Un pugno di dollari per Freenet

Per mantenere uno sviluppatore a tempo pieno

Roma - Ian Clarke, l'ideatore di Freenet, la rete che difende l'anonimato, si appella agli utenti per reperire i fondi necessari a mantenere l'unico sviluppatore che ci lavora sopra a tempo pieno.

In una lettera ai supporter di Freenet, a coloro che hanno installato un nodo e a chi è interessato a sostenere un progetto dal sapore rivoluzionario, Clarke chiede di contribuire per far sì che Matthew Toseland possa continuare a lavorare solo su Freenet, con un compenso di soli 1.500 dollari al mese.

Per contribuire ci sono varie formule e modalità, tutte descritte alla "pagina delle donazioni", a questo indirizzo: http://freenetproject.org/index.php?page=donate
TAG: privacy
24 Commenti alla Notizia Un pugno di dollari per Freenet
Ordina
  • Un progetto che dovrebbe cambiare Internet e renderlo sicuro è portato avanti da una sola persona?

    non+autenticato
  • Io ho già dato in passato e probabilmente darò ancora in futuro.

    E' un'iniziativa che rivoluzionerà Internet come lo conosciamo, quando sarà matura.

    Elf Qrin
    www.ElfQrin.com
    non+autenticato

  • Se non e' GPL, forse e' meglio dare un occhio alla licenza prima di mandare soldi.
    Se e' GPL, se dovra' crescere, crescera'.

    Saluti
    TT
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Se non e' GPL, forse e' meglio dare un
    > occhio alla licenza prima di mandare soldi.
    > Se e' GPL, se dovra' crescere, crescera'.
    >
    > Saluti
    > TT

    si... con l'aiuto dello spirito santo

    pure fanatici sti linari...
    non+autenticato
  • > Se e' GPL, se dovra' crescere, crescera'.

    Si, certo, e solo allora tu la installerai e ne fruirai, come fai per tutti gli altri programmi open source o freeware.

    Suvvia. Dai un calcio alla tirchiaggine e butta 10 euro in un progetto che salva il mondo dalle major del disco, dalla CIA, dalla RIAA, da echelon e da ogni forma di censura di stato. Questo e' freenet e mi piace pensare che esista.

    Io devolvo. Poco, ma devolvo.

    Ciao a te.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Se e' GPL, se dovra' crescere, crescera'.
    >
    > Si, certo, e solo allora tu la installerai e
    > ne fruirai, come fai per tutti gli altri
    > programmi open source o freeware.
    >
    > Suvvia. Dai un calcio alla tirchiaggine e
    > butta 10 euro in un progetto che salva il
    > mondo dalle major del disco, dalla CIA,
    > dalla RIAA, da echelon e da ogni forma di
    > censura di stato. Questo e' freenet e mi
    > piace pensare che esista.
    >
    > Io devolvo. Poco, ma devolvo.
    >
    > Ciao a te.


    Dicevo solo di stare attento alla licenza.
    IMHO, se non e' GPL o analoghe, rischi di trovarti, un giorno, di aver finanziato un software (diventato) closed e commerciale.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Dicevo solo di stare attento alla licenza.
    > IMHO, se non e' GPL o analoghe, rischi di
    > trovarti, un giorno, di aver finanziato un
    > software (diventato) closed e commerciale.
    >

    La licenza non è GPL ma è sempre una licenza FREE. Anche se credo che all'inizio il progetto fosse sotto GPL. Comunque questo è il testo della licenza onion:

    Here's the text of the Onion license that is embedded in
    freenet-ext.jar with the FEC plugin implementation:

