Dobloni per le tesi di laurea

AICA e CMG Italia offrono un premio da 5mila euro per chi ha conseguito la laurea giusta con la giusta tesi tra il primo gennaio e il 30 novembre del 2003. Ecco come, cosa e perché

Roma - Entro il prossimo 31 dicembre i laureati italiani hanno tempo per partecipare al concorsotto messo in piedi da AICA (Associazione Italiana per l'Informatica ed il Calcolo Automatico) e CMG Italia (Computer Measurement Group), una competizione che intende premiare la migliore tesi di laurea che parli di argomenti inerenti alla valutazione delle prestazioni dei sistemi informatici e delle reti telematiche.

La competizione, "Premio di Laurea AICA-CMG Italia 2003", assegnerà 5mila euro all'autore del testo più interessante. Non sono previsti premi di consolazione ma per partecipare è necessario che la laurea sia stata conseguita nel 2003 (ma non nel mese di dicembre) e con un punteggio non inferiore a 105/110 o 96/100. Possono partecipare coloro che hanno seguito corsi di laurea di almeno quattro anni e abbiano trattato uno di questi temi:

- la valutazione delle prestazioni dei sistemi informatici e delle reti telematiche;
- la valutazione di ambienti applicativi;
- l'analisi e la valutazione di sistemi informativi.
Com'è ovvio, nella tesi dovranno essere evidenziati sia gli aspetti scientifici che le implicazioni sugli ambienti di più ampia rilevanza di mercato.

Per incrociare le dita e sperare nella vittoria occorre registrarsi presso il sito AICA o quello CMG Italia, dove si trovano anche ulteriori informazioni in merito al concorsotto.

"La consegna del premio - si legge in una nota - avverrà nel corso del convegno annuale di CMG Italia che si svolgerà nel mese di maggio 2004".
TAG: italia
3 Commenti alla Notizia Dobloni per le tesi di laurea
Ordina
  • Caso personale:
    - Laureato con 110/110 (senza lode, anzi con infamia ^_^) in Informatica (non ingegneria, quella sotto Scienze MM.FF.NN.).
    - Titolo della tesi: "Distribuzione del carico in sistemi Peer-to-Peer"
    - Tesi di tipo sperimentale (quindi anche con realizzazione dell'applicativo e relativi test sperimentali su reti locali e non)

    Praticamente sembra rientrare perfettamente nella descrizione... solo che... mi sono laureato nel Marzo del 2002 Sorride

  • - Scritto da: Icestorm
    > Caso personale:
    > - Laureato con 110/110 (senza lode, anzi con
    > infamia ^_^) in Informatica (non ingegneria,
    > quella sotto Scienze MM.FF.NN.).
    > - Titolo della tesi: "Distribuzione del
    > carico in sistemi Peer-to-Peer"
    > - Tesi di tipo sperimentale (quindi anche
    > con realizzazione dell'applicativo e
    > relativi test sperimentali su reti locali e
    > non)
    >
    > Praticamente sembra rientrare perfettamente
    > nella descrizione... solo che... mi sono
    > laureato nel Marzo del 2002 Sorride
    Il network che hai studiato era adatto a streaming audio/video?
    intendevo fare la tesi del 3° anno in ing.informatica sulle problematiche di streaming distribuito e le eventuali altre applicazioni

    Se mai contattami:
    pieggibo ___at___ yahoo.it
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Il network che hai studiato era adatto a
    > streaming audio/video?

    Spiacente, riguardava il file sharing.
    Quindi con requisiti decisamente diversi dello streaming.