Mauro Vecchio

MySpace, musica non autorizzata

Un'associazione di etichette indipendenti accusa il social network di Beverly Hills, in mancanza di nuovi accordi di licensing per la distribuzione social di milioni di brani. MySpace: i contenuti sono stati caricati dagli utenti

Roma - Prime grane per il nuovo MySpace, a meno di una settimana dalla sua apertura con il lancio promozionale dell'ultimo singolo dell'azionista-popstar Justin Timberlake. I rappresentanti di Merlin, associazione che tutela gli interessi di migliaia di etichette indipendenti, hanno accusato il social network californiano di sfruttamento non autorizzato dei diritti relativi a milioni di brani musicali.

In una intervista rilasciata al quotidiano statunitense New York Times, il CEO di Merlin Charles Caldas ha sottolineato come gli accordi di licensing con MySpace siano scaduti da più di un anno. Eppure, la piattaforma di Beverly Hills ha continuato a distribuire canzoni e album da un centinaio di etichette indipendenti, tra cui le grandi Beggars Group, Domino e Merge.

Nelle dichiarazioni rilasciate da Caldas alla stampa newyorchese, Caldas approva il ruolo di Justin Timberlake nella promozione di MySpace ma trova inaccettabile che si sfrutti il lavoro degli artisti senza permesso, soprattutto senza prevedere alcuna remunerazione.
Portavoce del social network, Neda Azarfar ha confermato che la sua azienda aveva deciso di non rinnovare il contratto di licenza con Merlin. Nessun responsabile del sito avrebbe mai caricato un solo brano in violazione del diritto d'autore. Le attività di upload sarebbero da attribuire agli utenti stessi, mentre MySpace si è detto pronto alla rimozione di tutto il materiale delle cento etichette indipendenti.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • BusinessMySpace, luci e ombre sul prossimo futuro La nuova dirigenza del social network californiano ha comunicato le novità che caratterizzeranno il nuovo MySpace. Nonostante le persistenti difficoltà finanziarie, c'è la volontà di sfidare servizi di streaming come Pandora e Spotify
4 Commenti alla Notizia MySpace, musica non autorizzata
Ordina
  • ma certo che utilizzerannno due pesi e due misure : ci sarebbe da meravigliarsi se facessero il contrario !
  • ...utenti"??
    anche per i cyberlocker come megaupload vale lo stesso discorso; vedremo se la giustizia statunitense utilizza due pesi e due misure.
    non+autenticato
  • - Scritto da: vvvvvvvvvvv v
    > ...utenti"??
    > anche per i cyberlocker come megaupload vale lo
    > stesso discorso; vedremo se la giustizia
    > statunitense utilizza due pesi e due
    > misure.
    Questo non é certo un vantaggio, pochi hanno capito che cadendo la responsabilità sul solo utente, questo diventa il bersaglio di denuncia penali e un utente non sempre si può permettere gli avvocati dei gestori dei siti. Non servirà nemmeno fare una strage, ne basterebbero un centinaio per provocare un fuggì fuggì da quei lidi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: vvvvvvvvvvv v
    > > ...utenti"??
    > > anche per i cyberlocker come megaupload vale lo
    > > stesso discorso; vedremo se la giustizia
    > > statunitense utilizza due pesi e due
    > > misure.

    > Questo non é certo un vantaggio, pochi hanno
    > capito che cadendo la responsabilità sul solo
    > utente, questo diventa il bersaglio di denuncia
    > penali e un utente non sempre si può permettere
    > gli avvocati dei gestori dei siti. Non servirà
    > nemmeno fare una strage, ne basterebbero un
    > centinaio per provocare un fuggì fuggì da quei
    > lidi.

    Hanno troppa paura che la gente impari a criptare seriamente per fare una cosa del genere, si passerebbe tutti a tor su onion a quel punto.
    krane
    22544