Cristina Sciannamblo

AMD conferma i licenziamenti

Sunnyvale ha comunicato il piano di da attuare entro la fine dell'attuale semestre. Oltre 1.700 dipendenti verranno lasciati a casa per tentare di raggiungere il pareggio di bilancio entro il 2013

Roma - AMD conferma le indiscrezioni sul piano di licenziamenti circolate di recente.

Il chipmaker di Sunnyvale ha annunciato che nell'attuale trimestre procederà alla riduzione del 15 per cento della propria manodopera, pari a circa 1.755 dipendenti su un totale di 11,813. Si tratta della seconda ristrutturazione nell'arco dello stesso anno volta a fronteggiare le difficoltà economiche attraversate dall'azienda.

I dati dell'ultimo trimestre, infatti, segnalano entrate pari a 1,27 miliardi di dollari (quasi 980 milioni di euro), che hanno segnato una perdita del 10 percento rispetto al trimestre scorso e del 25 percento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il nuovo piano di pareggio di bilancio punta a un fatturato trimestrale di 1,3 miliardi di dollari (quasi un miliardo di euro), da raggiungere, secondo le previsioni, alla fine del terzo trimestre del 2013. (C.S)
Notizie collegate
  • BusinessAMD, licenziamenti all'orizzonte?Le indiscrezioni dicono che il chipmaker sarebbe pronto a tagli d'emergenza. Alla luce dei conti in rosso. Non resta che sperare che l'ondata di tablet Windows 8 premi l'architettura di Sunnyvale
  • BusinessAMD taglia la forza lavoroProgrammato il taglio del 10 per cento dei suoi dipendenti. Non mancano i nomi eccellenti
  • HardwareAMD, ansia da prestazioniSteamroller č la terza incarnazione dell'architettura Bulldozer. Sunnyvale avrebbe intenzione di saltare direttamente alla prossima generazione per il debutto delle sue APU ibride (CPU+GPU) sul mercato desktop