Alfonso Maruccia

WoW, l'orco democratico del Maine

La politica USA confonde il reale col virtuale e i partiti si accapigliano sulla presunta inadeguatezza di un candidato democratico a fare politica a causa delle sue partite online a World of Warcraft

SantiagaRoma - Colleen Lachowicz, candidata democratica del Maine al Senato degli Stati Uniti, ha una vita segreta fatta di azioni violente e perniciose nel popolare MMOG World of Warcraft. Per il Partito Repubblicano (GOP) è un comportamento inqualificabile, che dimostrerebbe l'inadeguatezza di Lachowicz a sedere nel Senato e a occuparsi dei problemi della cosa pubblica.

I conservatori statunitensi si danno alla caccia alle streghe videoludiche e avvertono i potenziali elettori descrivendo (denigrando) l'incresciosa carriera online di Lachowicz: in WoW la donna impersona un rogue di classe orchesca di alto livello, esercitandosi vieppiù in "commenti online crudi, viziosi e violenti" sui blog liberali.

I droni del GOP hanno dunque raccolto un florilegio di tali commenti per dimostrare che Lachowicz e quelli come lei, impegnati per decine di ore alla settimana a giocare a WoW o ad altri giochi massivi online, sarebbero persone inadatte a fare politica.
Il portavoce repubblicano del Maine si arrischia a sostenere che il tempo dedicato al gioco online, i commenti e l'apparente mancanza di volontà a impegnarsi nel lavoro siano tutti segni della mancanza di etica e maturità della candidata.

Lachowicz risponde alle accuse degli avversari conservatori con un certo stile, ricordando come il suo videogiocare online sia condiviso da altri 183 milioni di americani, inclusi gli over 50 e i personaggi famosi come Jodie Foster, Robin Williams e altri. "Invece di parlare di quello che hanno fatto per i cittadini del Maine - ha detto Lachowicz - i repubblicani si stanno prendendo gioco di me perché gioco ai videogame. Forse è il partito repubblicano a essere fuori dalla realtà".

Alfonso Maruccia

fonte immagine
29 Commenti alla Notizia WoW, l'orco democratico del Maine
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)