Cristina Sciannamblo

UK, presto una grande cineteca digitale

Il British Film Institute investe milioni di sterline per digitalizzare le pellicole nazionali. Fiducia nelle tecnologie per diffondere la cultura cinematografica tra le giovani generazioni

Roma - Un patrimonio cinematografico presto fruibile da tutti gli appassionati del cinema britannico: il British Film Institute (BFI) ha annunciato che provvederà alla digitalizzazione di 10mila pellicole made in UK nei prossimi cinque anni.

L'operazione, che rientra nel più ampio progetto denominato Film Forever, intende preservare e diffondere il patrimonio cinematografico d'Oltremanica attraverso gli strumenti digitali, offrendo al pubblico la possibilità di contribuire alla stesura dell'elenco dei titoli.

I canali attraverso i quali sarà possibile accedere ai contenuti sono diversificati: opzione gratuita o a pagamento sul Web, YouTube, servizi di video on demand non meglio specificati. Č prevista anche una partnership con Samsung per lo sviluppo di un'app supportata dalla piattaforma Smart TV del colosso coreano.
"Film Forever si fonda su un impegno rinnovato per il futuro, nei confronti della futura generazione di pubblico, di registi e sulle opportunità offerte dalle tecnologie digitali", dichiara Amanda Nevill, CEO del BFI, aggiungendo: "Stiamo investendo laddove crediamo sia possibile fare la differenza".

Il costo dell'operazione si aggira intorno ai 500 milioni di sterline (620 milioni di euro circa). Oltre alla digitalizzazione delle pellicole, serviranno per finanziare investimenti nel settore cinematografico e ad alimentare la passione per il cinema tra i giovani.

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
1 Commenti alla Notizia UK, presto una grande cineteca digitale
Ordina
  • Ottima iniziativa, ma se sperano di vendere a prezzi esorbitanti dei film vecchi di più di 10 anni infarciti di DRM, allora mi sa che si illudono.

    Peraltro dovrebbero essere le biblioteche pubbliche ad occuparsi di distribuire legalmente e gratuitamente in forma digitale via bittorrent film, musica e libri che siano stati pubblicati almeno 10 anni prima.
    Questo ovviamente in un mondo ideale dove non esistono le lobby parassitarie delle major e le loro leggi sul copyright volte a mercificare la cultura per l'eternità.
    Funz
    12980