Cristina Sciannamblo

Instagram prende le distanze da Twitter

Le foto scattate e inserite nel social network ora acquistato da Facebook saranno meno fruibili via tecnofringuello. Ma è solo per valorizzare la community, assicurano i vertici

Roma - All'indomani della rimozione delle Twitter Cards, il CEO di Instagram Kevin Systrom torna sulla questione, spiegandone le motivazioni.

"Qualche mese fa, abbiamo utilizzato le Twitter Cards perché avevamo una presenza minima sul Web", spiega Systrom. "Da allora abbiamo conseguito diversi miglioramenti per il nostro sito, che hanno consentito agli utenti di interagire direttamente con i contenuti attraverso like, commenti, hashtag e per questo crediamo che la migliore esperienza da offrire sia quella di creare collegamenti con la piattaforma nella quale i contenuti hanno origine".

Come specificato dallo stesso Twitter, le foto scattate con Instragram continueranno a essere presenti sulla piattaforma, solo con una qualità inferiore rispetto a quella garantita dagli strumenti ad hoc per gli sviluppatori come le Twitter Cards. In altre parole: Instagram vuole assurgere al ruolo di community a sé stante, e non fare da appendice di altre.
Una scelta, quella di Instagram, che diversi osservatori attribuiscono alla acquisizione da parte di Facebook e alla conseguente presa di distanza dalle piattaforme concorrenti. Ma per il CEO dell'azienda è solo una decisione di business, che, se non lascia completamente insoddisfatti gli utenti e i gestori di Twitter, di sicuro favorisce la posizione di Facebook. (C.S.)
Notizie collegate