Alfonso Maruccia

Apple e Samsung, divorzio sui processori?

Cronaca di un amore al tramonto: Cupertino assume i CPU designer di Samsung e starebbe pensando di sostituire la coreana con una azienda taiwanese per i processori dei suoi prodotti mobile

Roma - Tra Apple e Samsung è praticamente finita, anche se preparare le carte per la separazione richiederà un po' di tempo: con una contesa legale che inevitabilmente produce scorie difficili da metabolizzare, le due società sono in rotta di collisione e Cupertino pare stia lentamente ma inesorabilmente preparando il distacco definitivo dal suo partner.

La battaglia si fa visibile soprattutto sul fronte dei processori, con Apple impegnata ad accaparrarsi personale chiave di Samsung per la sua squadra di designer di CPU e affini: Jim Mergard, veterano del settore impiegato presso AMD prima di passare a Samsung, è ora parte della suddetta squadra in forze a Cupertino.

Ad Apple Mergard porterà in dote la sua esperienza nello sviluppo dei sistemi SoC (system-on-a-chip) così importanti per i prodotti mobile, ma c'è chi ipotizza la possibilità di novità tecnologiche rilevanti anche sul fronte PC: che Apple pianifichi di abbandonare anche Intel e crearsi da sola i suoi processori x86 (o x86-compatibili) come già fatto con l'A6 di matrice ARM?
Anche sul piano della produzione di microprocessori vera e propria, le indiscrezioni descrivono un rapporto inesorabilmente destinato alla conclusione: anche in questo caso, anzi, soprattutto in questo caso a perderci sarebbe soprattutto Samsung visto che Apple pianificherebbe di rivolgersi alla taiwanese TSMC per la creazione di processori a 20 nanometri.

Apple e Samsung sono formalmente obbligate a soddisfare gli obblighi contrattuali della loro partnership, ma per i prodotti del futuro Cupertino non vuole più sentir parlare di Corea del Sud: colloqui sarebbero in corso persino con Intel, anche se quanto concerne i nodi tecnologici successivi ai 20 nanometri (14 nm?).

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
133 Commenti alla Notizia Apple e Samsung, divorzio sui processori?
Ordina
  • E mentre si apre finalmente l'era del ritorno in occidente dell'informatica, la nostra STM sposta la produzione in oriente... Il solito tempismo, la solita eccellente preparazione dei nostri manager.
    non+autenticato
  • avrà bisogno di beta tester disposti a spendere non meno di 700/950 euro. Penso che sia un ottimo prezzo da pagare per contribuire all'innovazione, pensa differente A bocca aperta
    non+autenticato
  • Lo auspicavo già tempo fa.
    Se davvero riuscisse ad accordarsi con Intel sarebbe un colpaccio.
    Nessuno ha la tecnologia di Intel per la costruzione dei processori. E poi Intel è americana e gli americani sarebbero contenti di vedere tornare un po' di produzione in casa.
  • In effetti... la produzione tornerebbe a casa.

    http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_Intel_manufac...

    "When wafer processing is complete, the wafers are transferred from the fab to an assembly/test facility."

    http://blogs.intel.com/jobs/2012/02/28/from-sand-t...

    Il punto é che il processo é altamente automatizzato... ancorché la tecnologia a 14 nm é strategica. Quella a 35 nm invece sempre meno. Quindi parte del capitale si rimarrebbe in america. Tuttavia, strategicamente parlando: tu daresti il tuo chip design al piú grande chipmaker mondiale?

    Al di l´del fatto che ARM stessa é un consorzio dove dentro ci stan tutti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Cog Nome
    > In effetti... la produzione tornerebbe a casa.
    >
    > http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_Intel_manufac
    >
    > "When wafer processing is complete, the wafers
    > are transferred from the fab to an assembly/test
    > facility."
    >
    > http://blogs.intel.com/jobs/2012/02/28/from-sand-t
    >
    > Il punto é che il processo é altamente
    > automatizzato... ancorché la tecnologia a 14 nm é
    > strategica. Quella a 35 nm invece sempre meno.
    > Quindi parte del capitale si rimarrebbe in
    > america. Tuttavia, strategicamente parlando: tu
    > daresti il tuo chip design al piú grande
    > chipmaker mondiale?

    Meglio a lui, visto che è del mio paese, che al Cinese o coerano che poi ti copia sul serio.
    Poi non è che Apple sia in concorrenza con Intel sui chip.
    Ma è in concorrenza con Samsung e anche con i clienti di TMSC. Con TMSC non ha alcun vantaggio tecnologico rispetto ai concorrenti, con Intel potrebbe averlo.

    > Al di l´del fatto che ARM stessa é un consorzio
    > dove dentro ci stan tutti.

