Mauro Vecchio

Google, l'importanza degli ingegneri

L'azienda di Mountain View è la più generosa con i suoi sviluppatori. Seguono Facebook, Apple, eBay e Zynga. In Silicon Valley con la programmazione non si muore di fame

Roma - Con un salario medio di oltre 128mila dollari (97mila euro circa) all'anno, gli ingegneri software di Google sembrano spassarsela nel cuore della Silicon Valley. In un recente report pubblicato da Glassdoor.com - sito specializzato nella raccolta di informazioni in ambito occupazionale - il colosso di Mountain View si è piazzato al primo posto nella speciale classifica delle aziende high-tech più generose.

Stando ai dati snocciolati da Glassdoor, il salario medio degli sviluppatori software statunitensi si assesta sui 92mila dollari, a partire da un campione di 15 tech company a stelle e strisce. Al secondo posto della classifica, Facebook offre ai software engineers una paga di 123mila dollari - circa 93mila euro - all'anno.

Basandosi sulle dichiarazioni di 5mila professionisti negli ultimi 12 mesi, Glassdoor ha piazzato al terzo posto il colosso Apple (114mila dollari, 86mila euro), seguito dalla piattaforma delle aste eBay (108mila dollari, 82mila euro) e dall'alfiere del social gaming Zynga, con un salario medio di 105mila dollari (80mila euro) ai suoi sviluppatori software. (M.V.)
Notizie collegate
12 Commenti alla Notizia Google, l'importanza degli ingegneri
Ordina
  • Ciao a tutti !

    Sarà un caso che le aziende di successo e con i prodotti migliori siano anche quelle che elargiscono i migliori stipendi ?

    Secondo me è un complotto.
  • - Scritto da: The_GEZ
    > Ciao a tutti !
    >
    > Sarà un caso che le aziende di successo e con i
    > prodotti migliori siano anche quelle che
    > elargiscono i migliori stipendi
    > ?
    >
    > Secondo me è un complotto.
    Dipende da cosa intendi con "successo" e "prodotti migliori".
    Ti garantisco che anche i leader di settore (in itaGlia) non si avvicinano neanche di striscio agli stipendi di Google se non per i dirigenti.
    non+autenticato
  • In itaGlia questi ti pagano con la gloria e l'onore di lavorare per loro ...
    non+autenticato
  • di entità medio/alte allora viene fatto tutto in:
    sub-sub-sub-sub- appalto ...

    Quando il progetto è medio/piccolo:
    bisogno essere più efficienti a parità di stipendio ...

    tutti questi cravattari meritano di non avere più progettisti in Italia. E' meglio che i progettisti cambino mestiere, così poi voglio vederli a metterci il bel faccione con quando le cose non vanno bene e chi sviluppa si trova a qualche migliaio di chilometri di distanza.
    non+autenticato
  • magari con delle sostanziose penali da pagare A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > di entità medio/alte allora viene fatto tutto in:
    > sub-sub-sub-sub- appalto ...
    >
    > Quando il progetto è medio/piccolo:
    > bisogno essere più efficienti a parità di
    > stipendio
    > ...
    >
    > tutti questi cravattari meritano di non avere più
    > progettisti in Italia. E' meglio che i
    > progettisti cambino mestiere, così poi voglio
    > vederli a metterci il bel faccione con quando le
    > cose non vanno bene e chi sviluppa si trova a
    > qualche migliaio di chilometri di
    > distanza.
    Ricordo con somma goduria il periodo passato a lavorare presso una "minuscola" azienda di telefonia (chiamiamola A...)
    A aveva un contratto con B ("microscopica" azienda di hardware e servizi), la quale aveva un contratto con C ("dittarella" italiana di fornitura di servizi informatici) che si riforniva di personale da D ("aziendina" di consulenza con 300 e rotti addetti, pressochè tutti quanti a progetto o in partita IVA).

