Mauro Vecchio

Australia, il primo gioco per adulti

La versione Razor's Edge di Ninja Gaiden 3 è arrivata nei negozi aussie con la nuova classificazione R 18+. E' il primo titolo per soli adulti dopo le modifiche parlamentari dello scorso giugno

Roma - Fino allo scorso giugno, l'Australia era l'unico paese occidentale a non prevedere la distribuzione di videogiochi per il vasto pubblico degli over 18. Dopo anni di pressioni lobbistiche da parte di associazioni come la Interactive Games and Entertainment Association (IGEA), la versione Razor's Edge del popolare Ninja Gaiden 3 è il primo prodotto arrivato nei negozi con la nuova classificazione R 18+.

A disposizione dei soli possessori di Wii U, Razor's Edge arricchisce l'esperienza di gioco di quel Ninja Gaiden 3 sbarcato sul mercato australiano nel gennaio 2012. Allora, i revisori della Australian Classification Board (ACB) avevano vietato la distribuzione per tutti i minori di 15 anni (MA 15+) a causa di scene troppo sanguinolente e cariche di violenza.

Un anno dopo, Razor's Edge è il primo risultato degli sforzi effettuati in Parlamento per l'introduzione della categoria over 18 sulla scia di quanto avviene nella distribuzione cinematografica.
Le varie case di sviluppo non saranno più obbligate a censurare i propri titoli per la loro inclusione nella categoria MA 15+. (M.V.)
Notizie collegate
16 Commenti alla Notizia Australia, il primo gioco per adulti
Ordina
  • Se mi ricordo bene le lezioni di geografia l'Australia è orientale.

    Magari qualcuno finirà anche col dire che si tratta di un paese settentrionale ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e Cognome
    > Se mi ricordo bene le lezioni di geografia
    > l'Australia è
    > orientale.
    >
    > Magari qualcuno finirà anche col dire che si
    > tratta di un paese settentrionale
    > ?

    Da un punto di vista geografico hai ragione, ma "occidentale" è un termine prettamente ideologico che ancora resiste alla caduta dell'Urss, e che non ha più nessun senso. In pratica, in quegli anni, occidentale significava "membro della Nato, o del PAF, o dell'ANZUS, o del Trattato di mutua cooperazione e sicurezza fra Stati Uniti e Giappone". Chi non era membro di queste alleanze né era incastonato in mezzo ai loro territori (Svizzera, Austria, Svezia e Eire), non era occidentale. Quindi erano occidentale un giapponese e un sudcoreano, ma non uno iugoslavo. Buffo, eh? Sorride
    non+autenticato
  • Per questo l'osservazione sul settentrionale.

    I paesi meridionali sono notoriamente poveri. Infatti si parla spesso degli aiuti ai paesi meridionali in riferimento all'Africa.

    Visto che l'Australia non è un paese povero deve per forza trattarsi di un paese settentrionale. Occhiolino

    Trovo che queste classificazioni meramente politiche dovrebbero essere tralasciate in un discorso non politico. La politica parla per non dire niente e i termini che usa sono studiati ad arte per confondere il discorso e renderlo riconoscibile al maggior numero di tendenze possibile (ognuno lo interpreta alla sua maniera e ne trova il proprio conto).

    Non è il caso di questo articolo che relata un fatto, i termini utilizzati devono essere chiari.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e Cognome

    > Per questo l'osservazione sul settentrionale.
    >
    > I paesi meridionali sono notoriamente poveri.
    > Infatti si parla spesso degli aiuti ai paesi
    > meridionali in riferimento
    > all'Africa.

    Questa non l'ho mai sentita; casomai Paese del Terzo Mondo (altra denominazione nata negli anni Sessanta, ma che non ha più ragione di esistere, ammesso che ne avesse allora).



