Mauro Vecchio

Megaupload, contenuti restituiti agli utenti?

Il reporter statunitense Kyle Goodwin sarà ascoltato da un giudice della Virginia, nel tentativo di riappropriarsi dei suoi filmati sportivi. La corte tornerà sul sequestro dei server del cyberlocker

Roma - A quasi dieci mesi dal bombardamento statunitense sui territori digitali di Megaupload, la sfida legale del giornalista sportivo Kyle Goodwin vive la sua fase più calda. Il giudice della Virginia Liam O 'Grady ascolterà l'ex-utente di Megaupload nella battaglia contro il Department of Justice (DoJ), che non vorrebbe restituire al giovane reporter i suoi filmati amatoriali sugli eventi sportivi universitari stoccati sui server del servizio.

Supportato in aula dai legali di Electronic Frontier Foundation (EFF), Goodwin potrà presentarsi davanti al giudice per offrire la sua ricostruzione dei fatti. Una situazione molto simile a quella vissuta da migliaia di utenti del cyberlocker di Kim Dotcom, privati dei propri file (legali) dopo il sequestro di oltre mille server presso la società di hosting Carpathia.

Stando ad un comunicato diramato dagli attivisti di EFF, il giudice O 'Grady valuterà la situazione delle proprietà digitali del giornalista, per capire meglio le modalità di sequestro attuate dal governo di Washington, ma soprattutto per trovare una soluzione per la restituzione dei filmati caricati su Megaupload. Un'ipotesi che tornerebbe utile a tutti gli iscritti alla piattaforma di file hosting.
In effetti, il Dipartimento di Giustizia aveva chiesto al giudice di non ascoltare le richieste del ragazzo, per evitare un precedente. Nessun diritto costituzionale sarebbe stato violato in seguito al sequestro dei domini e dei server gestiti dalla piattaforma di file hosting, la perdita dei contenuti legittimi appartenenti agli utenti del sito secondo il Dipartimento di Giustizia non costituirebbe così "un danno irreparabile".

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàMegaupload, il cinema accontenta gli utenti?Gli avvocati di MPAA mostrano il segnale di via libera per la restituzione dei file appartenenti agli account sul celebre cyberlocker. Ma solo a patto che non ci siano fughe di contenuti protetti dal copyright. E il legal thriller continua
  • AttualitàMPAA, assalto ai colossi del file hostingLe major del cinema vorrebbero nuovi raid contro i primi 5 cyberlocker del web. Mediafire risponde: il nostro business è assolutamente lecito. Mentre gli utenti di Megaupload continuano la battaglia per riavere indietro i propri file, Dotcom si dà alla musica
7 Commenti alla Notizia Megaupload, contenuti restituiti agli utenti?
Ordina
  • una delle piu' grandi porcate usa...su youtube e' pieno di film ma quello non si tocca e' americano
    non+autenticato
  • - Scritto da: alvaro
    > una delle piu' grandi porcate usa...su youtube e'
    > pieno di film ma quello non si tocca e'
    > americano

    Youtube ha concluso una serie di accordi con le case di produzione cinematografiche e discografiche:

    http://www.ft.com/intl/cms/s/0/ea854380-253f-11de-...

    http://www.nytimes.com/2008/11/10/business/media/1...

    E ha introdotto il sistema automatico di identificazione dei contenuti:
    http://www.youtube.com/t/contentid_more

