Lotus Notes 6.5 al varco

La major release della suite IBM, attesa per la prossima settimana, integrerà le funzionalità di messaggistica istantanea e adotterà un'interfaccia unificata per la collaborazione

Armonk (USA) - IBM è pronta a rilasciare la nuova versione 6.5 della suite Lotus Notes/Domino per la collaborazione e la gestione delle informazioni aziendali. Questa nuova release rappresenta il maggior aggiornamento della suite dal rilascio, nel giugno del 2002, della versione 6.

Il software client Notes integra ora le funzionalità di messaggistica istantanea fornite da Lotus Instant Messaging, precedentemente noto come SameTime. IBM ha spiegato che gli utenti non dovranno più passare da un programma all'altro ma avranno la possibilità, direttamente dall'interno delle proprie inbox, di conoscere lo stato (on-line, off-line, occupato, ecc.) del mittente e di tutti i destinatari del messaggio e, eventualmente, avviare una sessione di chat con uno di essi.

Il componente per l'instant messaging incluso nel nuovo Notes permette anche di fare chat di gruppo: ad esempio, è possibile inviare contemporaneamente gli stessi messaggi istantanei a tutti i destinatari di una e-mail che si trovano nel campo "a:" o "cc:".
A differenza della versione stand-alone di Lotus Instant Messaging, che è in grado di intercomunicare con il network di AOL, la versione integrata in Notes 6.5 permette di inviare e ricevere messaggi unicamente con altri utenti della suite di IBM.

Anche grazie all'integrazione delle funzionalità di instant messaging con il resto degli strumenti di comunicazione della suite, Notes 6.5 arriva con una nuova interfaccia unificata che riunisce fra loro i vari programmi per la collaborazione, quali inbox, agenda, calendario, rubrica unificata, motore di ricerca per il Web e uno strumento per il lancio di URL, applicazioni e documenti.

Big Blue ha spiegato che la nuova versione di Notes migliora il supporto a Linux e il componente Web Access di Domino introduce il supporto al browser open source Mozilla.

Continuando nella direzione già intrapresa con la versione 6, Lotus Domino/Notes 6.5 migliora i filtri antispamming e introduce una nuova funzione, detta Quick Rules, che permette anche agli utenti meno esperti di creare filtri personalizzati.

La prima versione dimostrativa di Lotus Notes/Domino sarà disponibile qui a partire dal 30 settembre.
TAG: sw
23 Commenti alla Notizia Lotus Notes 6.5 al varco
Ordina
  • Ma perchè IBM nn lo rilascia sotto GPL?!?
    E' come dire sto con l'open quando mi fa comodo,o come dire amo mia moglie solo quando me la da.
    Non capisco.
    non+autenticato
  • Scusa ma... che ci guadagnerebbe?
    Non per fare l'avvocato del diavolo ma nel caso di Linux, IBM ha forti interessi a spingerlo perchè così vende macchine e consulenze. Nel caso di Notes sarebbe, dal loro punto di vista, un suicidio.

  • - Scritto da: GreenDrake
    > Scusa ma... che ci guadagnerebbe?
    > Non per fare l'avvocato del diavolo ma nel
    > caso di Linux, IBM ha forti interessi a
    > spingerlo perchè così vende macchine e
    > consulenze. Nel caso di Notes sarebbe, dal
    > loro punto di vista, un suicidio.

    Certo però sarebbe bello che aprisse i sorgenti della SmartSuite tanto non la sviluppa quasi più ed avremmo finalmente una suite per l'ufficio degna di questo nome.

    Grunch
    non+autenticato
  • Concordo pienamente, Smartsuite è molto bello ma la sua incidenza sul mercato è bassissima.
    Sarebbe un bel colpo se fosse reso Open Source, lùnico problema è che esiste solo in versione win32 e non Linux

  • - Scritto da: GreenDrake
    > Scusa ma... che ci guadagnerebbe?
    > Non per fare l'avvocato del diavolo ma nel
    > caso di Linux, IBM ha forti interessi a
    > spingerlo perchè così vende macchine e
    > consulenze. Nel caso di Notes sarebbe, dal
    > loro punto di vista, un suicidio.

    Quindi stai affermando che con l'open source non si guadagna... cioè stai dicendo che conviene vendere ancora il compilato senza rilasciare i sorgenti.

    Continuo a non capire: se ami così tanto la GPL e credi nella GPL sei contro ogni forma di vendita/distribuzione del sw senza sorgenti. Quindi non fare l'avvocato di Big Blue$
    non+autenticato
  • Vedi che iniziate a capire il grosso equivoco che c'e' dietro all'open source???

