Mauro Vecchio

IMAGiNE, la condivisione si paga col carcere

Mano pesante del giudice contro due admin della crew che operava per la distribuzione illecita di film su rete BitTorrent. 58 mesi di galera complessivi, con l'obbligo di restituire 450mila dollari

Roma - Tra le più vaste ed attrezzate community operative sul web per condivisione, avendo contribuito alla distribuzione online del 41 per cento di tutti i film pirata in lingua inglese dal settembre 2009 a quello del 2011. Alla fine dello scorso anno, la comunità di releaser IMAGiNE staccava definitivamente la spina al suo principale tracker privato UnleashTheNet.

Già nel mirino dell'industria cinematografica statunitense - Motion Picture Association of America (MPAA) - i pirati di IMAGiNE erano stati beccati dallo stesso governo a stelle e strisce, condannati nello scorso maggio per "associazionismo criminoso" nei confronti delle opere tutelate dal copyright, oltre che per la "diffusione non autorizzata di materiale commerciale".

Un giudice distrettuale della Virginia ha ora quantificato le condanne per il 57enne Willie Lambert, insieme al giovane Sean Lovelady. Un totale di 58 mesi di carcere - 30 per Lambert e 28 per Lovelady - con i successivi tre anni in stato di libertà vigilata. Con i soci Jeramiah Perkins e Gregory Cherwonik, i due dovranno risarcire con quasi 450mila dollari l'associazione dei produttori cinematografici.
Più clemente del previsto - il governo degli States aveva chiesto fino a 4,5 anni di prigione - la condanna di Lambert e Lovelady è comunque tra le più pesanti per la distribuzione online di materiale pirata. Il gruppo di releaser su rete BitTorrent registrava a mezzo camcording, prestando una cura particolare all'audio e all'editing finale. Le sentenze per Perkins e Cherwonik sono previste per i primi mesi del 2013.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
9 Commenti alla Notizia IMAGiNE, la condivisione si paga col carcere
Ordina
  • Accidenti che colpaccio! I videotechini si stanno sfregando le mani.. pare si siano formate file kilometriche nelle poche videoteche rimaste aperte e che BLOCKBUSTER sia risorto. Sicuramente un colpo mortale alla pirateria, si sa che una volta chiuso un sito non ne riapre uno uguale dopo 10 minuti.
    non+autenticato
  • Scommetto che tanto i film si troveranno comunque in rete... team in più o in meno...
    E' inutile tirare alla lotteria e arrestare per mettere paura, abbassate i prezzi.
    E la pirateria sparirà.

    Poi mi faccio una domanda... come mai non tirano mai il cuXo ai cinesi? da li arriva un sacco di roba piratata, dall'hardware al software... loro non contano? fanno paura?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lorenzo
    > E' inutile tirare alla lotteria e arrestare per
    > mettere paura,

    Mettere paura a chi?
    La tv non parla di questa cose.
    E la gente che scarica mica legge PI.
    Quindi non mettono nessuna paura...
  • grande cazzata alzare i prezzi cosi' i pirati non comprano...provato sulla mia pelle.alza i prezzi e quei miserrimi non cacciano i soldi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: arvaro
    > grande cazzata alzare i prezzi cosi' i pirati non
    > comprano...
    Ma va? Pensa te sti ladroni... alzi giustamente i prezzi... E LORO NON COMPRANO!!!! Sti figli di una....

    > provato sulla mia pelle.alza i prezzi
    > e quei miserrimi non cacciano i
    > soldi.

    Non avevamo dubbiOcchiolino.

    Io comunque il kebab lo voglio ben cotto, con tutto quello che hai ma senza cipolla.

    Grazie
  • - Scritto da: sbrotfl
    > - Scritto da: arvaro
    > > grande cazzata alzare i prezzi cosi' i
    > pirati
    > non
    > > comprano...
    > Ma va? Pensa te sti ladroni... alzi giustamente i
    > prezzi... E LORO NON COMPRANO!!!! Sti figli di
    > una....
    >
    > > provato sulla mia pelle.alza i prezzi
    > > e quei miserrimi non cacciano i
    > > soldi.
    >
    > Non avevamo dubbiOcchiolino.
    >
    > Io comunque il kebab lo voglio ben cotto, con
    > tutto quello che hai ma senza cipolla.

    Non so se in galera lo servono, facci sapereA bocca aperta
    non+autenticato
  • > E' inutile tirare alla lotteria e arrestare per
    > mettere paura, abbassate i
    > prezzi.
    > E la pirateria sparirà.


    Balle. La pirateria non ha nulla a che vedere con i prezzi, ha a che vedere con le limitazioni d'uso.

    I filmati su youtube sono gratuiti, eppure vengono "piratati" lo stesso.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lorenzo
    > Poi mi faccio una domanda... come mai non tirano
    > mai il cuXo ai cinesi? da li arriva un sacco di
    > roba piratata, dall'hardware al software... loro
    > non contano? fanno paura?

    Software cinese non se ne vede tanto da noi (piratano la roba che serve a loro e basta), sono meglio i russi per quell'aspetto.
    Però per l'hardware hai ragione fino in fondo. Tempo fa ho comprato un tablet cinese e cercando ho trovato decine di cloni (Basta vedere la quantità assurda di dispositivi per cui è compatibile Uberoid. Tutti uguali, cambia il nome e la memoria). Poi cercando meglio (alla faccia di Apple vs Samsung) ho trovato cloni spudorati dall'iPad e iPhone. Forma, colori, LOGHI!!!
    A loro ovviamente neanche ci pensanp a bloccare le esportazioni.
  • Ora non posso più affiare i film piratati!!!Sorride
    non+autenticato