Skywalker
    > Ma siamo sicuri che sia Britannico? Sembra di
    > sentire un parlamentare
    > italiano!
    >
    > Il "pirla" quindi non sarebbe il Sig. Henry
    > Windsor, di professione principe, che in quanto
    > rappresentante della premiata ditta Regno Unito,
    > ha arrecato un danno di immagine (...secondo me
    > poi neanche tanto, vista la reazione dei Sudditi
    > di Sua Maestà) alla ditta che rappresenta, ma di
    > chi ha fatto sapere che ha fatto il "pirla"?
    > Mah...

    Se parli di libertà, c'è anche quella di poter fare quello che uno vuole, senza arrecare danno ad alcuno e in ambito privato. Quelle foto fanno parte del privato, non era una parata militare e come per i giornali, deve esistere un freno anche per la rete. Oggi ridi delle foto del principe, domani potrebbe toccare a te.
    non+autenticato
  • Esatto ben detto
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: Skywalker
    > > Ma siamo sicuri che sia Britannico? Sembra di
    > > sentire un parlamentare
    > > italiano!
    > >
    > > Il "pirla" quindi non sarebbe il Sig. Henry
    > > Windsor, di professione principe, che in quanto
    > > rappresentante della premiata ditta Regno Unito,
    > > ha arrecato un danno di immagine (...secondo me
    > > poi neanche tanto, vista la reazione dei Sudditi
    > > di Sua Maestà) alla ditta che rappresenta, ma di
    > > chi ha fatto sapere che ha fatto il "pirla"?
    > > Mah...
    >
    > Se parli di libertà, c'è anche quella di poter
    > fare quello che uno vuole, senza arrecare danno
    > ad alcuno e in ambito privato. Quelle foto fanno
    > parte del privato, non era una parata militare e
    > come per i giornali, deve esistere un freno anche
    > per la rete. Oggi ridi delle foto del principe,
    > domani potrebbe toccare a
    > te.


