Mauro Vecchio

Megaupload, ritorno cifrato

Il boss del file hosting Kim Dotcom pensa alle tecniche di cifratura per il caricamento dei contenuti nel nuovo progetto Mega. I server verrebbero dislocati in vari paesi

Roma - Mentre i pirati della Baia ascendono ai cieli del cloud computing, il founder di Megaupload Kim Dotcom studia soluzioni alternative per sfuggire alle grinfie dell'industria dei contenuti. In una recente intervista alla redazione di Wired, il boss del file hosting è tornato a parlare del suo progetto Mega, trionfale e prossimo ritorno del cyberlocker di Hong Kong sulle scene della condivisione online.

La sicurezza prima di tutto, in modo da rendere la piattaforma immune da eventuali tentativi di sequestro ordinati a livello governativo. Insieme al socio Mathias Ortmann, Dotcom ha sottolineato come le principali tecniche di cifratura possano trasformare Megaupload in un vero e proprio bunker digitale.

In sostanza, ai futuri utenti del file hosting verrebbe consegnata una chiave unica per sbloccare i contenuti caricati online, in modo da renderli unici responsabili della condivisione dei file stessi. I responsabili del cyberlocker non avranno alcuna conoscenza dei contenuti caricati dai vari account, aggirando il problema della responsabilità addossata ai cosiddetti intermediari del web.
È chiaro che la soluzione cifrata non precluderà eventuali tentativi di raid da parte dei governi, ecco perché Dotcom e Ortmann vogliono dislocare i server di Megaupload in varie nazioni del mondo. "In questo modo, sarà impossibile diventare vittima di abusi come quello subito negli Stati Uniti", ha dichiarato Dotcom. In altre parole, la chiusura di un server in un determinato paese non provocherà la sparizione del nuovo Mega dalla Rete.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàMegaupload, crimini a stelle e strisceLe autorità statunitensi potranno processare Dotcom e soci per attività di stampo criminoso. Una volta estradato, il founder sarà la chiave per trasferire la gestione di Megaupload negli States
  • AttualitàMegaupload, contenuti restituiti agli utenti?Il reporter statunitense Kyle Goodwin sarà ascoltato da un giudice della Virginia, nel tentativo di riappropriarsi dei suoi filmati sportivi. La corte tornerà sul sequestro dei server del cyberlocker
  • AttualitàMegaupload, la fenice del file hostingNuovi dettagli sulla rinascita del celebre cyberlocker, con una raffica di cinguettii del founder Kim Dotcom. Pronte le nuove API per una rete di condivisione distribuita e globale. Ad eccezione degli States
29 Commenti alla Notizia Megaupload, ritorno cifrato
Ordina
  • Si fottessero le compagnie detentrici di copyright! volete meno pirateria allora ABBASSATE I PREZZI! COGLIONI!!
    grande Megaup! attendiamo con ansia il tuo ritorno!
    non+autenticato
  • Non sono i prezzi il punto, ma le condizioni d'uso.

    Se compro qualcosa pretendo che sia mia, e di poterne fare cosa voglio. Se i detentori di diritti si aspettano di essere ancora proprietari dell'opera dopo averla venduta, io non intendo dar loro i miei soldi (nemmeno se il prezzo fosse 0,000000001 euro), perchè in cambio di tali soldi non mi danno niente.
    non+autenticato
  • Che riapra pure Megaupload, tanto lo faranno chiudere nuovamente anche se i server sono sparsi in giro per il mondo! Megaupload è un fallimento totale!
    Dotcom in galera! Indiavolato
    non+autenticato
  • dici? Mi sa che il suo business è tutt'altro che con tendenze al declino.

    Il tuo business è un morto vivente. Auguri.
  • - Scritto da: Pianeta Video 2000
    > Che riapra pure Megaupload, tanto lo faranno
    > chiudere nuovamente anche se i server sono sparsi
    > in giro per il mondo! Megaupload è un fallimento
    > totale!
    >
    > Dotcom in galera! Indiavolato

    Chi ha fatto la pernacchia? Chi è stato? Avanti!

    GT
  • - Scritto da: Pianeta Video 2000
    > Che riapra pure Megaupload, tanto lo faranno
    > chiudere nuovamente anche se i server sono sparsi
    > in giro per il mondo! Megaupload è un fallimento
    > totale!
    >
    > Dotcom in galera! Indiavolato
    Peccato che sembra che stiate perdendo. Speravi di veder triplicare le tue vendite vero?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pianeta Video 2000
    > Che riapra pure Megaupload, tanto lo faranno
    > chiudere nuovamente anche se i server sono sparsi
    > in giro per il mondo! Megaupload è un fallimento
    > totale!
    >
    > Dotcom in galera! Indiavolato
    Brutta la concorrenza eh? Quando avete aumentato i prezzi cercando di spennare i clienti tutto a posto vero? E' arrivata la concorrenza ed ora lo state prendendo in quel posto... La prossima volta vi serva da lezione il cliente è sacro e va rispettato ed onorato, è lui che mi da vivere, e se lo sfrutto, mi dò la zappa sui piedi.
    Se trattate i clienti come meritano forse qualcuno in più che vi vuole pagre lo trovate...
    Buon fallimento...
    non+autenticato
  • Se poi i soldi pagati dagli utenti che scaricano passassero direttamente, meno una tariffa per MEGA(upload), agli utenti che caricano, in bitcoin, saremmo a cavallo.

