Mauro Vecchio

Kodak, i brevetti ai grandi del web

Da Apple a Google, le web company si uniscono per rilevare il portafoglio brevettuale del colosso della fotografia. Valore complessivo: 525 milioni di dollari

Roma - Con un totale di 525 milioni di dollari, i giganti del web sono riusciti ad aggiudicarsi l'ambito tesoro di Eastman Kodak, un portafoglio con oltre mille brevetti relativi alle immagini fotografiche. L'azienda di Rochester consegnerà le sue tecnologie licenziate ai consorzi Intellectual Ventures e RPX Corp, in rappresentanza del gotha aziendale nel panorama high-tech.

Da Apple alla canadese Research In Motion, passando per Google, Samsung e Facebook. Le più potenti Internet company si divideranno il patrimonio brevettuale dello storico gigante della fotografia, il cui portafoglio era stato portato all'asta fallimentare dopo la bancarotta annunciata nello scorso gennaio.

Non è ancora chiaro come le varie licenze sulle tecnologie fotografiche verranno suddivise tra le varie società partecipanti. Nell'accordo di vendita, Kodak si è impegnata a lasciar cadere tutte le cause legali in corso, compresa quella con Apple per il presunto rallentamento delle operazioni di vendita fallimentare.
La cifra complessiva che verrà sborsata dai due consorzi è decisamente lontana da quella sperata da Kodak all'indomani della bancarotta. L'azienda di Rochester ipotizzava un totale di oltre 2 miliardi di dollari, dopo che l'unione tra Apple, Microsoft e Sony aveva portato all'acquisto dei brevetti di Nortel per 4,5 miliardi di dollari.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
3 Commenti alla Notizia Kodak, i brevetti ai grandi del web
Ordina