    Disgusto.....
    non+autenticato
  • > A aveva un contratto con B ("microscopica"
    > azienda di hardware e servizi), la quale aveva un
    > contratto con C ("dittarella" italiana di
    > fornitura di servizi informatici) che si
    > riforniva di personale da D ("aziendina" di
    > consulenza con 300 e rotti addetti, pressochè
    > tutti quanti a progetto o in partita
    > IVA).
    >
    > Disgusto.....

    me prevedibile. Se A non aveva più bisogno di quei servizi, magari per ristrutturazione aziendale, semplicemente chiudeva il contratto. E a scalare chiudevano B e C. D poteva licenziare per giustificato motivo.
    O se qualche consulente faceva causa a D, perché dipendente mascherato e D doveva assumere, poi sarebbe bastato per C chiudere il contratto e A,B e C erano salve. Ma anche i neodipendenti di D erano felici perché i sindacati avevano salvato l'articolo 18, pazienza finivano lo stesso in strada(1).Triste

    (1) questo giochetto è stato ripetuto un paio di volte da un call center dalle mie parti. E molti dipendenti puntualmente ci ricascavano. A bocca stortaA bocca storta
  • - Scritto da: shevathas
    > > A aveva un contratto con B ("microscopica"
    > > azienda di hardware e servizi), la quale
    > aveva
    > un
    > > contratto con C ("dittarella" italiana di
    > > fornitura di servizi informatici) che si
    > > riforniva di personale da D ("aziendina" di
    > > consulenza con 300 e rotti addetti, pressochè
    > > tutti quanti a progetto o in partita
    > > IVA).
    > >
    > > Disgusto.....
    >
    > me prevedibile. Se A non aveva più bisogno di
    > quei servizi, magari per ristrutturazione
    > aziendale, semplicemente chiudeva il contratto. E
    > a scalare chiudevano B e C. D poteva licenziare
    > per giustificato
    > motivo.
    > O se qualche consulente faceva causa a D, perché
    > dipendente mascherato e D doveva assumere, poi
    > sarebbe bastato per C chiudere il contratto e A,B
    > e C erano salve. Ma anche i neodipendenti di D
    > erano felici perché i sindacati avevano salvato
    > l'articolo 18, pazienza finivano lo stesso in
    > strada(1).
    >Triste
    >
    > (1) questo giochetto è stato ripetuto un paio di
    > volte da un call center dalle mie parti. E molti
    > dipendenti puntualmente ci ricascavano. A bocca storta
    >A bocca storta
    A dar troppo potere ad entita' che hanno come unico scopo il profitto dei proprietari succede questo.....
    non+autenticato
  • .....lo stipendio medio di un programmatore è circa un quarto di quanto paga Google, anche in settori dove il grano non manca di certo (bancari e assicurativi).
    Un capoprogetto può dirsi fortunato se arriva a un terzo di quella cifra....

    Welcome in Italy !
    non+autenticato
  • - Scritto da: Trollollero
    > .....lo stipendio medio di un programmatore è
    > circa un quarto di quanto paga Google, anche in
    > settori dove il grano non manca di certo (bancari
    > e
    > assicurativi).

    parla di software engineer mica di semplici programmatori.

    > Un capoprogetto può dirsi fortunato se arriva a
    > un terzo di quella
    > cifra....
    >
    > Welcome in Italy !

    alla foxcomm cercano personale...
  • - Scritto da: shevathas
    > - Scritto da: Trollollero
    > > .....lo stipendio medio di un programmatore è
    > > circa un quarto di quanto paga Google, anche
    > in
    > > settori dove il grano non manca di certo
    > (bancari
    > > e
    > > assicurativi).
    >
    > parla di software engineer mica di semplici
    > programmatori.
    >

    Diciamo la metà se proprio proprio è fortunato ?
    93k neuri di stipendio lordo, in itaGlia (minuscola e maiuscola volute...), sono appannaggio dei soli manager: mai visto nessuno degli spalamerda che mettono mano in produzione prendere così tanto.

    > > Un capoprogetto può dirsi fortunato se
    > arriva
    > a
    > > un terzo di quella
    > > cifra....
    > >
    > > Welcome in Italy !
    >
    > alla foxcomm cercano personale...
    Amico bello, il fatto che ci sia qualcuno messo (molto) peggio di noi non significa che dobbiamo abbassarci al loro livello.
    Ci si allinea verso l'alto, mai verso il basso.
    non+autenticato
  • dillo ai sindacalisti
    lol
    non+autenticato