Linux 2.6 si prepara al brindisi

In occasione del rilascio dell'ultima release di test del kernel 2.6, Linus Torvalds ha congelato tutte le attività di sviluppo secondarie e ha dato il via all'ultimissima, e si prevede breve, fase di revisione del codice

Linux 2.6 si prepara al brindisiRoma - Con il rilascio della nuova versione beta 2.6.0-test7 del kernel di Linux, Linus Torvalds ha proclamato lo "stability freeze", ovvero la sospensione, da ora fino al rilascio della release definitiva, di qualsiasi intervento sul codice che non riguardi strettamente la correzione di problemi di stabilità del kernel.

Al fine di "calmare le attività di sviluppo", il papà del Pinguino ha affermato con chiarezza di non voler "vedere patch che non correggono bug chiari e certi", aggiungendo poi che da questo momento verrà ammesso alle successive fasi dello sviluppo solo "la roba strettamente necessaria".

Linus TorvaldsL'obiettivo di Torvalds e del suo "luogotenente" Andrew Morton è quello di concentrare tutti gli sforzi del team di sviluppo nel correggere i bug più gravi, ossia quelli che possono compromettere la stabilità e la sicurezza del sistema operativo, e rilasciare quanto prima, magari già entro la fine di novembre, la release finale del kernel 2.6.
A conferma di come Linux 2.6 sia ormai ad un buon punto di maturità, SnapGear ha rilasciato proprio negli scorsi giorni una versione della propria distribuzione embedded di Linux basata su di una delle ultime versioni di test del kernel 2.6.

Le ultime fasi di sviluppo del nuovo kernel stanno beneficiando del nuovo impiego di Torvalds e Morton all'interno dell'Open Source Development Lab (OSDL), un'organizzazione che offre ad entrambi la possibilità di occuparsi a tempo pieno delle attività di sviluppo del kernel. Nata per promuovere Linux sul mercato enterprise, OSDL ha fra i suoi membri nomi del calibro di Intel, IBM, HP, Dell, Cisco, Nokia, NEC, Hitachi e Toshiba.
241 Commenti alla Notizia Linux 2.6 si prepara al brindisi
Ordina
  • Quali sono i cambiamenti apportati da questa nuova versione?

    Non intendo i bug fix, ma le novità che fanno dire che
    è un 2.6 e non un 2.4 un pò migliorato..

    Grazie.

    Niente guerre di religioni x favore
    non mi interessa se pensate che linux sia meglio peggio uguale di windows o apple o BSD o DOS o SymbianOS o qello che volete.

  • - Scritto da: TaGoH
    > Quali sono i cambiamenti apportati da questa
    > nuova versione?
    >
    > Non intendo i bug fix, ma le novità che
    > fanno dire che
    > è un 2.6 e non un 2.4 un pò migliorato..

    Le migliorie sono davvero tante... il sistema IDE quasi riscritto, stessa cosa per la gestione dell'isdn (completamente riscritto! il vecchio isdn4linux è mantenuto per un po' di tempo per compatibilità cmq!), nuovi moduli per le ultime periferiche, nuove ottimizzazioni per il gcc 3.3 (per le nuove cpu in particolare! sse2 su p4 ad esempio).

    E non dimentichiamoci che ora il kernel può essere fully pre-emptible (si scrive così?)..... e molto ancora.