    Questo non c'entra niente.
  • > http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_Intel_manufac

    non brilla per chiarezza, ho seri dubbi in Oregon facessero chip 22 nm dal 2003, sarebbe utile sapere quando è stata riconvertita, e comunque riportano in casa la produzione dei 14 nm
    non+autenticato
  • si al massimo cip e ciop possono fare...dopo le fotocamere viola e le mappe che ti fanno perdere ci saranno i cip e ciop che fanno quaqquaraqua'.

    quasi quasi inizio una produzione di prodotti li chiamo mela...e poi aspetto qualche fesso(ce ne sono tanti)
    non+autenticato
  • - Scritto da: alvaro
    > si al massimo cip e ciop possono fare...dopo le
    > fotocamere viola e le mappe che ti fanno perdere
    > ci saranno i cip e ciop che fanno
    > quaqquaraqua'.
    >
    > quasi quasi inizio una produzione di prodotti li
    > chiamo mela...e poi aspetto qualche fesso(ce ne
    > sono
    > tanti)

    e di nuovo. lungi da me essere un applefan. Ma tu na mazza hai capito!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Arsenic
    > >
    > http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_Intel_manufac
    >
    > non brilla per chiarezza, ho seri dubbi in Oregon
    > facessero chip 22 nm dal 2003, sarebbe utile
    > sapere quando è stata riconvertita, e comunque
    > riportano in casa la produzione dei 14
    > nm

    Bah, chiaro é chiaro. Forse non brilla per precisione: il nome della FAB é D1D http://www.infoworld.com/t/hardware/inside-intels-... e dal 2005 ci facevano i 65 nm.

    La FAB D1X invece é prevista per il 2013 sempre a Hilsboro per il 22nm. Forse un typo.

    Complimenti cmq! Buon occhio. E soprattutto mai fidarsi ciecamente di wikipedia (lo ripeto anche per me stesso).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome Omen
    > - Scritto da: Arsenic

    >
    > Complimenti cmq! Buon occhio. E soprattutto mai
    > fidarsi ciecamente di wikipedia (lo ripeto anche
    > per me
    > stesso).

    Ritiro i complimenti. La pagina di wikipedia é semanticamente corretta.
    La data di inizio produzione non é correlata col tipo di processo attuale.

    comunque ho trovato per la curiositá di tutti questo doc ufficiale di Intel sulle produzioni negli States:

    http://newsroom.intel.com/docs/DOC-1882#newsreleas...

    a pié di pagina ci sono dei pdf: il primo recita chiaramente US Manufacturing. Se lo scarichi trovi tutte le info.
    Correggo anche me stesso: la D1X é prevista per il processo a 14nm!!!
    non+autenticato
  • Ecco, ho corretto wikipedia Sorride

    http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_Intel_manufac...

    - Scritto da: Nome Omen
    > - Scritto da: Nome Omen
    > > - Scritto da: Arsenic
    >
    > >
    > > Complimenti cmq! Buon occhio. E soprattutto mai
    > > fidarsi ciecamente di wikipedia (lo ripeto anche
    > > per me
    > > stesso).
    >
    > Ritiro i complimenti. La pagina di wikipedia é
    > semanticamente
    > corretta.
    > La data di inizio produzione non é correlata col
    > tipo di processo
    > attuale.
    >
    > comunque ho trovato per la curiositá di tutti
    > questo doc ufficiale di Intel sulle produzioni
    > negli
    > States:
    >
    > http://newsroom.intel.com/docs/DOC-1882#newsreleas
    >
    > a pié di pagina ci sono dei pdf: il primo recita
    > chiaramente US Manufacturing. Se lo scarichi
    > trovi tutte le
    > info.
    > Correggo anche me stesso: la D1X é prevista per
    > il processo a
    > 14nm!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Cog Nome
    > In effetti... la produzione tornerebbe a casa.
    >
    > http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_Intel_manufac

    In Cina hanno messo gli scarti. In Israele magari no, ma là hanno anche un centro di progettazione importante (e poi non sono cinesi e coreani). Per il resto fanno tutto in USA.
  • - Scritto da: MacGeek
    > Lo auspicavo già tempo fa.
    > Se davvero riuscisse ad accordarsi con Intel
    > sarebbe un
    > colpaccio.
    > Nessuno ha la tecnologia di Intel per la
    > costruzione dei processori.
    Si parla di SoC che non è esattamente la stessa cosa!
    Intel in questo settore non è che faccia granchè infatti la divisione che produceva ARM la ha ceduta!
    Ci sarà un perchè?
    Occhiolino
    non+autenticato
  • Tra tanti ingegneri che ci sono al mondo ...proprio uno di Samsung ? Che coerenzaA bocca aperta Vediamo se Samsung prende qualche ingegnere da Apple ...A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta

    "c'è chi ipotizza la possibilità di novità tecnologiche rilevanti anche sul fronte PC: che Apple pianifichi di abbandonare anche Intel e crearsi da sola i suoi processori x86 (o x86-compatibili)..."