    /*
    * Java Forward Error Correction Library
    * Copyright (C) 2001 Onion Networks
    * Copyright (C) 2000 OpenCola
    *
    * Portions derived from code by Luigi Rizzo:
    * fec.c -- forward error correction based on Vandermonde matrices
    * 980624
    * (C) 1997-98 Luigi Rizzo (luigi@iet.unipi.it)
    *
    * Portions derived from code by Phil Karn (karn@ka9q.ampr.org),
    * Robert Morelos-Zaragoza (robert@spectra.eng.hawaii.edu) and Hari
    * Thirumoorthy (harit@spectra.eng.hawaii.edu), Aug 1995
    *
    * Redistribution and use in source and binary forms, with or without
    * modification, are permitted provided that the following conditions
    * are met:
    *
    * 1. Redistributions of source code must retain the above copyright
    *    notice, this list of conditions and the following disclaimer.
    * 2. Redistributions in binary form must reproduce the above
    *    copyright notice, this list of conditions and the following
    *    disclaimer in the documentation and/or other materials
    *    provided with the distribution.
    *
    * THIS SOFTWARE IS PROVIDED BY THE AUTHORS ``AS IS'' AND
    * ANY EXPRESS OR IMPLIED WARRANTIES, INCLUDING, BUT NOT LIMITED TO,
    * THE IMPLIED WARRANTIES OF MERCHANTABILITY AND FITNESS FOR A
    * PARTICULAR PURPOSE ARE DISCLAIMED. IN NO EVENT SHALL THE AUTHORS
    * BE LIABLE FOR ANY DIRECT, INDIRECT, INCIDENTAL, SPECIAL, EXEMPLARY,
    * OR CONSEQUENTIAL DAMAGES (INCLUDING, BUT NOT LIMITED TO,
    * PROCUREMENT OF SUBSTITUTE GOODS OR SERVICES; LOSS OF USE, DATA,
    * OR PROFITS; OR BUSINESS INTERRUPTION) HOWEVER CAUSED AND ON ANY
    * THEORY OF LIABILITY, WHETHER IN CONTRACT, STRICT LIABILITY, OR
    * TORT (INCLUDING NEGLIGENCE OR OTHERWISE) ARISING IN ANY WAY OUT
    * OF THE USE OF THIS SOFTWARE, EVEN IF ADVISED OF THE POSSIBILITY
    * OF SUCH DAMAGE.
    */
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Io devolvo. Poco, ma devolvo.
    >
    > Ciao a te.

    sarebbe bello poter devolvere senza tante rogne. Il problema e' che la maggior parte di questi siti utilizza paypal per le transazioni.
    Paypal ha alcune simpatiche clausole che ne limitano l'accettabilita' anche da chi, come me, ha una carta di credito a scalare, quindi in teoria maggiormente sicura da frodi. In particolare, da quello che mi e' sembrato di capire, quando apri un account su paypal apri di fatto un conto corrente che, se in negativo, pretende comunque di essere riportato al nero, anche se la tua carta di credito nega il pagamento.


    non+autenticato
  • E spedire 10 euro in busta chiusa all'indirizzo riportato sul sito?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > E spedire 10 euro in busta chiusa
    > all'indirizzo riportato sul sito?

    ho scritto "Il problema e' che la *maggior parte* di questi siti utilizza paypal per le transazioni".
    Non sto parlando solo di freenet, sto parlando in generale per molti progetti opensource.

    non+autenticato

  • - Scritto da: munehiro
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > E spedire 10 euro in busta chiusa
    > > all'indirizzo riportato sul sito?
    >
    > ho scritto "Il problema e' che la *maggior
    > parte* di questi siti utilizza paypal per le
    > transazioni".
    > Non sto parlando solo di freenet, sto
    > parlando in generale per molti progetti
    > opensource.

    inoltre, puntualizzo, dal sito di freenet

    How can I donate?
    You have five options:

    <donate via paypal...>

    -> While we prefer electronic donations using one of the above two methods, you may also donate by sending a check to: <-

    1) cos'e' un check?

    2) se gli mando degli euro questo qui che sta in california deve cambiarli in dollari ergo se ne brucia una buona percentuale in tasse di cambio. Stessa cosa vale per me se cambio in dollari.

    la donazione elettronica e' la migliore in questi casi, ma si scontra con le clausole apparentemente poco sicure di paypal.
    Ben felice di essere smentito, a tale riguardo, ma credo di aver capito bene.
    non+autenticato
  • ...azzo ! Quello sta morendo di fame... e voi... continuate ancora a cazzeggiare con la vostra riga di comando aggratis?

