HP punta sui cluster Linux

Nuove soluzioni di HP per il clustering e il management di sistemi Linux

Milano - Con l'obiettivo di rafforzare la propria posizione sul mercato dei server Linux, HP ha presentato nuove tecnologie per i cluster e la gestione aziendale.

Le nuove soluzioni per il clustering comprendono un cluster integrato per il calcolo tecnico da 16 a 128 nodi, una versione potenziata del software per il deployment di server, storage, database e messaging nonché un kit di clustering "fai da te" per Oracle Real Application Clusters.

I nuovi prodotti di management per Linux sono invece rivolti al deployment e alla gestione di server blade, all'amministrazione di reti e controllo delle performance in tempo reale e risoluzione di eventuali problemi.
"Le ricerche di IDC sottolineano che gli utenti finali considerano la gestibilità uno dei punti deboli di Linux. HP risponde a questa esigenza attraverso il continuo ampliamento del proprio portafoglio di soluzioni Linux, in particolare quello relativo ai prodotti per la gestione" ha commentato Al Gillen, research director, system software di IDC. "Riteniamo che l'iniziativa di HP contribuirà a incrementare la penetrazione di Linux come piattaforma commerciale mainstream".

Ag oggi, HP afferma di aver fatturato oltre 2 miliardi di dollari in sistemi, software e servizi professionali per Linux. Secondo IDC nel primo trimestre solare del 2003 il colosso di Palo Alto è diventato leader per fatturato nell?industria dei server Linux a livello mondiale.
TAG: hw