Mauro Vecchio

USA, raid sulla contraffazione online

Sequestrati altri 130 siti per distribuzione illegale di beni contraffatti. Task force tra ICE ed EUROPOL in occasione dell'ultimo Cyber Monday. Trovati vari account su PayPal

Roma - La prima cyberoperazione coordinata dai vertici dell'agenzia statunitense Immigration and Customs Enforcement (ICE) con la collaborazione di vari paesi europei e degli agenti dell'EUROPOL. Nel lunedì successivo alle festività del Thanksgiving Day, un gruppo di oltre 130 siti web è stato sottoposto a sequestro per distribuzione illecita di beni contraffatti.

Stando alle dichiarazioni offerte dal direttore dell'ICE John Morton, le piattaforme digitali avrebbero permesso la vendita di versioni contraffatte - e di bassa qualità - di capi d'abbigliamento e beni di lusso.

La task force Stati Uniti-Europa è intervenuta in concomitanza con il cosiddetto Cyber Monday, fase di frenetico shopping online dopo il Ringraziamento.
Nelle operazioni coordinate dagli agenti doganali è emersa una serie di account sulla piattaforma di pagamenti PayPal, utilizzati dai vari admin dei siti sequestrati per depositare una cifra che si avvicina ai 200mila dollari. Dall'inizio di Operation In Our Sites, le autorità a stelle e strisce hanno sequestrato un totale di oltre 1,600 siti Internet tra contenuti in violazione del copyright e contraffatti. (M.V.)
Notizie collegate