    Probabilmente la vendita a Google Inc., avvenuta dopo nemmeno un anno di esercizio, era un passo obbligato per sfuggire alle cause intentate da parte dei tre proprietari, Chad Hurley, Steve Chen, e Jawed Karim.
    non+autenticato
  • ormai ho recuperato tutti i file che avevo perso. tra serie registrate tempo fa e serie ormai introvabili.
    fortunatamente conservavo anche un backup di moltissime serie.
    sfortunatamente ho perso una 10ina di mesi di premium...
    sfortunatamente ho perso un sacco di tempo di upload che sto rifacendo su tanti altri servizi che però non saranno mai stabili quanto megaupoload.
    sfortunatamente molti file ormai sono introvabili e questo costituisce un danno.
    se il giudice ritiene davvero che non sia un danno irreparabile è semplicemente un idiota.
    speriamo che questa vicenda si concluda positivamente, in questa maniera tutto risulterà rafforzato, tutti i nuovi link daranno man forte ma ci sarà anche megaupload a coprirci le spalle (e se riapre difficilmente chiuderà nuovamente).
    se questa vicenda si concluderà negativamente, andare avanti non sarà facile ma ormai la maggior parte delle persone ha recuperato i suoi file più importanti quindi? pazienza.
    Condivisione fino alla morte!!!!!!!
    perchè basterebbe che sfruttassero la pubblicità per dare loro stessi i file che siamo costretti a piratare, perchè in ogni caso nessuno di noi possiede un portafoglio a fisarmonica e potrà permettersi sempre quella quantità che comprerebbe in ogni caso (se scarico non è detto che comprerei e se non posso scaricare difficilmente compro), perchè le serie fansub non le vende nessuno ecc....
    il giorno in cui lo capiranno sarà troppo tardi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: LiefLayer


    > sfortunatamente ho perso un sacco di tempo di
    > upload che sto rifacendo su tanti altri servizi
    > che però non saranno mai stabili quanto
    > megaupoload.

    Perché gli altri servizi sarebbero meno stabili di Megaupload? Io alcuni li conosco, e mi paiono tecnicamente ben fatti. Magari costano un po', quello sì.


    > speriamo che questa vicenda si concluda
    > positivamente, in questa maniera tutto risulterà
    > rafforzato, tutti i nuovi link daranno man forte
    > ma ci sarà anche megaupload a coprirci le spalle
    > (e se riapre difficilmente chiuderà
    > nuovamente).

    All'indomani del sequestro di Megaupload, diversi commentatori hanno puntato il dito sull'uso di Megaupload, e di qualsiasi altro cyberlocker, come il nostro hard disk privato, che nessuno ci può toccare. La praticità di questi servizi è fuori discussione, ma i motivi per cui i dati potrebbero sparire da un giorno all'altro sono molteplici, non c'è solo il Dipartimento della giustizia Usa. Triste
    Fare sempre un bel backup, se i dati sono preziosi.Deluso
    non+autenticato
  • un danno irreparabile?
    E il giudice che ne sa?
    ha per caso idea di quello che può essere stato caricato?
    Lo ha chiesto agli utenti?
    Ma per favoreeeeeee............
    non+autenticato
  • - Scritto da: tucumcari
    > un danno irreparabile?
    > E il giudice che ne sa?
    > ha per caso idea di quello che può essere stato
    > caricato?
    > Lo ha chiesto agli utenti?
    > Ma per favoreeeeeee............

    Il giudice Liam O'Grady dovrà decidere, infatti.
    La posizione del dipartimento di giustizia, che non è un giudice, è quella di non ammettere la richiesta del giornalista sportivo.
    Tieni presente che siamo solo in fase di "eccezioni preliminari", per usare una terminologia italiana. Il processo vero e proprio nemmeno è cominciato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > - Scritto da: tucumcari
    > > un danno irreparabile?
    > > E il giudice che ne sa?
    > > ha per caso idea di quello che può essere stato
    > > caricato?
    > > Lo ha chiesto agli utenti?
    > > Ma per favoreeeeeee............
    >
    > Il giudice Liam O'Grady dovrà decidere, infatti.
    > La posizione del dipartimento di giustizia, che
    > non è un giudice, è quella di non ammettere la
    > richiesta del giornalista sportivo.
    Tu capisci cmq che e' una scusa estremamente mediocre, ridicola anzi.
    Se passa l'idea che il DoJ puo sfasciare a caso servizi cloud, perche tanto "non costituiscono danno irreparabile", chiunque si sentira' autorizzato a sfasciare qualunque cosa per qualunque motivo, tanto "non sono danni irreparabili"
    non+autenticato