Cristina Sciannamblo

Svezia, il Copismo entra nel vocabolario

L'organo istituzionale che sovrintende al vocabolario della lingua svedese accetta il termine Kopimism. Un altro successo a distanza di un anno dal riconoscimento ufficiale della religione del file sharing

Roma - Un anno dopo il riconoscimento come religione ufficiale in Svezia, il Kopimism è stato riconosciuto come vocabolo ufficiale dallo Språkrådet, l'organismo svedese che traccia l'evoluzione della lingua.

Per la religione che considera l'informazione e la copia come valori sacri, si tratta di un ulteriore successo. Secondo l'autorità linguistica del paese nordico, dunque, il termine Kopimism designerebbe una "ideologia politica e religiosa basata sulla libertà di informazione".

Una definizione sulla quale tuttavia non ci sarebbe pieno accordo.
Secondo Rasmus Fleischer, tra i fondatori di Piratbyrån e inventore del termine, "kopimi" non riguarderebbe l'informazione né la libertà, bensì il puro e semplice atto del copiare. Si tratterebbe, dunque, di qualcosa di sensibilmente diverso dalla licenza. Si tratterebbe di un'attitudine, di una religione, in definitiva di un chiaro e semplice imperativo: copiami! (C.S.)
Notizie collegate
5 Commenti alla Notizia Svezia, il Copismo entra nel vocabolario
Ordina