    In verità ci sono talmente tante nuove feature che molti volevano venisse chiamato 3.0Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: TaGoH
    > > Quali sono i cambiamenti apportati da
    > questa
    > > nuova versione?
    > >
    > > Non intendo i bug fix, ma le novità che
    > > fanno dire che
    > > è un 2.6 e non un 2.4 un pò migliorato..
    >
    > Le migliorie sono davvero tante... il
    > sistema IDE quasi riscritto, stessa cosa per
    > la gestione dell'isdn (completamente
    > riscritto! il vecchio isdn4linux è mantenuto
    > per un po' di tempo per compatibilità cmq!),
    > nuovi moduli per le ultime periferiche,
    > nuove ottimizzazioni per il gcc 3.3 (per le
    > nuove cpu in particolare! sse2 su p4 ad
    > esempio).
    Ricordiamo che sono ottimizzazioni a livello compilatore e non codice sorgente. Il codice di linux rimane ai livelli 486-586 come set istruzioni assembler usate e fa il 90% di quello che le CPU possono fare in hardware (come il process switching) ancora in modalità software. E' il gcc 3.3 che, finalmente, supporta le sse2 e quindi il guadagno prestazionale c'è ma rimane su livelli molto modesti.

    > E non dimentichiamoci che ora il kernel può
    > essere fully pre-emptible (si scrive
    > così?)..... e molto ancora.
    Che ancora non è vero. Molto avviene ancora in maniera esclusiva, la vera full preemptibilità la si avrà alla fine del ciclo di vita del 2.6, quindi col 2.8

    > In verità ci sono talmente tante nuove
    > feature che molti volevano venisse chiamato
    > 3.0Sorride
    Beh, da quando è nato il kernel le riscritture da 0 sono sempre stato il pane quotidiano (per questo ritengo che Torvalds e soci dovrebbero rivedere il loro modo di progettare e pianificare lo sviluppo del kernel). Se un progetto che deve fare, sostanzialmente, sempre le stesse cose tra una versione e l'altra viene riscritto vuol dire che ci sono grosse lacune progettuali e quindi anche qualitative.
    Anche nel 2.4 SCSI è stato rimaneggiato e riscritto un numero infinito di volte.

    Cmq sempre meglio del 2.4 è. La mia domanda, un po' provocatoria è come il 2.4 possa essere stato questo gioiello se nel 2.6 gran parte del codice è finito nel secchio. Il 2.6 non è stato solo migliorato o restaurato è stato proprio RISCRITTO!

    Ah e poi non si cita la cosa peggiore, secondo me: i moduli caricabili dinamicamente devono essere GPL, altrimenti il kernel mette i paletti e limita le loro funzionalità. Tutto nato da una polemica tra ATI e NVIDIA contro T. per il fatto che i loro driver sono proprietari. E secondo me stiamo pazziando. Già l'erronea concezione che un codice GPL non possa essere richiuso dai proprietari allontana molti da Linux, ora l'imposizione della GPL a priori per i moduli del sistema operativo mi pare operazione dalla dubbia riuscita e sicuramente non free as "freedom of speech".

    Staremo a vedere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Ricordiamo che sono ottimizzazioni a livello
    > compilatore e non codice sorgente.
    [cut]

    hem... si, ma se le usi con il kernel 2.4 fai danni! Capirai che compilare il kernel non è come compilare notepad.exe, quindi le ottimizzazioni impattano in maniera devastante su alcune parti del codice. Soli il 2.6 supporta tutte le ottimizzazioni per i nuovi processori quindi (si, è il gcc che le supporta, ma come ho appena spiegato anche il codice del kernel deve supportarlo).Sorride

    > modalità software. E' il gcc 3.3 che,
    > finalmente, supporta le sse2 e quindi il
    > guadagno prestazionale c'è ma rimane su
    > livelli molto modesti.
    Nien! Ma hai provato il gcc 3.3 con il kernel 2.6 su di un P4? Il guadagno prestazionale c'è!

    > Che ancora non è vero. Molto avviene ancora
    > in maniera esclusiva, la vera full
    > preemptibilità la si avrà alla fine del
    > ciclo di vita del 2.6, quindi col 2.8
    Ma dove l'hai letto? Su topolino?Sorride
    Chiaro che la perfezione non c'è mai, ma la feature c'è!