    > Visto che l'Australia non è un paese povero deve
    > per forza trattarsi di un paese settentrionale.
    > Occhiolino

    Però possiamo contestualizzare l'affermazione, per capire meglio. Nell'ambito della partizione geografica Australia e Oceania (il Nuovissimo Continente), solo Australia e Nuova Zelanda hanno una composizione etnica prevalentemente europea, nonché istituzioni e sistemi politici di derivazione prettamente inglese. E guarda caso, sono più ricchi rispetto ad altri Paesi che, pur essendo stati colonizzati in passato, hanno una popolazione per la maggior parte autoctona.
    Insomma, usando "Sud del Mondo" e "Nord del Mondo" si pensa all'origine degli abitanti, più che alla posizione geografica.


    > Trovo che queste classificazioni meramente
    > politiche dovrebbero essere tralasciate in un
    > discorso non politico.

    Sono abitudini così inveterate, che molti le hanno interiorizzate, nemmeno si rendono conto che sono generalizzazioni prive di senso. A bocca storta
    non+autenticato
  • Se questo gioco e' considerato VM18, come mai se vado a fare una ricerca per immagini su google, di Ninja Gaiden 3, nonostante il livello massimo di safesearch

    https://www.google.it/search?q=Ninja+Gaiden+3&hl=i...

    mi escono lo stesso gli screenshot del gioco?

    Non sarebbe il caso di definire ovunque quali sono i contenuti non adatti ad un minore, in modo uniforme?
  • Un provider non è resposanbile di ciò che caricano gli utente nelle varie pagine della rete, cìoè che google usa è un programma che intercetta le immagini con nudi e sangue e le mette 18+ ma è appunto un programma con i suoi limiti come per youtube, se dovessero mettere l'uomo a coprire un ruolo del genere e visto la mole di traffico giornaliero ci vorrebbero un migliaio di persone solo per questo.
    Non è applicabile e un pò mi meraviglia che questa analogia sia venuta fuori da te.A bocca aperta


    - Scritto da: panda rossa
    > Se questo gioco e' considerato VM18, come mai se
    > vado a fare una ricerca per immagini su google,
    > di Ninja Gaiden 3, nonostante il livello massimo
    > di
    > safesearch
    >
    > https://www.google.it/search?q=Ninja+Gaiden+3&hl=i
    >
    > mi escono lo stesso gli screenshot del gioco?
    >
    > Non sarebbe il caso di definire ovunque quali
    > sono i contenuti non adatti ad un minore, in modo
    > uniforme?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Thepassenge r
    > Un provider non è resposanbile di ciò che
    > caricano gli utente nelle varie pagine della
    > rete, cìoè che google usa è un programma che
    > intercetta le immagini con nudi e sangue e le
    > mette 18+ ma è appunto un programma con i suoi
    > limiti come per youtube, se dovessero mettere
    > l'uomo a coprire un ruolo del genere e visto la
    > mole di traffico giornaliero ci vorrebbero un
    > migliaio di persone solo per
    > questo.
    > Non è applicabile e un pò mi meraviglia che
    > questa analogia sia venuta fuori da te.
    >A bocca aperta
    >
    >
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Se questo gioco e' considerato VM18, come
    > mai
    > se
    > > vado a fare una ricerca per immagini su
    > google,
    > > di Ninja Gaiden 3, nonostante il livello
    > massimo
    > > di
    > > safesearch
    > >
    > >
    > https://www.google.it/search?q=Ninja+Gaiden+3&hl=i
    > >
    > > mi escono lo stesso gli screenshot del gioco?
    > >
    > > Non sarebbe il caso di definire ovunque quali
    > > sono i contenuti non adatti ad un minore, in
    > modo
    > > uniforme?

    Io pensavo che fosse uno sfottò all'articolo di punto informatico.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio

    >
    > Io pensavo che fosse uno sfottò all'articolo di
    > punto
    > informatico.

    In realta' era uno sfotto' al concetto di contrassegnare come VM18 banali immagini di combattimenti a sangue.

    Il VM18 dovrebbe essere associato unicamente al porno.
  • - Scritto da: panda rossa
    > Il VM18 dovrebbe essere associato unicamente al
    > porno.

