Cristina Sciannamblo

Al Jazeera, Current TV nell'harem del Qatar

Il network televisivo fondato da Al Gore è stato acquisito dall'emittente araba per una cifra stimata sul mezzo miliardo di dollari. Un ulteriore passo verso la costruzione di Al Jazeera America puntando sulle trasmissioni via cavo

Roma - Da Al Gore al mondo dell'informazione arabo: Current TV, il network televisivo fondato dall'ex vicepresidente degli Stati Uniti, è stato acquisito dal broadcaster del Qatar Al Jazeera per una somma al momento sconosciuta, stimata intorno ai 500 milioni di dollari (oltre 384 milioni di euro).

La notizia è stata resa nota anche attraverso le pagine Web dello stesso network arabo, i cui piani di espansione risponderebbero alla volontà di costruire una succursale a stelle e strisce, Al Jazeera America, di cui Current TV sarebbe parte attiva.

Il nuovo colpo di mercato permetterà all'emittente araba di raggiungere potenzialmente 50 milioni di nuovi ascoltatori, obiettivo perseguito anche attraverso la promessa di assumere altri giornalisti e di raddoppiare il numero delle agenzie negli Stati Uniti.
Tra le novità da sottolineare e che evidentemente riguarderanno anche la nuova veste assunta da Current TV, vi sarebbe la decisione di non trasmettere in live streaming online la programmazione. Una notizia che probabilmente scontenterà i netizen non troppo affezionati al televisore e che modifica in parte il modello di distribuzione adottato dallo stesso network del Qatar. Una scelta che potrebbe spiegarsi con l'accordo stretto con i maggiori servizi a stelle e strisce per la trasmissione dei programmi via cavo, aziende del calibro di Comcast, DirecTV, Dish, Verizon FIOS e AT&T Uverse. (C.S.)
Notizie collegate
  • AttualitàCurrent TV Italia verso la chiusuraLa divisione italiana dell'emittente televisiva fondata di Al Gore chiuderà entro l'estate. La decisione arriva dal management di Sky Italia, che al momento non commenta. Sotto accusa la gestione ideologica della piattaforma
  • AttualitàPI@Current: il 2008 in 300 secondiSi può raccontare un anno intero in pochi minuti? Ci si può provare. La sfida in diretta sul web, a partire dalle 21
  • BusinessAl Gore a Roma. Debutta Current TvVeicolata da Sky, parte anche in Italia la tv partecipata, quel Digg del video che vuole essere comunità di contributori e critici, per fare e decidere ciò che deve andare in tv. Centinaia i blogger chiamati a sé dal Premio Nobel
7 Commenti alla Notizia Al Jazeera, Current TV nell'harem del Qatar
Ordina
  • Si è dato molto rislato ala prima parte.
    Oltrettutto sbagliata, visto che in sostanza si tratta del tentativo del dittatore del Qatar di entrare direttamente nelle case americane per dare spazio alla fuffa stile Al Jazeera in quanto lo stesso dittatore è impegnato in un "grande gioco" di potere per cui sobilla e finanzia estremismi islamici e mercenari in ogni dove, dalla Libia al Mali, dalla Siria all'Iraq ed al contempo cerca di arruffianarsi il Partito Democratico obamiano (una volta che la corrente filo bellica della Pazza sembra perdere il potere nell'Obama 2) sfruttando il famoso quanto inetto e ridicolo premio Nobel per la Pace (ridicolo quanto quello di Obama, visto che il tipo era coinvolto nella guerra nell'ex Yugoslavia) che viene pagato 500 milioni di euro per la sua TV in stato fallimentare (nell'Estate dell'anno passato stava per portare i libri in tribunale).
    Insomma, la cosa è una colossale arruffianata/corruzione da parte di un sanguinario dittatore arabo verso l'amministrazione americana e poco c'entra con la tecnologia.
    L'unico appiglio è la chiusura dell'articolo ma che si accenna appena invece di spiegare la cosa.

    30...29...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Surak 2.0

    > Si è dato molto rislato ala prima parte.
    > Oltrettutto sbagliata,

    Dove sarebbe sbagliata? Al Jazeera non ha ammesso tranquillamente di voler espandere il proprio mercato negli Usa?


    > visto che in sostanza si
    > tratta del tentativo del dittatore del Qatar di
    > entrare direttamente nelle case americane per
    > dare spazio alla fuffa stile Al Jazeera

    Sembra quasi che ci siano due fuffe diverse, a vederla dalla tua ottica: quella della CNN, di Fox News, di MSNBC e altre emittenti occidentali è una fuffa buona e giusta. La fuffa di Al Jazeera è nociva.



    > in
    > quanto lo stesso dittatore è impegnato in un
    > "grande gioco" di potere per cui sobilla e
    > finanzia estremismi islamici e mercenari in ogni
    > dove, dalla Libia al Mali, dalla Siria all'Iraq

    Sono già intervenuto in passato per avvertirti che stai facendo accuse senza alcuna prova. Sempre a proposito di fuffa.



