Alfonso Maruccia

USA, il traffico fluisca libero

Una proposta di legge prevede che gli ISP non possano servirsi di data cap e simili misure per favorire un tipo di traffico o un servizio particolare rispetto all'utenza Internet generale

Roma - La nuova proposta legislativa del noto senatore Ron Wyden mira a difendere la net neutrality e il diritto degli utenti ad accedere a una rete Internet non privilegiata a favore dei grandi gruppi e dei soliti noti: l'obiettivo è quello di inibire ai provider di usare a piacimento i "data cap" per favorire questa o quella azienda e dare priorità a questo o quel servizio.

Destinato - giocoforza - a riposare nei cassetti del Senato statunitense durante il periodo delle feste di Natale e di fine anno, il disegno di legge di Wyden prevede che un ISP non possa "fornire un trattamento preferenziale ai dati basato sulla fonte o il contenuto dei dati" allo scopo di misurare l'uso del traffico Internet e simili.

Se non progettato al solo scopo di gestire la congestione sul network, dice il senatore, la pratica di somministrare un traffico Internet "calmierato" (nel bitrate e non solo) agli utenti può essere un problema per i consumatori e rischia di mettere in pericolo l'innovazione nel quadro dell'"economia digitale".
Per tale motivo, Wyden chiama in causa anche la Federal Communications Commission affinché si prenda carico della regolamentazione dei limiti di traffico: la commissione del Congresso dovrebbe valutare ogni singola proposta che mordicchia il traffico di rete per stabilire se il suo funzionamento è specifico per limitare la congestione, dice la nuova proposta di legge Wyden, senza danneggiare o "scoraggiare" l'uso di Internet.

Applaudono alla proposta Wyden gli esperti di Public Knowledge, secondo la cui opinione i tetti massimi al traffico "creano una scarsità artificiale nel mercato della banda larga che limita la scelta dei consumatori e mette a rischio la creazione di nuovi contenuti competitivi online".

Alfonso Maruccia
3 Commenti alla Notizia USA, il traffico fluisca libero
Ordina
  • SALVE A TUTTI
    vivendo negli Stati Uniti da svariati anni, posso spiegare tranquillamente la ragione di queste limitazioni e controleggi, ed assicuro coloro che pensano si riferiscano alla Pirateria che son ben lungi dalla realta`.

    Qui negli Stati Uniti, tutti i provider di Televisione via Cavo, ossia "Time Warner Cable" , "Comcast" , "Charter Communications" offrono anche servizi Internet via Cavo... servizi che quando vennero introdotti, fecero presto fallire praticamente tutti i Provider di servizi Internet via Rete Telefonica che mai potra` raggiungere i livelli di velocita` offerti dai Cavi (mi spiace per Voi in Italia che siete relegati alla ADSL)

    Ora pero`, con l'Avvento dei Servizi di Internet TV, la stessa Arma che all'epoca spazzo via i Provider Internet Telefonici, sta ora facendo si che vengano spazzati via i Provider di Servizi TV.

    In Italia avete solo SKY come PayTV, ma qui negli Stati Uniti, ci sono una miriade di Provider Televisivi, sia via Cavo che via Satellite... il Digitale Terrestre e` da sempre relegato a qualche canale locale, dove piu` delle News Cittadine, qualche Filmetto di basso rango ed un tizio che affitta dello spazio televisivo per trasmettere dal suo Garage e mostrare come Cambiare i Freni alla propria Auto... non c'e`... il resto e` tutto PayTV.

    Ed i servizi di PayTV costano... con $20 al mese non vedi quasi nulla a parte i canali di News Nazionale, devi salire al almeno $40 al mese per avere qualche Canale Valido, ma mediamente negli USA la gente spende $70 al mese per la TV.

    Ma ora ci sono i servizi di Internet TV, e stanno cambiando tutto.

    Famosa e` NETFLIX, l'azienda che ha causato il fallimento definitovo di Blockbuster che ha dovuto chiudere tutte le migiaia di negozi sparsi nel territorio USA, ma poi c'e` anche HULU che io personalmente uso tutti i giorni, e anche VUDU che guardo abbastanza spesso, e come non citare Google Movies & TV?

    Nulla di Pirata come qualcuno asseriva, si tratta di Servizi Internet legittimi:

    HULU.com = tutti i Telefilm, Documentari, Telegiornali, guardabili in Streaming quando vuoi con varie interruzioni pubblicitarie gratuitamente oppure pagando $7 al mese li vedi senza interruzioni

    VUDU.com = una videoteca completa di tutti i Film possibili immaginabili da affittare, offerti in 3 differenti livelli di Definizione, che vengono trasmessi in Streaming sulla tua TV quando vuoi a prezzi variabili da $1 a $3 e li puoi guardare quante volte vuoi per 36 ore dal momento del pagamento.

