Mauro Vecchio

Kickstarter, guai per la stampante 3D

La piattaforma dei finanziamenti teatro di un caso di presunta violazione di brevetto da parte del produttore di stampanti Formlabs. Che avrebbe rubato una tecnologia di 3D Systems. Kickstarter, secondo l'accusa, ne avrebbe approfittato

Roma - L'assalto legale ai vertici di Formlabs, produttore statunitense di stampanti 3D a basso costo. Nella denuncia presentata in aula dagli avvocati di 3D Systems, Formlabs avrebbe sfruttato indebitamente una specifica tecnologia per la realizzazione di oggetti. Violando così un brevetto ottenuto nel lontano 1997.

Nella causa avviata da 3D Systems è stata trascinata anche Kickstarter, famosa piattaforma di crowdfunding.

Grazie agli spazi digitali offerti da Kickstarter, Formlabs era riuscita a raggranellare qualcosa come 2,9 milioni di dollari, con altri 1,4 milioni guadagnati dopo le ordinazioni a raffica del modello di stampante 3D Form 1. I legali di 3D Systems hanno accusato anche Kickstarter di violazione dei suoi stessi termini di servizio, avendo trattenuto una percentuale per la distribuzione di un prodotto in violazione brevettuale.
Formlabs avrebbe così rubato una tecnologia basata sulla stereolitografia, che appunto permette di realizzare singoli oggetti tridimensionali a partire da dati digitali elaborati da software CAD/CAM. (M.V.)
Notizie collegate
  • BusinessApple, la geometria sarà un reato?La Mela ottiene un brevetto sul design rettangolare con angoli curvi del tablet iPad. Dubbi sull'eccessiva estensione accordata dal Patent Office. Samsung dovrà tremare?
  • TecnologiaStampanti 3D, dal grande al piccoloUna startup USA chiede un contributo per realizzare un prodotto di qualità a prezzo accessibile. Un inventore italiano, ossessionato dai castelli di sabbia, vuole stampare edifici
2 Commenti alla Notizia Kickstarter, guai per la stampante 3D
Ordina