    Ma si dai,facciamo un recinto ancora più piccoloA bocca aperta ...costo del processore 1000 Euro ? Io ci spero tanto che succeda una cosa del genereA bocca aperta
    non+autenticato
  • Come è stato detto, si è trattato probabilmente di una scelta strategica.
    Da sempre le grandi aziende stringono patti per evitare di "rubarsi" vicendevolmente le menti migliori.
    Ne ha parlato anche PI
    Il motivo è semplice, perchè questa è una delle modalità tipiche della concorrenza sleale, sebene entro certi termini è una pratica tollerata con ciò costringendo le aziende a fare patti tra di loro.

    Adesso si è aperta una nuova fase della guerra Apple-Samsung-Google diretta ad indebolire l'avversario sul fronte del Know-How e delle risorse economiche.
    Fa parte di questa guerra anche la rinuncia ai prodotti Google e ai servizi di Samsung
    Staremo a vedere.
    Certo, il rischio concreto è che, almeno nel breve periodo, le uniche vittime possano essere i consumatori. Temo che Apple pur di vincere la sua guerra sia disposta a creare macerie
    non+autenticato
  • I consumatori APPLE, intendi.
    Io penso anche nel lungo periodo. Ma, magari, potrebbe voler dire che prima della pensione potrò riavere la Apple com'era.

    Ovviamente tu & comapgnia briscola farete i fanboy per la nuova marca/giocattolo del momento.

    Yawwwwnnn...
    non+autenticato
  • - Scritto da: crumiro
    > I consumatori APPLE, intendi.
    > Io penso anche nel lungo periodo. Ma, magari,
    > potrebbe voler dire che prima della pensione
    > potrò riavere la Apple
    > com'era.
    >
    > Ovviamente tu & comapgnia briscola farete i
    > fanboy per la nuova marca/giocattolo del
    > momento.
    >
    > Yawwwwnnn...

    E' bello vivere come te.. pieno di certezze, col sole in fronte.
    Tutto ti pare bello, il mondo ti sembra quadrato...
    In fondo, ti invidio un po'
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gunga Diner
    > E' bello vivere come te.. pieno di certezze, col
    > sole in
    > fronte.
    > Tutto ti pare bello, il mondo ti sembra
    > quadrato...
    > In fondo, ti invidio un po'

    E se lo pesti porta pure fortuna.
  • - Scritto da: Gunga Diner

    > E' bello vivere come te.. pieno di certezze, col
    > sole in fronte.
    > Tutto ti pare bello, il mondo ti sembra
    > quadrato...
    > In fondo, ti invidio un po'

    Rotola dal ridere

    Secondo me ci fa. Se ci fosse... ok, dagli esseri umani ci si può aspettare di tutto.
    FDG
    11001
  • - Scritto da: Etype

    > Ma si dai,facciamo un recinto ancora più piccolo
    >A bocca aperta ...costo del processore 1000 Euro ? Io ci
    > spero tanto che succeda una cosa del genere
    >A bocca aperta
    Non credo proprio fare e disegnare processori è un mestiere piuttosto complesso e non si improvvisa rubacchiando qualche designer e basta... le aziende che fanno quel mestiere (basta guardare il mercato) hanno una storia multidecennale alle spalle (e non è un caso) occorre una stretta integrazione tra esperienza, capacità produttiva, processi industriali e gestione di molti aspetti che oltre la progettazione tecnica tengano conto di molti fattori tra cui quello finanziario!
    Un processore in sostanza conviene e costa (o non costa) una certa cifra in funzione dei numeri!
    Se fai il processore più bello del mondo e ne vendi 10 hai chiuso!
    Se fai il processore più scrauso del mondo nessuno te ne compra qualche miliardo (o diverse centinaia di milioni) di pezzi!
    Devi fare un processore DECENTE in tantissimi pezzi per competere e devi essere MULTIVENDOR perchè nessun vendor da solo fa i numeri che ti servono per essere competitivo!
    Aplle non ha sicuramente questa intenzione (e l'articolo lo dice chiaramente) al più cambia fornitori!
    E ne approfitta per rubacchiare qualche competenza legata alla cosiddetta proprietà intellettuale al vecchio fornitore!
    Come sempre... la spiegazione più ovvia è 99 volte su 100 quella giusta!
    non+autenticato
  • Urca, non mi ero mica accorto dell'assonanza del nome del famoso asilo infantile con quello dell'autore dell'articolo!

    Giuro, non era mia intenzione "ferire" la sensibilità dell'articolista.
    L'asilo era per l'eterna (e stufosa) diatriba tra i colossi.



    - Scritto da: Anonimo per finta
    > Ma perché cancellate i post quando:
    > - sono in tema;
    > - non hanno contenuto razzista o sessista;
    > - non è offensivo, calunnioso o diffamante?
    >
    > Ah, ho capito. Siamo su Punto-Informatico!
    >
    > Eggià.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)