    ZioBillFan Windows

    - Scritto da: Anonimo
    > Ma perchè IBM nn lo rilascia sotto GPL?!?
    > E' come dire sto con l'open quando mi fa
    > comodo,o come dire amo mia moglie solo
    > quando me la da.
    > Non capisco.
    non+autenticato
  • esiste ancora...

    non pensavo, non credevo, non potevo immaginare!!!

    br1
    non+autenticato
  • Fatti un giro nelle banche, e vedi un pò cosa esiste ancora...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Fatti un giro nelle banche, e vedi un pò
    > cosa esiste ancora...

    Che si faccia un giro nelle aziende che hanno un sistema informativo degno di tale appellativo e non un gioco per utonti.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > esiste ancora...
    >
    > non pensavo, non credevo, non potevo
    > immaginare!!!
    >
    > br1

    io sto da tempo cercando un'altrnativa a lotus notes ma non ne trovo....tutti gli altri software non hanno la possibilità di fare repliche dei db e portarsele dietro.
    E per me è molto importante avere sempre sul portatile tutta la documentazione che mi serve....cosa dovrei usare? conoscete alternative?

    grazie
  • > io sto da tempo cercando un'altrnativa a
    > lotus notes

    Perché? Io lo uso e mi trovo bene.
    Semplice curiosita!

    Ciao
    non+autenticato
  • la nuova collaboration suite di Oracle....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > la nuova collaboration suite di Oracle....

    permette di replicare i database sui client come notes?

  • - Scritto da: Neo1978
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > la nuova collaboration suite di Oracle....
    >
    > permette di replicare i database sui client
    > come notes?

    Ciao mesi orsono ho condotto una ricerca "personale" Oracle prometteva grandi cose, ma di fatto era venduta come ancora troppo embrionale. I fan di Exchange dicono che quello che fai con LN lo fai anche con Exchanga, ma io ho visto solo repliche del file di posta.
    ... poi mi sono licenziato .....Sorride

    Cmq credo che anche a tutt'oggi sia presto per l'oracolo.
    Ciao
    C. (ex admin LN, DBA pentito!!!)
    non+autenticato
  • Beh e' abbastanza comprensibile.
    Gli enti che erano legato ad IBM si sono beccati lotus si PC e AS/400 al posto dei Mainframes. Chi ha voluto a tutti i costi un*x si e' ritrovato quel ce**o di AIX.
    Dove invece e' penetrata HP e Compaq, si sono ritrovati con Winzoz NT/2000/.NET.
    Comunque Lotus e' abbastanza trasversale: ho visto che sono riusciti a convincere un bel po' di aziende (per lo piu' pubbliche)e se posso esprimere la mia opinione sembra un prodotto non all'altezza dell'azienda che lo vende e del costo a cui lo vende. Avrebbero potuto fare molto meglio soprattuto scegliendo un vero db per mantenere i dati e non quegli abortini di file stile acCess.
    non+autenticato
  • beh, non è poi così male...
    è estremamente rapido lo sviluppo, l'interfaccia è tendenzialmente sempre coerente, va con il suo client e su web (ora anche su mobile), supporta java, XML, si integra con molti sistemi mostrandosi via corba.
    e udite udite voci di corridoio dicono che R7 ci regali un db relazionale al posto del suo (la r6 già permette qlcs di simile).

    migliorabile come ambiente di posta e non capirò mai perchè lo vendano spingendo soprattutto su questo aspetto...

    morale: fa un sacco di cose, per ognuna esiste un sistema che la fa meglio, ma metti insieme tutti i sistemi migliori... e ad un prezzo concorrenziale. Poi mi avverti che butto Domino...

    ciao
    non+autenticato
  • beh, non è poi così male...
    è estremamente rapido lo sviluppo, l'interfaccia è tendenzialmente sempre coerente, va con il suo client e su web (ora anche su mobile), supporta java, XML, si integra con molti sistemi mostrandosi via corba.
    e udite udite voci di corridoio dicono che R7 ci regali un db relazionale al posto del suo (la r6 già permette qlcs di simile).

    migliorabile come ambiente di posta e non capirò mai perchè lo vendano spingendo soprattutto su questo aspetto...

    morale: fa un sacco di cose, per ognuna esiste un sistema che la fa meglio, ma metti insieme tutti i sistemi migliori... e ad un prezzo concorrenziale. Poi mi avverti che butto Domino...

    ciao
    non+autenticato