    VERGOGNA !
    non+autenticato

  • Quasi 3 milioni di vecchie lire!?!? Per un lavoro che potrebbe fare comodamente da casa!?!?

    Io non prendo nemmeno 700 euro al mese e sto quì dentro 9 ore al giorno...

    Ma poi... Dov'è finito l'open source? Un solo sviluppatore a tempo pieno per un progetto così importante e ambizioso?

    Tristezza...

  • - Scritto da: TADsince1995
    >
    > Quasi 3 milioni di vecchie lire!?!? Per un
    > lavoro che potrebbe fare comodamente da
    > casa!?!?
    >
    > Io non prendo nemmeno 700 euro al mese e sto
    > quì dentro 9 ore al giorno...
    >

    Scusa ma chi se ne frega di quanto prendi te qui in Italia. Dipende dal costo della vita del paese in cui vivi.
    non+autenticato

  • > Scusa ma chi se ne frega di quanto prendi te
    > qui in Italia. Dipende dal costo della vita
    > del paese in cui vivi.

    Si, questo è vero...A bocca storta

    Però mi sembra sempre un forzatura... E' un progetto open source....

  • - Scritto da: TADsince1995

    > Però mi sembra sempre un forzatura... E' un
    > progetto open source....

    A me non sembra una forzatura e ti spiego anche perché.
    Primo perchè è rilasciato sotto una licenza open source.
    Secondo perché fare software open source non vuol dire che prendi dei soldi te ne stai approfittando
    Terzo perché non obbligano nessuno a donare dei soldi, chi vuole lo fa e chi è contrario no.
    Quarto perché non chiedono tanti soldi.
    non+autenticato
  • > Però mi sembra sempre un forzatura... E' un
    > progetto open source....
    Questo non vuole dire che non ci si possa guadagnare su... (a parte che in una media città italiana si è quasi quasi più sicuri di arrivare a fine mese con 700?, sempre che compresi ci siano anche contributi, assicurazioni obbligatorie ecc, che con 1500$ nudi e crudi in una media città USA)
    Si può sempre partecipare al progetto, o farne un fork, essedo questo open source, ma minimo minimo un collaboratore/coordinatore a tempo pieno serve!
    non+autenticato
  • Per prima cosa il al progetto nn lavora solo lui, lui se hai ben letto è l'unico a lavorarci su a tempo pieno. Seconda cosa il software GNU nn è gratuito, potrebbe esserlo ma nn è una condizione necessaria. E poi che cosa sono 3 milioni per un programmatore??? forse e a te che pagano un po poco...
    non+autenticato
  • > > Io non prendo nemmeno 700 euro al mese e
    > > sto quì dentro 9 ore al giorno...

    > Scusa ma chi se ne frega di quanto prendi te
    > qui in Italia. Dipende dal costo della vita
    > del paese in cui vivi.

    Non solo...
    Se prendi 700 Euro al mese, come minimo il tuo datore di lavoro versa altri 400/500 euro tra contributi, tasse e altre amenita'...


    non+autenticato
  • > Io non prendo nemmeno 700 euro al mese e sto
    > quì dentro 9 ore al giorno...

    Vai a newyork a vivere con i tuoi 700 ? e vedrai
    xche ne chiede 1500!
    Ma sono sicuro ch se lo ospiti a casa tua abbasserà
    le sue richieste!Sorride

    > Ma poi... Dov'è finito l'open source? Un
    > solo sviluppatore a tempo pieno per un
    > progetto così importante e ambizioso?

    Tante malizzi si potrebbero dire su questo ma non voglio scatenare guerre..

  • > Ma sono sicuro ch se lo ospiti a casa tua
    > abbasserà
    > le sue richieste!Sorride

    Questo è offensivo e di cattivo gusto. Il mio era un post civile...

  • - Scritto da: TADsince1995
    > Questo è offensivo e di cattivo gusto. Il
    > mio era un post civile...

    ?? sei un pò sciscettibile...
    era solo una batuta, comunque se ti sei offeso mi spiace
    non volevo!
  • .. perche' tu sei un impiegatuccio dozzinale e il programmatore di freenet un espertissimo di questioni estremamente complicate.

    Neanche a chiederselo ..
    non+autenticato