Il topo che prende le impronte

La giapponese SecuGen ha rilasciato un mouse in grado di autenticare gli utenti per mezzo delle impronte digitali. Ma non squittisce

Tokyo (Giappone) - Un topo davvero intelligente quello sviluppato da SecuGen, in grado di riconoscere le impronte digitali degli utenti abilitati e autenticarli per l'accesso al sistema.

Sebbene gli autenticatori di impronte digitali non siano una novità, il fatto di aver integrato una simile periferica nel mouse rende sicuramente più comoda la fase di autenticazione eliminando nel contempo una periferica dalla scrivania e liberando una porta del PC.

L'EyeD Mouse II, questo il nome del mouse, ha un costo però ben superiore ai suoi cugini roditori: circa 15.000 yen, l'equivalente di 280.000 lire. Ed è certamente presto per dire quando un apparato del genere potrà fare la sua comparsa sulle scrivanie di tutti, viste le difficoltà ancora ammesse dalle principali aziende impegnate nello sviluppo dei sistemi di autentica e certificazione online.
TAG: ricerca