    > Beh, da quando è nato il kernel le
    > riscritture da 0 sono sempre stato il pane
    > quotidiano
    [cut]
    Anche questa l'hai letta su topolinoSorride

    > Anche nel 2.4 SCSI è stato rimaneggiato e
    > riscritto un numero infinito di volte.
    Cosa? Ma sei fuori? Il supporto SCSI nel 2.4 non è cambiato affatto... è sempre quello del 2.4.0!

    > Cmq sempre meglio del 2.4 è. La mia domanda,
    > un po' provocatoria è come il 2.4 possa
    > essere stato questo gioiello
    Non "è stato", "è un gioiello".

    > Il
    > 2.6 non è stato solo migliorato o restaurato
    > è stato proprio RISCRITTO!
    hahahaSorride

    > Ah e poi non si cita la cosa peggiore,
    > secondo me: i moduli caricabili
    > dinamicamente devono essere GPL, altrimenti
    > il kernel mette i paletti e limita le loro
    > funzionalità.
    Questa è una cosa giustissima! Il problema non è tanto "nvidia e ATI", ti faccio un esempio: io ho un controller promiser raid... beh, quei ebeti hanno rilasciato un modulo oggetto, che supporta solo il kernel 2.4.18! Ma dico, sono ebeti? Non posso neppure usarlo nel 2.4.22!!

    Se fosse stato GPL lo ricompilavo e vai con il liscio... invece così mi tocca forzare il caricamento (si, perché alla fin fine riesco ad usarlo ugualmente, ma guarda te che vaccate devo fare)!
    Vuoi fare un binario? Almeno abbi il coraggio di aggiornarlo!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Ricordiamo che sono ottimizzazioni a
    > livello
    > > compilatore e non codice sorgente.
    > [cut]
    >
    > hem... si, ma se le usi con il kernel 2.4
    > fai danni! Capirai che compilare il kernel
    > non è come compilare notepad.exe, quindi le
    > ottimizzazioni impattano in maniera
    > devastante su alcune parti del codice. Soli
    > il 2.6 supporta tutte le ottimizzazioni per
    > i nuovi processori quindi (si, è il gcc che
    > le supporta, ma come ho appena spiegato
    > anche il codice del kernel deve
    > supportarlo).Sorride
    >

    In che senso puo' fare danni (non ho mai compilato un kernel, ma teoricamente se un compilatore funziona e bene non dorebbe creare problemi).
    Intendi cose simile a funzioni non rientranti e ad registri che prima di essere usati dovevano essere salvati (se non ricordo male era per i registri del SSE che erano in comune con la FPU, nelle prime versioni di pentium2).
    Pero' nel caso dei registri dovrebbe pensarci il compilatore.


  • - Scritto da: pippo75
    > In che senso puo' fare danni (non ho mai
    > compilato un kernel, ma teoricamente se un
    > compilatore funziona e bene non dorebbe
    > creare problemi).
    E' lungo da spiegare... cmq se provi a compilare un 2.4 con il gcc 3.3 vedrai che non viene abilitato il supporto sse2. Prova!Sorride

    Invece con il 2.6 viene abilitato.
    non+autenticato
  • nel pentium 2 c'erano le mmx che aveva i registri condivisi con la fpu (i 64bit mmx erano mappati sugli 80bit fpu), come sul pentium mmx del resto
    le sse sono stante introdotte dal p3, le sse2 dal p4Sorride ed entrambe hanno un set di registri tutto loro (chiamati xmm0-7)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Cmq sempre meglio del 2.4 è. La mia domanda,
    > un po' provocatoria è come il 2.4 possa
    > essere stato questo gioiello se nel 2.6 gran
    > parte del codice è finito nel secchio. Il
    > 2.6 non è stato solo migliorato o restaurato
    > è stato proprio RISCRITTO!

