Alfonso Maruccia

Archos, tablet giocoso con qualcosa in più

Il nuovo prodotto della francese è meno touch ma molto più gaming-oriented: una tavoletta dotata di pulsanti e pad fisici, connessione HDMI e accesso a Google Play. Per il giocatore casual che non deve chiedere mai

Roma - Dopo aver dotato il suo Gen10 XS di tastiera e software di produttività, Archos prova ancora una volta a differenziarsi nel mondo touch-centrico di Android con GamePad: il nuovo prodotto ha uno schermo touch, certo, ma è soprattutto dotato di tasti e joypad fisici per facilitare un intrattenimento con applicazioni videoludiche molto meno incerto di quanto possibile smanacciando su un display.

Archos GamePad


GamePad è dotato di una CPU ARM dual-core a 1,5 GHz, di una GPU Mali 400mp, una connessione audio-video digitale HDMI ma soprattutto di un paio di joystick analogici, due pad a croce e pulsanti dorsali quasi fosse una console videoludica qualsiasi.
Ma GamePad non è una console handheld come quelle prodotte da Sony e Nintendo perché il principale canale di approvvigionamento giocoso è il marketplace Google Play: il nuovo prodotto Archos è equipaggiato con Android versione 4.0, ed è dunque in grado di far girare le tante applicazioni già disponibili per la piattaforma mobile di Google.

Disponibile da ottobre al prezzo di 188 dollari, GamePad ha con tutta evidenza il principale difetto proprio nel suo apparente punto di forza: il numero di "app" giocose disponibili su Google Play è certamente numeroso, ma forse non è in grado di accontentare il palato di tutti i gamer.

Alfonso Maruccia

fonte immagine
Notizie collegate
9 Commenti alla Notizia Archos, tablet giocoso con qualcosa in più
Ordina
  • ...Come posso non essere entusiasta di tale progetto? Speriamo che almeno qui si aggiorni per davvero a Jelly Bean...
    non+autenticato
  • in cui le console Nintendo/Sony inizino a tirare fuori giochi degni del costo e dell'hardware. La situazione è chiara: emulatori e casual game sono già accasati per questo tipo di dispositivi insieme a smartphone/iphone. A 40 euro non si fanno due giochi separati in cui uno lo si chiama fuoco/ghiaccio, bianco/nero per quanto riguarda Nintendo ... e sul versante Sony non possono pensare di fare porting di qualche vecchio gioco Sony ed una vagonata di porting PC ... per i giochi vecchi ci sono già i PC e le vecchie console, non c'è bisogno di comprarne una nuova.
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > in cui le console Nintendo/Sony inizino a tirare
    > fuori giochi degni del costo e dell'hardware. La
    > situazione è chiara: emulatori e casual game sono
    > già accasati per questo tipo di dispositivi
    > insieme a smartphone/iphone. A 40 euro non si
    > fanno due giochi separati in cui uno lo si chiama
    > fuoco/ghiaccio, bianco/nero per quanto riguarda
    > Nintendo ... e sul versante Sony non possono
    > pensare di fare porting di qualche vecchio gioco
    > Sony ed una vagonata di porting PC ... per i
    > giochi vecchi ci sono già i PC e le vecchie
    > console, non c'è bisogno di comprarne una
    > nuova.

    Sinceramente Nintendo e Sony devono far di meglio sul lato giochi, ma se il futuro sono giochini di qualità dubbia, mi viene da piangere....
    Sgabbio
    26177
  • Adesso è arrivato il momento in cui o fanno il salto di qualità o è la fine delle console portatili. Qualche giorno fa stavo facendo una valutazione in chili dei giochi per ds/dsi. Un gioco "nativo" di circa 10 mb è di solito un casual game o un giochillo per bambini. Con l'emulatore e 10 mb giochi a Doom, 5.5 Mb a Alone in the Dark per PC ... 800 Kb per un gioco Sega Master System ... 30 Kb un gioco cult per Spectrum Knight Lore o Atic Atac o The Sentinel EMULAZIONE ... penso che per Nintendo e Sony sia arrivato il momento di iniziare a lavorare sul serio.
    non+autenticato
  • Ma il DS ha sempre avuto questo difetto di avere giochi casual in ogni dove, a parte alcuni giochi che non rientrano di questa categoria.
    Sgabbio
    26177
  • Non è proprio così in generale soprattutto per i titoli esteri, in particolare per le versioni in italiano su circa 1600 titoli ce ne sono all'incirca 500 che non hanno niente a che fare con i casual game e sono giochi di tipo avventura e rpg. La situzione (per i giocatori)è peggiore per la PSVita in quanto Sony ha in canna una vagonata di remake PC quando dovevano essere le console a segnare il passo ed il PC seguire al traino. Comunque sia per Sony che per Nintendo è chiaro che i casual game non hanno più senso di essere sviluppati.
    non+autenticato
  • oddio proprio non male. Era da un po che non vedevo un prezzo "equo"...si sta davvero prendendo una brutta piega in questo campo.
  • non assomiglia un po' troppo ad una psp? Newbie, inesperto
    non+autenticato
  • Dici che Sony gli fa causa? xD

    Comunque è sicuramente un progetto originale e con un ottimo prezzo!!
    Se uno vuole un tablet e gli piace giocare è sicuramente una scelta ottima! è anche vero che con pochi euro ho visto in rete dei controller con il supporto per telefono e tablet integrato che si connettono via USB o blutooth che risolverebbero il problema!
    non+autenticato