Una sveglia elettrizzante

Una piccola scossa per essere fuori dal letto in orario

Chi non ha mai premuto il pulsante Snooze sulla sveglia per zittire quell'assordante suono mattutino, pensato per buttarci giù dal letto con un impietoso atto di disturbo? Si preme Snooze la prima volta e si reimposta la sveglia a cinque minuti di distanza. Si ripreme Snooze la seconda volta e la sveglia, questa volta, suona dopo dieci minuti. Si ripreme Snooze la terza volta ed ecco che è volata via già la prima mezz'ora di quell'ora scarsa che la mattina si ha a disposizione per svegliarsi, riprendersi e prepararsi ad una nuova faticosa giornata. I dormiglioni sanno bene di cosa stiamo parlando e proprio per loro, il designer indiano Sankalp Sinha ha progettato la sveglia singNshock.

singNshock


Questo particolare dispositivo da comodino combina una sveglia tradizionale con una sorta di taser, pensato per dare una microscossa quando si preme il pulsante di snooze. Lungi dall'essere un'arma pericolosa, singNshock fornisce una corrente di pochissimi microvolt, quanto necessario per dare una "scossa" e provocare una risposta neurologica che dovrebbe portare il soggetto a svegliarsi immediatamente.
Degno di nota è poi il player musicale integrato da 32 GB, dove conservare tutta la musica preferita, perché il designer sostiene che si è portati a svegliarsi prima qualora si ascolti i brani audio prediletti.

Questo prototipo potrebbe presto incontrare un finanziatore, elettrizzato alla sola idea di permettere a tutti di arrivare puntuali in ufficio.



(via Mashable)
TAG: gadget
2 Commenti alla Notizia Una sveglia elettrizzante
Ordina