Brevetti, oggi la battaglia

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la breve cronaca di un sofferto incontro a Bologna con il Partito Socialista Europeo sulla spinosissima questione dei brevetti sul software

Roma - Mancano poche ore all'arrivo della proposta di direttiva sui brevetti all'attenzione del Parlamento europeo e si moltiplicano gli sforzi dei tanti che contestano la normativa. Ecco il resoconto di un breve incontro con il PSE a Bologna

Approfittando di un incontro del gruppo del Partito Socialista Europeo a Bologna, vari gruppi legati al software libero, dopo una settimana frenetica, sono riusciti a ottenere un incontro di 7-8 minuti per aprire un dialogo e tentare un po' di sensibilizzazione.

Il Bologna Free Software Forum, Erlug, Assoli e Italian Linux Societysono riusciti a organizzare a tempo record l'intervento del Prof. Renzo Davoli dell'Università di Bologna, che ha descritto le conseguenze devastanti dei brevetti sul software nella ricerca e nello sviluppo, e dell'Ing. Davide Dozza, presidente di una delle 2.000.000 (due milioni!) di piccole e medie imprese europee che verrebbero duramente danneggiate dai brevetti e hanno firmato una petizione per cercare di fermarli.
Anche se l'incontro non ha probabilmente cambiato di molto le opinioni del gruppo parlamentare, dato che solo una minoranza dei membri del PSE si è degnata di partecipare, la giornata non è stata inutile: gli attivisti locali hanno potuto avere contatti con alcuni europarlamentari e sentire il polso della situazione.

Sembra che *ogni* membro dell'europarlamento che abbia approfondito l'argomento sia ora fermamente contrario alla direttiva. Si è capito abbastanza chiaramente che se questa passerà, sarà a causa della drammatica ignoranza di molti dei votanti, che si limiteranno a seguire ciecamente indicazioni dall'alto.

Enrico Zini e Francesco Benincasa, per il BFSF
97 Commenti alla Notizia Brevetti, oggi la battaglia
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)