    > ed al contempo cerca di arruffianarsi il Partito
    > Democratico obamiano (una volta che la corrente
    > filo bellica della Pazza sembra perdere il potere
    > nell'Obama 2)

    Tutti cercano di arruffianarsi il presidente degli Usa al potere oggi, a meno che siano in guerra con gli Usa. Mica solo Ḥamad bin Ḫalīfa Āl Ṯānī, l'attuale emiro del Qatar.



    > Insomma, la cosa è una colossale
    > arruffianata/corruzione

    Anche questi, sono termini buttati lì per un comizio, ma non esistono prove né indizi. L'unica prova è il tuo odio verso il Qatar e le nazioni a maggioranza islamica in genere, costante in tutti i commenti di PI.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > - Scritto da: Surak 2.0
    >
    > > Si è dato molto rislato ala prima parte.
    > > Oltrettutto sbagliata,
    >
    > Dove sarebbe sbagliata? Al Jazeera non ha ammesso
    > tranquillamente di voler espandere il proprio
    > mercato negli
    > Usa?
    >

    Appunto.
    Al Jazeera non vuole nulla, è solo uno strumento in mano ad dittatore del Qatar

    > > visto che in sostanza si
    > > tratta del tentativo del dittatore del Qatar
    > di
    > > entrare direttamente nelle case americane per
    > > dare spazio alla fuffa stile Al Jazeera
    >
    > Sembra quasi che ci siano due fuffe diverse, a
    > vederla dalla tua ottica: quella della CNN, di
    > Fox News, di MSNBC e altre emittenti occidentali
    > è una fuffa buona e giusta. La fuffa di Al
    > Jazeera è
    > nociva.

    Mai detto ciò.
    Infatti se noti, parlavo di gruppi di potere americani filo bellici ed è automatico che comprenda propaganda filo bellica (nel 90% dei casi falsa
    come tutta la propaganda)

    >
    >
    > > in
    > > quanto lo stesso dittatore è impegnato in un
    > > "grande gioco" di potere per cui sobilla e
    > > finanzia estremismi islamici e mercenari in
    > ogni
    > > dove, dalla Libia al Mali, dalla Siria
    > all'Iraq
    >
    > Sono già intervenuto in passato per avvertirti
    > che stai facendo accuse senza alcuna prova.
    > Sempre a proposito di
    > fuffa.

    Basta farsi le prorprie ricerchine e leggere le notizie.
    Lo stessso dittaore del Qatar non nega di pagare armi e mercenari invari conflitti contro nazioni arabe laiche. In Libia ha pure mandato l'esercito e l'aviazione

    >
    > > ed al contempo cerca di arruffianarsi il
    > Partito
    > > Democratico obamiano (una volta che la
    > corrente
    > > filo bellica della Pazza sembra perdere il
    > potere
    > > nell'Obama 2)
    >
    > Tutti cercano di arruffianarsi il presidente
    > degli Usa al potere oggi, a meno che siano in
    > guerra con gli Usa. Mica solo Ḥamad bin
    > Ḫalīfa Āl Ṯānī,
    > l'attuale emiro del
    > Qatar.

    No, c'è anche gente a cui non frega molto e soprattutto pochi sonoq uellic he lo fanno staccando assegni da 500 milioni di euro per un politico americano del Partito del POTUS, in cambio di una tv che era in fallimento. I 50 milioni di spettatori sono il bacino, ma in realtà gli ascolti sono un decimo

    >
    >
    > > Insomma, la cosa è una colossale
    > > arruffianata/corruzione
    >
    > Anche questi, sono termini buttati lì per un
    > comizio, ma non esistono prove né indizi. L'unica
    > prova è il tuo odio verso il Qatar e le nazioni a
    > maggioranza islamica in genere, costante in tutti
    > i commenti di
    > PI.

    Non sai di cosa parli
    non+autenticato
  • - Scritto da: Surak 2.0


    > > - Scritto da: Surak 2.0
    > >
    > > > Si è dato molto rislato ala prima parte.
    > > > Oltrettutto sbagliata,
    > >
    > > Dove sarebbe sbagliata? Al Jazeera non ha
    > ammesso
    > > tranquillamente di voler espandere il proprio
    > > mercato negli
    > > Usa?
    > >
    >
    > Appunto.
    > Al Jazeera non vuole nulla, è solo uno strumento
    > in mano ad dittatore del
    > Qatar

    Ah, ecco, una distinzione essenziale. A bocca aperta
    La Fiat non voleva spostare la produzione da nessuna parte, è solo uno strumento nelle mani di Marchionne. Le notizie precise à la Surak 2.0.



