Cristina Sciannamblo

YouTube, un ranking di qualità

Il sito di videosharing annuncia di voler cambiare il sistema che analizza le ricerche effettuate dagli utenti. Saranno premiate le clip che incoraggiano alla visione anziché i contenuti "mordi e fuggi"

Roma - Una svolta che intende premiare la qualità piuttosto che la quantità: YouTube annuncia di voler cambiare il proprio ranking dei risultati di ricerca, seguendo una linea che tenda a premiare i video più interessanti per gli utenti.

"Negli ultimi mesi - si legge nella nota ufficiale - abbiamo apportato alcuni cambiamenti per incoraggiare le persone a spendere più tempo nel guardare i video, interagire e condividere con la community". Per questo motivo, dice il direttore del marketing creativo Eric Meyerson, lo staff tecnico ha effettuato un aggiornamento delle cosiddette "funzioni di scoperta video", cercando di appurare come i visitatori rintracciano le clip attraverso il tasto di ricerca e di suggerimento. In questo modo, ci si propone di scovare i contenuti che gli utenti guardano realmente anziché quelli che vengono abbandonati subito dopo il click.

Effettivamente, la notizia che riguarda l'aspetto del watch time non giunge del tutto inaspettata. Da qualche mese, infatti, la dirigenza del Tubo è impegnata nella promozione di iniziative che incoraggino gli utenti a trascorrere più tempo sul sito. (C.S.)
Notizie collegate
  • BusinessYouTube presenta i canali europei La piattaforma di videosharing ha annunciato il lancio di sessanta nuovi canali europei. Partenership con le maggiori case di produzione del vecchio continente. E un'offerta sempre più concorrenziale alla TV
  • BusinessYouTube, 72 ore in un minutoIn occasione del suo settimo compleanno, l'annuncio di YouTube. Diminuiscono le visualizzazioni, ma aumenta la durata dei filmati. E negli USA il video advertising esplode
  • AttualitàYouTube: avrete tutto il tempo che vorreteApprovata una nuova funzione che permette di caricare video più lunghi di 15 minuti. Per il momento ristretta agli utenti rispettosi delle regole. Rassicurazioni ai detentori dei diritti