Alfonso Maruccia

CNET, conflitto di interessi al CES

Il sito scivola su un conflitto di interessi tra il suo editore, CBS, e un produttore con cui è impegnato in tribunale. Cancellato un premio già assegnato, tra le proteste. Qualcuno si licenzia

Roma - Un nuovo scandalo "mediatico" nel Web dell'informazione a stelle e strisce coinvolge CNET, il broadcaster che ne detiene la proprietà (CBS) e un DVR prodotto da una società di trasmissioni satellitari. A subirne le conseguenze sono un reporter - che si è licenziato - e l'indipendenza editoriale del sito.

Il motivo del contendere è l'assegnazione dell'award ufficiale Best of CES 2013, contest a cui era stato inizialmente ammesso anche l'ultimo DVR di Dish Network chiamato Hopper with Sling. Iterazione di un dispositivo di registrazione già noto agli utenti e ai tribunali USA, il DVR di Dish era stato addirittura incensato con il succitato premio Best of CES 2013, prima che CBS obbligasse CNET a rimuovere la recensione del prodotto e ripetere il voto.

Questa vera e propria censura del prodotto Dish deriva dalla querelle legale attualmente in corso fra i due broadcaster, spiega CBS, un conflitto di interessi che d'ora in poi verrà gestito con l'obbligo di non recensire più dispositivi realizzati da società in causa con l'emittente. Le news non verranno censurate, dice poi CBS, quelle si potranno ancora scrivere liberamente.
D'ora in poi CNET sarà dunque un sito di informazione con libertà (editoriale) condizionata, uno stato di cose che non è affatto piaciuto al reporter Greg Sandoval il quale ha deciso di rassegnare le proprie dimissioni dalla società. Sandoval dice di non avere più fiducia nella gestione di CNET da parte di CBS, e che preferisce abbandonare la barca conservando la propria onestà di cronista tecnologico senza obbligo di censura.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàUSA, il salto dello spot è liberoUn giudice californiano salva i videoregistratori di Dish Network dai grandi broadcaster. La funzione Auto Hop, per evitare la pubblicità, non rappresenta una violazione del copyright
3 Commenti alla Notizia CNET, conflitto di interessi al CES
Ordina