    Farebbero schizzare il valore dei bitcoin, sarebbero ben difficili da tracciare le transazioni (o meglio, chi da e chi riceve) e sarebbe tutto molto più veloce.
  • Se lo fa è un epic winA bocca aperta
    Non solo, potrà pagare chiunque sia raggiunto da internet! ( senza passare da terzi come paypal o simili ... )
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 19 ottobre 2012 20.52
    -----------------------------------------------------------
  • Vediamo se ho capito coem funziona.
    Doptcom offrirà spazi d'archiviazione per i file su suoi server che nel contempo saranno criptati. La criptazione sarà gestita da un programma ma la funzione sarà in mano all'utente "depositante" che quindi otterrà la chiave di decodifica che potrà essere pubblicata sui vari siti per l'eventuale condivisione.
    Ci saranno servizi diversificati tra paganti o meno (lato scariconi)?
    Ci saranno remunerazioni per utenti "cariconi"?
    Per gli spazi ci sarà da pagare?
    Insomma, si mantiene il modello economico degli altri depositi di file (e streaming) oppure punterà ad un altro sistema?
    Che fine faranno gli altri se la velocità di condivisione fosse alta o anche le "nuvole" dei gruppi grossi?
    non+autenticato
  • Certo sara' da vedere come sara' implementata la registrazione e se e come tracceranno gli scaricamenti.
    Se alla fine posso registrarmi come pentolino e riesco a fare tutto tramite tor o altri metodi di anonimizzazione credo proprio che siamo a cavallo.
    Unico neo: immagino che la chiave di decodifica del file andra' pubblicata da qualche parte: che succede se colpiscono i siti dove inevitabilmente queste chiavi saranno raccolti ed indicizzati? La chiave di decodifica non finirebbe per essere qualcosa di simile ad un torrent, o meglio ad un magnet link?
    Facciamo una bella joint venture con TPB? Sorride
  • - Scritto da: pentolino
    > Unico neo: immagino che la chiave di decodifica
    > del file andra' pubblicata da qualche parte: che
    > succede se colpiscono i siti dove inevitabilmente
    > queste chiavi saranno raccolti ed indicizzati? La
    > chiave di decodifica non finirebbe per essere
    > qualcosa di simile ad un torrent, o meglio ad un
    > magnet link?

    La chiave o è una password o è un hash, difficile che sia qualcosa di più complesso, quindi finirà pubblicata assieme ai link come già succede oggi. Certo possono buttare giù il sito che lo indicizza, come hanno fatto fino ad ora, i risultati si sono visti.
    Se lo scopo è mantenere online la chiave e il link, li metti su .onion e .i2p e nemmeno la NASA può farci nulla...
  • bene bene, attendiamo con ansia gli sviluppi allora.
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

    > link, li metti su .onion e .i2p e nemmeno la NASA
    > può farci
    > nulla...

    per forza, insieme a CIA e US NAVY, sono i maggiori possessori di exit node TORA bocca aperta
    non+autenticato
  • Anche fosse vero i siti su .onion non passano da nessun exit nodeOcchiolino
  • certo, ma passano dai nodi TOR che, in maggioranza, appartengono sempre ai succitati signori

    comunque non possono complottare con la pula, visto che su quei nodi loro fanno passare schifezze ben peggiori della cosidetta pirateria
    non+autenticato
  • I dati sono criptati fino all'arrivo sul dominio .onion, quindi sti cazzi se come dici tu tutti i nodi sono della CIA & CoOcchiolino
  • - Scritto da: collione
    > certo, ma passano dai nodi TOR che, in
    > maggioranza, appartengono sempre ai succitati
    > signori

    Sei sicuro di questo?
    non+autenticato
  • Hostfat, sei ovunque Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

    > Se lo scopo è mantenere online la chiave e il
    > link, li metti su .onion e .i2p e nemmeno la NASA
    > può farci
    > nulla...
    si ma lo scopo è mantenere online ED avere un sito rapido
    non+autenticato
  • - Scritto da: xNx
    > - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    >
    > > Se lo scopo è mantenere online la chiave e il
    > > link, li metti su .onion e .i2p e nemmeno la
    > NASA
    > > può farci
    > > nulla...
    > si ma lo scopo è mantenere online ED avere un
    > sito
    > rapido

    Per la chiave e il link non c'è bisogno del sito rapido. Il sito rapido deve essere megaupload, non il sito che contiene il link o la chiave. Aspettare 5 o 6 secondi in più per un link non è una gran cosa.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)