IBM abbandona Windows CE

Per il momento il colosso americano decide di "montare" sui suoi prodotti soltanto il sistema operativo Palm. Chiusa la produzione di Workpad Z50, IBM potrebbe tornare a Microsoft col Pocket PC

Web - Nella guerra dei leggerissimi dove aziende di grosso calibro non si risparmiano colpi, IBM senza troppa fanfara ha annunciato di chiudere la produzione del suo Workpad Z50, l'ultima delle sue info appliance a "montare" WindowsCE, il sistema operativo leggero di Microsoft.

Con questa operazione, sui Workpad di IBM rimane esclusivamente il sistema operativo Palm che, tra l'altro, è al centro di una serie di strategie IBM in questo settore e in quello wireless che coinvolgono numerose aziende. Secondo alcuni, IBM potrebbe "tornare sui suoi passi" riavvicinandosi ad un sistema Microsoft quando questa lancerà, e accadrà nelle prossime settimane, il suo Pocket PC, versione aggiornata e "rivoluzionata" di WindowsCE.

Con Pocket PC, d'altro canto, Microsoft spera di tornare a dare filo da torcere ai concorrenti in un settore che occupa al 10 per cento proprio con WindowsCE, ma che è dominato da PalmOS per il 70 per cento, almeno così affermano gli esperti di International Data Corporation. Insieme ad IBM, però, sono molti i colossi che hanno per il momento deciso di allontanarsi da WinCE. Tra questi, anche nomi del calibro di Philips e LG Electronics.