    NETFLIX = paghi $8 al mese ed hai streaming illimitato di tutti i Film che vuoi

    GOOGLE MOVIES & TV = quello che vuoi, e` tuo e te lo riguardi in streaming quando vuoi per il resto della tua vita.


    Questi sono tutti servizi in Diretta concorrenza con le PayTV.

    Io Stesso, non ho una Televisione in casa, o meglio... si ce la ho, ma e` collegata al mio Computer da una parte, ed e` collegata ad un GOOGLE TV Box dall'altra... la mia TV funziona solo tramite Internet.

    Ogni settimana la Charter mi chiama chiedendomi di acquistare un Servizio Televisivo, ma io non ne ho.

    Io per lavoro viaggio molto, trovo assurdo pagare $50 al mese per avere i Canali che mi Interessano, e poi mi perdo vari episodi delel Serie che mi piacciono perche` sono in Viaggio... con HULU ho intere serie disponibili OnLine, e mi guardo quando voglio l'Episodio che voglio, senza dover sottostare ad un Palinsesto che non combacia con i miei orari.

    Tanto per capirsi, fra le varie serie che mi sto guardando in questo periodo, mi sto riguardando tutti gli episodi dei mitici A-Team... col cavolo che li fanno vedere in TV!

    PROPRIO OGGI LA TELEFONATA DA CHARTER

    Mi stanno cercando di far cadere in Trappola... io ho un contratto con la Charter da 3 anni per Internet a 20Mbps al prezzo di $35 al mese, ed e` un contratto illimitato, ma proprio dal 1 Gennaio la Charter ha cambiato i suoi contratti e prevedono un Tetto di Utilizzo di 250Gb al mese per uso Casalingo e 500Gb al mese per i Business.

    Ora mi han chiamato e mi hanno offerto un contratto di 35Mbps al prezzo di $30 al mese per cercare di farmi cadere nel limite dei 250Gb al mese.

    OVVIO CHE NON ACCETTO

    Io i 250Gb al mese li straforo spesso e volentieri...

    Per capirsi un Film mangia mediamente 6Gb, ciascun Telefilm 2Gb, poi YouTube alla grande... i 250Gb non dico che mi vadano stretti, ma considerato che mediamente ogni giorno guardi 2-3 Episdi di qualche Telefilm e 1-2 volte la settimana mi guardo un Film, ed il resto del tempo, lavoro davanti al Computer OnLine offrendo servizio Tecnico via Web...

    Eh, credo di andarci ben vicino al limite.

    OVVIA LA RAGIONE... la Charter vuole che anziche` pagare loro $35 per Internet e basta, vogliono spillarmi $30 per Internet, anche piu` veloce, e poi addizionali $50 di Televisione perche` se mi mettono il limite, non posso piu` guardarmi cio` che mi guardo normalmente OnLine.



    Ovvia quindi la ragione dei nuovi DataCaps, ma l'America e` sempre stata bella anche per questo: non si e` mai avuta paura di far fallire un'azienda per la nascita di un'altra migliore... i Provider di Internet via Cavo cosi` fecero in passato... ora l'unica differenza e` che la battaglia e` contro se stessi, ossia sono i Provider di Internet via Cavo stessi che si stanno dando la zappa sui piedi per i loro servizi TV e vogliono far si che la gente comperi ancora i loro servizi TV senza sfruttare quelli in Internet... ma a quel punto, a che cosa mi serve una connessione da 20-35-50-75-100Mbps se non appunto per guardarsi i Film in streaming in HD???

    Eh, e` la dura legge dell'evoluzione... un nuovo servizio nasce, schiaccia l'altro... molta gente si trova senza lavoro e molta altra si trova ad essere assunta da quello nuovo.

    E` sempre stato cosi`, ed e` cosi che dovra` essere, e questa legge punta a garantire che i Provider Internet non limitino il progresso... ci sono decine di Aziende nascenti che offrono Servizi di WebTV e stanno crescendo molto rapidamente, se non verra` fatta la legge, i provider Internet stessi le ammazzeranno imponendo ai clienti limiti di utilizzo.
    SALUTI
    Crazy
    1945
  • Basterebbe evolversi per non fallire, molto spesso.
    Sgabbio
    26178
  • mette a rischio la creazione di nuovi contenuti competitivi online, ossia i film piratati. Più competitivi di quelli non c'è nulla.