L'India inciampa sulla censura web

Il Governo indiano protagonista di un grave episodio repressivo che, per ragioni tecniche, si estende fino ad impedire agli utenti di quel paese di accedere a tutti i gruppi di discussione di Yahoo!

New Delhi (India) - Suscita non poco scalpore la decisione delle autorità dell'India democratica di perseguire con molta insistenza, fino ad arrivare ad una censura generalizzata, un gruppo di discussione ospitato dai server americani di Yahoo!

Eppure questo è quanto accaduto, visto che nelle ultime settimane le autorità del paese hanno imposto ai provider locali di impedire l'accesso dei propri utenti alle pagine web del gruppo di discussione "Kynhun", accusato di diffondere le idee sovversive e antigovernative del Consiglio di liberazione internazionale "Hynniewtrep".

I provider hanno eseguito quanto richiesto ma, per ragioni tecniche, non sono riusciti ad evitare che anche tutti gli altri gruppi di discussione di Yahoo! risultassero irraggiungibili, mentre il resto del sito del portalone americano rimane invece accessibile.
Da parte sua la divisione americana di Yahoo! ha spiegato che nessuna richiesta di censura è giunta negli Stati Uniti dalle autorità indiane e che, anche se giungesse, quel gruppo non viola le leggi statunitensi e dunque non potrebbe in ogni caso essere rimosso. Diverso sarebbe il caso, hanno spiegato i portavoce del portale made in USA, se il divieto riguardasse quanto pubblicato da Yahoo! India. Yahoo! ha già chiesto alle autorità indiane di rimuovere il blocco.

A quanto pare, ora i provider indiani stanno cercando un modo per filtrare esclusivamente solo quel gruppo....
TAG: censura
4 Commenti alla Notizia L'India inciampa sulla censura web
Ordina