Mauro Vecchio

USA, l'admin dei link restituirà tutto

Il giovane Yonjo Quiroa è stato condannato alla restituzione della somma guadagnata in pubblicità tramite i suoi siti di indexing sportivo. Si tratta di una somma pari a 13mila dollari

Roma - Dopo nove mesi passati in custodia, l'admin Yonjo Quiroa è stato espulso dagli Stati Uniti, condannato per violazione del copyright su 9 dei 16 siti di indexing sequestrati nello scorso febbraio nell'ambito dell'Operation Fake Sweep. Da firstrow.tv a soccertvlive.net, gli agenti dell'Immigration and Customs Enforcement (ICE) avevano sigillato un gruppo di portali votati alla pubblicazione di link per lo streaming dei principali eventi sportivi.

Stando alle stime offerte dal Dipartimento di Giustizia (DoJ) statunitense, Quiroa avrebbe guadagnato un totale di 13mila dollari dalla vendita di spazi pubblicitari sui siti di linking da lui stesso gestiti. Il giudice distrettuale Robert Ellis ha ora obbligato il giovane admin a restituire il maltolto a popolari associazioni sportive come NBA, NFL e WWE.

Nello specifico, Quiroa dovrà versare 2.600 dollari a ciascuna organizzazione statunitense - 5 associazioni, per arrivare al totale di 13mila dollari - avendo permesso la distribuzione dei link per la visione illecita delle partite di basket o degli incontri di wrestling.
Negli States, è la prima condanna nei confronti di un admin di siti specializzati nell'indexing sportivo. (M.V.)
Notizie collegate
  • AttualitàRojadirecta, la cerrada del copyrightSequestrato il dominio .org del popolare sito di linking allo streaming dei principali eventi sportivi. Nessuna comunicazione dagli Stati Uniti ai vertici della piattaforma iberica, già assolta due volte in terra spagnola
  • AttualitàUK, i dolori del giovane adminUn giudice di Londra mostra il segnale di via libera alle autorità statunitensi. Lo studente britannico Richard O'Dwyer verrà estradato, rischiando fino a 10 anni di carcere. Annunciato il ricorso in appello
  • AttualitàUSA, in galera per lo streaming?Un cittadino texano è stato arrestato per aver violato il copyright legato ai principali eventi sportivi statunitensi. Verrà processato in ambito penale, rischiando fino a 5 anni di carcere. Ma lui si professa semplice intermediario
1 Commenti alla Notizia USA, l'admin dei link restituirà tutto
Ordina