    Seriamente, tu credi che per la psicologia evolutiva di un minorenne sia peggio vedere un paio di cosce con il contorno di una gnocchinaCon la lingua fuori che assistere a scene di sbudellamenti, tagliuzzamenti e sgozzamenti? Povera Italia bigottaCon la lingua fuoriP :-/
    non+autenticato
  • - Scritto da: MarcusPisel lonius
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Il VM18 dovrebbe essere associato unicamente al
    > > porno.
    >
    > Seriamente, tu credi che per la psicologia
    > evolutiva di un minorenne sia peggio vedere un
    > paio di cosce con il contorno di una gnocchinaCon la lingua fuori
    > che assistere a scene di sbudellamenti,
    > tagliuzzamenti e sgozzamenti? Povera Italia
    > bigottaCon la lingua fuoriP
    > :-/

    Dipende dall'eta' del minorenne.
    Se parliamo di ragazzini tra i 10 e i 13/14 anni, lo sbudellamento e' accettabile, il porno decisamente no.

    Tanto che perfino in tv, in orari dedicati ai ragazzini, lo sbudellamento a volte compare, mentre il porno mai.

    Opinione mia personale, beninteso.
  • - Scritto da: panda rossa

    > Dipende dall'eta' del minorenne.
    > Se parliamo di ragazzini tra i 10 e i 13/14 anni,
    > lo sbudellamento e' accettabile, il porno
    > decisamente no.

    Eppure è proprio quella l'età della pubertà e in cui si inizia ad avere un interesse, sia psicologico che fisico, per tutto ciò che concerne la sfera sessuale.
    Quindi non capisco questo tuo dire che a quell'età "il porno decisamente no".
    non+autenticato
  • - Scritto da: anon
    > - Scritto da: panda rossa
    >
    > > Dipende dall'eta' del minorenne.
    > > Se parliamo di ragazzini tra i 10 e i 13/14
    > anni,
    > > lo sbudellamento e' accettabile, il porno
    > > decisamente no.
    >
    > Eppure è proprio quella l'età della pubertà e in
    > cui si inizia ad avere un interesse, sia
    > psicologico che fisico, per tutto ciò che
    > concerne la sfera
    > sessuale.
    > Quindi non capisco questo tuo dire che a
    > quell'età "il porno decisamente
    > no".

    No, non e' a quell'eta'.
    E' DOPO quell'eta'.

    Ho due figli di quell'eta', e della sfera sessuale ancora non gliene puo' fregar di meno.

    In compenso il sangue deve scorrere a fiumi, altrimenti il film non e' bello e il game non e' bello.
  • - Scritto da: panda rossa

    > No, non e' a quell'eta'.
    > E' DOPO quell'eta'.

    http://www.andrologia.it/puberta-prepuberta.php

    "Nei maschi la pubertà incomincia, in media, all'età di 11 anni (da 9 a 13 con limiti di confidenza del 95%) a causa di un incremento della secrezione di GnRH ipotalamico, che induce il rilascio delle gonadotropine ipofisarie (LH ed FSH) con conseguente aumento della produzione ed escrezione di testosterone."
    non+autenticato
  • - Scritto da: anon
    > - Scritto da: panda rossa
    >
    > > No, non e' a quell'eta'.
    > > E' DOPO quell'eta'.
    >
    > http://www.andrologia.it/puberta-prepuberta.php
    >
    > "Nei maschi la pubertà incomincia, in media,
    > all'età di 11 anni (da 9 a 13 con
    > limiti di confidenza del 95%) a causa di un
    > incremento della secrezione di GnRH ipotalamico,
    > che induce il rilascio delle gonadotropine
    > ipofisarie (LH ed FSH) con conseguente aumento
    > della produzione ed escrezione di
    > testosterone."


    Ti svelero' una cosa, ma mi devi promettere che non la racconterai in giro perche' e' un segreto.

    Si vede a occhio quando comincia la puberta'.
  • - Scritto da: panda rossa
    > Ti svelero' una cosa, ma mi devi promettere che
    > non la racconterai in giro perche' e' un
    > segreto.
    >
    > Si vede a occhio quando comincia la puberta'.

    Questo va in contrasto con il tuo:
    - Scritto da: panda rossa
    > No, non e' a quell'eta'.
    > E' DOPO quell'eta'.
    non+autenticato