Alfonso Maruccia

Wii U al debutto a stelle e strisce

La nuova console di Nintendo approda negli Stati Uniti: la casa nipponica promette un'esperienza ludica innovativa grazie al controller con touch-screen e altro ancora

Roma - Come già annuciato da mesi, durante il weekend Wii U di Nintendo è stata ufficialmente distribuita sul mercato nordamericano. Come la Wii sei anni or sono, la nuova console videoludica made in Japan ha l'onore e l'onere di inaugurare una nuova generazione di console - l'ottava - dovendo nel contempo fronteggiare la concorrenza presente delle corazzate Xbox 360 e PS3.

Con Wii U, in effetti, Nintendo si prepara a una mezza rivoluzione rispetto al passato anche recente: finalmente una console della storica casa giapponese ha sufficiente potenza da offrire intrattenimento in alta definizione, e notevole importanza dovrebbe rivestire il nuovo "Nintendo Network" per il download di contenuti e la fruizione di servizi in digital delivery.

La console nipponica è disponibile nei negozi statunitensi in due diverse versioni, una Deluxe con 32 Gigabyte di storage interno (349 dollari) e l'altra standard con soli 8 Gigabyte (299 dollari): in entrambe i casi l'utente potrà servirsi di dispositivi USB esterni e schede SD per salvare contenuti e partite.
Dopo il successo strepitoso del sistema di controlli innovativo introdotto con Wii - 97 milioni di console vendute e produzione ancora in piena attività - Nintendo ha ancora una volta deciso di reinventarsi con Wii U e il suo controller GamePad. L'ibrido joypad-tablet funziona, dicono le prime recensioni, con un lag di funzionamento inesistente e possibilità di gameplay arricchito che spetterà agli sviluppatori di videogiochi saper sfruttare a dovere.

Con il GamePad si può anche controllare il proprio TV-set quasi fosse un telecomando, ci si può portare il proprio gioco (con grafica ultra-definita e tutto quanto) a letto o sul divano anche in stanze diverse da quella in cui è presente il setup TV-console, ed è anche possibile usare una stilo digitale. Una pecca significativa del dispositivo: la durata della batteria, compresa fra 3 e 5 ore per carica.

Wii U è compatibile con tutti i controller e dispositivi sin qui prodotti per la precedente console Wii, lo stesso vale per i giochi mentre per il software scaricato dalla rete è necessaria una procedura articolata per travasare il tutto sul nuovo sistema. Per quanto riguarda Nintendo Network, invece, la casa di Super Mario ha scelto di posticipare a un secondo momento il debutto del servizio - segno evidente del fatto che c'è ancora parecchio lavoro da fare per migliorare il sistema.

L'offerta di titoli disponibili al debutto di Wii U è ricca come non mai e comprende giochi di sicuro richiamo come Assassin's Creed III, Mass Effect III, Fifa 13, lo shooter "pauroso" ZombiU, New Super Mario Bros U - primo capitolo della infinita "Mario-saga" in HD - e tanti altri ancora.

E mentre Nintendo inaugura l'ottava generazione di home console, le indiscrezioni sulla concorrenza continuano a proliferare: in occasione del suo numero finale, la rivista Xbox World mette in piazza quelle che dovrebbero essere le caratteristiche della prossima Xbox (720?) con CPU quad-core, 8 Gigabyte di RAM, controller innovativi (anche qui tablet?), lettore Blu-ray e persino occhiali per la realtà virtuale.

La prossima console Microsoft dovrebbe debuttare ufficialmente nel 2013, dicono le indiscrezioni, una tempistica perfetta se risultasse vera considerando il leggero declino della spesa complessiva dei consumatori nel settore videoludico. A quanto pare, i giocatori hanno voglia di qualcosa di nuovo.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
4 Commenti alla Notizia Wii U al debutto a stelle e strisce
Ordina