Altoparlanti in gomma

Nati come muscoli artificiali, possono migliorare il suono

Ascoltare della musica direttamente dallo smartphone o dal tablet non è mai una esperienza entusiasmante a causa della bassa qualità del suono. Non potrebbe di certo essere altrimenti date le dimensioni degli altoparlanti. Pur di integrare i dispositivi all'interno di palmari e tavolette, infatti, si riducono sempre più le dimensioni a discapito della qualità del suono. Inoltre, utilizzando film sottili e piezoelettrici vengono a perdersi completamente i toni bassi. Tokai Rubber Industries ha progettato però degli altoparlanti in gomma che, pur in dimensioni ridotte, sono capaci di riprodurre un suono piacevole arricchito anche dai toni bassi.

Rubber Speaker


La tecnologia consiste nell'introdurre un pezzo di gomma non conduttivo tra due elettrodi. Quando si applica una tensione agli elettrodi si provoca un accumulo di energia statica che comporta l'espandersi del foglio centrale, capace di riacquistare la sua posizione originaria quando cessa l'induzione della tensione. Il suono è semplicemente generato dalla vibrazione rapida di questo foglietto.
Inizialmente il sistema era stato progettato come muscolo artificiale, sebbene il suo comportamento fosse esattamente opposto rispetto al muscolo naturale. Quest'ultimo, infatti, se esposto a una carica elettrica si contrae piuttosto che espandersi.

L'industria giapponese è alla ricerca di partner che vogliano integrare la tecnologia. Staremo, dunque, a vedere se in futuro gli altoparlanti dei nostri smartphone saranno in grado di riprodurre un suono migliore, magari sfruttando un muscolo artificiale fallito.

(via Geek.com)
TAG: gadget