Mauro Vecchio

Google, la voce del search dentro iOS

Apple ammette sul suo store l'assistente vocale realizzato da Mountain View per sfidare Siri. Dal meteo alle mappe, Google Search sembra ben addestrato grazie a Kwnowledge Graph

Roma - Era stata annunciata nello scorso agosto, disponibile sul marketplace Android prima di restare in una sorta di limbo digitale in attesa dell'autorizzazione di Apple per entrare in iOS. Dopo due mesi, La versione 2.5 dell'app Google Search è ora a disposizione degli utenti della Mela, che potranno sfruttare le nuove feature di ricerca avanzata sulla scia del servizio di assistenza vocale Siri.

Ha così inizio la grande sfida tra Cupertino e Mountain View, dal momento che le prestazioni di Google Search hanno convinto parecchi osservatori, per velocità di esecuzione e soprattutto accuratezza nelle risposte. Dalle informazioni sul meteo alla programmazione cinematografica in città, ma soprattutto domande specifiche come "a cosa assomiglia lo Yankee Stadium?".

Ovviamente incluse le indicazioni stradali basate sugli strumenti di navigazione offerti da Google Maps, presente solo in modalità browser sulla nuova release iOS 6. Il search vocale di Google gode dell'integrazione di Knowledge Graph, uno strumento recente che cerca tra le cose e le relazioni del mondo reale per specificare meglio i risultati delle query. (M.V.)
Notizie collegate
  • AttualitàGoogle ha un graph che la sa lungaKnowlegde Graph è la nuova proposta di Mountain View per il suo search. Non è semantica, ma allarga il numero di informazioni fornite cercando di indovinare il vero significato di una ricerca
  • TecnologiaiOS6, l'iPhone parlantedi D. Galimberti - Siri è senz'altro la novità più attesa. Ma non l'unica. E tra un'app delle mappe non del tutto matura e quella per i biglietti in cerca di partner, l'os di Apple fa un passo avanti
4 Commenti alla Notizia Google, la voce del search dentro iOS
Ordina