    > > Sembra quasi che ci siano due fuffe diverse, a
    > > vederla dalla tua ottica: quella della CNN, di
    > > Fox News, di MSNBC e altre emittenti occidentali
    > > è una fuffa buona e giusta. La fuffa di Al
    > > Jazeera è
    > > nociva.
    >
    > Mai detto ciò.
    > Infatti se noti, parlavo di gruppi di potere
    > americani filo bellici ed è automatico che
    > comprenda propaganda filo bellica (nel 90% dei
    > casi
    > falsa
    > come tutta la propaganda)

    Prendo atto che non lo pensi.
    Non si capisce allora che cosa ti preoccupi o ti infastidisca nell'operazione, se le notizie filo belliche negli Usa già ci sono, e sono promosse da tv Usa.



    > > > in
    > > > quanto lo stesso dittatore è impegnato in
    > un
    > > > "grande gioco" di potere per cui sobilla e
    > > > finanzia estremismi islamici e mercenari in
    > > ogni
    > > > dove, dalla Libia al Mali, dalla Siria
    > > all'Iraq
    > >
    > > Sono già intervenuto in passato per avvertirti
    > > che stai facendo accuse senza alcuna prova.
    > > Sempre a proposito di
    > > fuffa.
    >
    > Basta farsi le prorprie ricerchine e leggere le
    > notizie.

    Ho fatto una ricerchina, e ho trovato asini volanti:
    http://tinyurl.com/aztweue
    Quindi, è ovvio, gli asini volanti esistono. Altrimenti con Google non avrei trovato nulla.


    > Lo stessso dittaore del Qatar non nega di pagare
    > armi e mercenari invari conflitti contro nazioni
    > arabe laiche. In Libia ha pure mandato
    > l'esercito e
    > l'aviazione

    Inviare contingenti e aiuti è una cosa molto diversa da "sobillare e finanziare estremismi islamici", come hai scritto tu.
    In Libia in aiuto dei ribelli è scesa anche la Nato, e con successo. E quindi?



    > > > ed al contempo cerca di arruffianarsi il
    > > Partito
    > > > Democratico obamiano (una volta che la
    > > corrente
    > > > filo bellica della Pazza sembra perdere il
    > > potere
    > > > nell'Obama 2)
    > >
    > > Tutti cercano di arruffianarsi il presidente
    > > degli Usa al potere oggi, a meno che siano in
    > > guerra con gli Usa. Mica solo Ḥamad bin
    > > Ḫalīfa Āl Ṯānī,
    > > l'attuale emiro del
    > > Qatar.
    >
    > No, c'è anche gente a cui non frega molto e
    > soprattutto pochi sonoq uellic he lo fanno
    > staccando assegni da 500 milioni di euro per un
    > politico americano del Partito del POTUS, in
    > cambio di una tv che era in fallimento. I 50
    > milioni di spettatori sono il bacino, ma in
    > realtà gli ascolti sono un
    > decimo

    Bisogna anche averli, i 500 milioni di dollari (e non di euro: leggi bene la notizia!). E da investire in un'impresa come Current Tv che è attualmente in forte perdita.
    Il fatto che l'operazione sia avvenuta senza prestanome o senza manovre poco pulite dovrebbe dimostrare che Al Jazeera non ha nulla da nascondere al mercato o alla politica internazionale. Poi lo so che la madre dei malfidenti è sempre incinta.



    > > Anche questi, sono termini buttati lì per un
    > > comizio, ma non esistono prove né indizi.
    > L'unica
    > > prova è il tuo odio verso il Qatar e le nazioni
    > a
    > > maggioranza islamica in genere, costante in
    > tutti
    > > i commenti di
    > > PI.
    >
    > Non sai di cosa parli

    Ecco come si risponde a chi fa osservazioni sulle affermazioni altrui: basta dargli dell'ignorante, e il problema è risolto.
    Peccato che questo non è il tuo weblog personale, i tuoi commenti li leggono un po' tutti, e si fanno un idea in base alle cose scrivi, non in base a frasi generiche come questa, che si possono applicare a tutti e a tutto, a seconda delle circostanze.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > - Scritto da: Surak 2.0

    Siamo OT e la questione si fa lunga (soprattutto perchè vedo che non hai voglia d'informarti). Nonostante tutto esistono ancora i NG (a differenza dei vari siti e giornali, non c'è censura, se aperti) e chi ha voglia di capire qualcosa di politica internazionale può discuterne nel gruppo "it.politica.internazionale" dove sto da anni
    non+autenticato
  • - Scritto da: Surak 2.0
    > - Scritto da: Leguleio
    > > - Scritto da: Surak 2.0
    >
    > Siamo OT e la questione si fa lunga (soprattutto
    > perchè vedo che non hai voglia d'informarti).
    > Nonostante tutto esistono ancora i NG (a
    > differenza dei vari siti e giornali, non c'è
    > censura, se aperti) e chi ha voglia di capire
    > qualcosa di politica internazionale può
    > discuterne nel gruppo
    > "it.politica.internazionale" dove sto da
    > anni

    Ecco, e perché non ti limiti a quel gruppo, visto che su Punto Informatico si parla d'altro, e che tu stesso ammetti che siamo fuori tema? Le discussioni diventerebbero molto più snelle, qui.
    non+autenticato