    quindi il presidente della repubblica può organizzare orge sadomaso al Quirinale?
    non+autenticato
  • - Scritto da: eheheh
    > - Scritto da: Allibito
    > > - Scritto da: Skywalker
    > > > Ma siamo sicuri che sia Britannico? Sembra di
    > > > sentire un parlamentare
    > > > italiano!
    > > >
    > > > Il "pirla" quindi non sarebbe il Sig. Henry
    > > > Windsor, di professione principe, che in
    > quanto
    > > > rappresentante della premiata ditta Regno
    > Unito,
    > > > ha arrecato un danno di immagine (...secondo
    > me
    > > > poi neanche tanto, vista la reazione dei
    > Sudditi
    > > > di Sua Maestà) alla ditta che rappresenta, ma
    > di
    > > > chi ha fatto sapere che ha fatto il "pirla"?
    > > > Mah...
    > >
    > > Se parli di libertà, c'è anche quella di poter
    > > fare quello che uno vuole, senza arrecare danno
    > > ad alcuno e in ambito privato. Quelle foto fanno
    > > parte del privato, non era una parata militare e
    > > come per i giornali, deve esistere un freno
    > anche
    > > per la rete. Oggi ridi delle foto del principe,
    > > domani potrebbe toccare a
    > > te.
    >
    >
    > quindi il presidente della repubblica può
    > organizzare orge sadomaso al
    > Quirinale?
    Quello di prima lo facevaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Ti manca qualche tassello del puzzle.
    Continua a leggere e a capire chi è, quali sono i suoi obblighi, dove si trovava, con chi e cosa faceva.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: Skywalker
    > > Ma siamo sicuri che sia Britannico? Sembra di
    > > sentire un parlamentare
    > > italiano!
    > >
    > > Il "pirla" quindi non sarebbe il Sig. Henry
    > > Windsor, di professione principe, che in quanto
    > > rappresentante della premiata ditta Regno Unito,
    > > ha arrecato un danno di immagine (...secondo me
    > > poi neanche tanto, vista la reazione dei Sudditi
    > > di Sua Maestà) alla ditta che rappresenta, ma di
    > > chi ha fatto sapere che ha fatto il "pirla"?
    > > Mah...
    >
    > Se parli di libertà, c'è anche quella di poter
    > fare quello che uno vuole, senza arrecare danno
    > ad alcuno e in ambito privato. Quelle foto fanno
    > parte del privato, non era una parata militare e
    > come per i giornali, deve esistere un freno anche
    > per la rete.
    La baionetta era esposta, quindi era una parataA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: Skywalker
    > > Ma siamo sicuri che sia Britannico? Sembra di
    > > sentire un parlamentare
    > > italiano!
    > >
    > > Il "pirla" quindi non sarebbe il Sig. Henry
    > > Windsor, di professione principe, che in quanto
    > > rappresentante della premiata ditta Regno Unito,
    > > ha arrecato un danno di immagine (...secondo me
    > > poi neanche tanto, vista la reazione dei Sudditi
    > > di Sua Maestà) alla ditta che rappresenta, ma di
    > > chi ha fatto sapere che ha fatto il "pirla"?
    > > Mah...
    >
    > Se parli di libertà, c'è anche quella di poter
    > fare quello che uno vuole, senza arrecare danno
    > ad alcuno e in ambito privato. Quelle foto fanno
    > parte del privato, non era una parata militare e
    > come per i giornali, deve esistere un freno anche
    > per la rete. Oggi ridi delle foto del principe,
    > domani potrebbe toccare a
    > te.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: Skywalker
    > > Ma siamo sicuri che sia Britannico? Sembra di
    > > sentire un parlamentare
    > > italiano!
    > >
    > > Il "pirla" quindi non sarebbe il Sig. Henry
    > > Windsor, di professione principe, che in quanto
    > > rappresentante della premiata ditta Regno Unito,
    > > ha arrecato un danno di immagine (...secondo me
    > > poi neanche tanto, vista la reazione dei Sudditi
    > > di Sua Maestà) alla ditta che rappresenta, ma di
    > > chi ha fatto sapere che ha fatto il "pirla"?
    > > Mah...
    >
    > Se parli di libertà, c'è anche quella di poter
    > fare quello che uno vuole, senza arrecare danno
    > ad alcuno e in ambito privato. Quelle foto fanno
    > parte del privato, non era una parata militare e
    > come per i giornali, deve esistere un freno anche
    > per la rete. Oggi ridi delle foto del principe,
    > domani potrebbe toccare a
    > te.
    Hai capito male.
    E dai spazio a un rimbambito inglese che si e' dovuto arrampicare molto sugli specchi per dire The Sun ha fatto bene (dopo che la famiglia reale aveva chiesto ai giornali Uk di non pubblicare nulla), ma la colpa e' di Internet.

    Il Sun stesso dice
    (blabla)
    But there is a clear public interest in publishing the Harry pictures, in order for the debate around them to be fully informed. The photos have potential implications for the Prince’s image representing Britain around the world.

    There are questions over his security during the Las Vegas holiday. Questions as to whether his position in the Army might be affected.

    Further, we believe Harry has compromised his own privacy.

    These are not pictures of him and a girlfriend at Balmoral. The Prince was in Vegas, the party capital of a country with strong freedom-of-speech laws, frolicking in the pool before inviting strangers to his hotel room for a game of strip billiards.
    "

    Il principello da sfogo alla sua fame di gnugna giocando a strip billiard, bevendo e facendo casino, con decine di persone che andavano e venivano. Il fatto che qualcuno scatti delle foto e' il minimo che poteva accadere. A me non potrebbe capitare (e neanche a te) per OVVI motivi (non sono VIP, miliardario, non faccio orgie a lasvegas ecc).
    Certo in astratto puo esempre capitare che un rompicozlioni faccia una foto che non deve fare... pero' e' molto antipatico tirare fuori queste argomentazioni per dar contro a internet. Quando, qui, i "colpevoli" sono il VIP libertino e, alla peggio, i suoi "amici" furboni.
    non+autenticato
  • > Se parli di libertà, c'è anche quella di poter
    > fare quello che uno vuole, senza arrecare danno
    > ad alcuno e in ambito privato. Quelle foto fanno
    > parte del privato

    E allora chi le ha scattate ha commesso un crimine. Ma ora tali foto sono diventate pubbliche, non si possono richiamare indietro.

    Chi rivela un segreto può commettere un crimine... ma non si può obbligare chi l'ha sentito a dimenticarsene.
    non+autenticato