    Non conosco bene il codice di tutto il kernel, ma di certo non è così per quanto riguarda tutto il networking (che conosco bene).
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > http://research.microsoft.com/~daniel/unix-ha


    Qua l'unico che deve leggere sei tu windows-stupidauro!Triste
    >This book's target audience was people who themselves
    >have noticed certain weaknesses in Unix at that time and
    >could relate to our stories. Our goal was humor.

    Ma non l'hai neanche capito che il libro era un fake? E' stato scritto per ridere un po'... invece quando si parla del tuo caro winzozz c'è poco da ridere e tanto da piangere.

    LAMER! MOOONA!
    non+autenticato
  • se ti piace tanto il tuo Winzozz che di certo hai copiato e non pagato, fai pure..

    ...pero' non venire a rompere a chi usa sistemi piu' seri ed affidabili e che soprattutto crede nei sistemi Open !

    E ora torna al tuo "ctrl + alt + canc" ...visto che ti piace tanto.

    non+autenticato
  • sei un genio! proprio 2 siti che non conosce nessuno....

    - Scritto da: Anonimo
    > http://research.microsoft.com/~daniel/unix-ha
    > http://www.linuxsucks.org/
    non+autenticato
  • p.
    se si selezionano gli articoli vecchi invece di cambiare il giorno cambia li mese quindi se selezioni 09/10/2003 invece degli articoli del 9 ottobre mi vengono presentati quelli del 10 settembre.

    ergo sum nord ovest avete un classico problema con le date, potrebbe essere una modifica sw oppure un cambio della rappresentazione delle date sul DB.

    ciao ciao
    non+autenticato
  • Scusiamo il nostro affezionato lettore, ma abbiamo sostituito il vecchio server NT4 con Linux e abbiamo iniziato ad avere problemi...
    P.I.

    - Scritto da: Anonimo
    > p.
    > se si selezionano gli articoli vecchi invece
    > di cambiare il giorno cambia li mese quindi
    > se selezioni 09/10/2003 invece degli
    > articoli del 9 ottobre mi vengono presentati
    > quelli del 10 settembre.
    >
    > ergo sum nord ovest avete un classico
    > problema con le date, potrebbe essere una
    > modifica sw oppure un cambio della
    > rappresentazione delle date sul DB.
    >
    > ciao ciao
    non+autenticato
  • :D
    non cominciareOcchiolino

    Si ci sono alcuni problemi che verranno risolti al piu' presto
    Abbi fedeOcchiolino

    Ciao!
    Lamberto
    Lamb
    754

  • - Scritto da: Anonimo
    > Scusiamo il nostro affezionato lettore, ma
    > abbiamo sostituito il vecchio server NT4 con
    > Linux e abbiamo iniziato ad avere
    > problemi...
    > P.I.


    ahahahahahhah bellissimo sei un genio, che kernel avranno usato lo 1.0.34567.89 instable alla quinta

    ciao
    non+autenticato
  • Linux sulle orme di M$: è sempre più pesante da far girare, fra un po' non basterà più il giga di ram che ho a bordo.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Linux sulle orme di M$: è sempre più pesante
    > da far girare, fra un po' non basterà più il
    > giga di ram che ho a bordo.

    Ma se io ho un client X11 con 2.4 e 16mb di RAM!!! Forse dovresti smettere di trollare e farti un esame di coscienza...
    non+autenticato
  • Io pure ho windows XP su un P166 con 48 MB di ram!
    Il problema non è installarli è farli girare in maniera decente con specifiche così minime! E sicuramente la shell e TWM et similia non sono più da considerarsi la configurazione ideale per far girare linux. Non avrebbe alcun senso, come un pc con MS-DOS o un Apple II o un amiga 500 in ufficio.

    A meno che non faccia il firewall o un server senza troppe pretese.

    Mi piace vedere sti trollazzi dell'era P3 che non si ricordano, perché neanche sapevano che esisteva, com'era linux in console mode sui 486 o sui pentium 10 anni fa...Sorride
    Una lentezza inaudita! Ed ora è uguale, grazie alla filosofia "facciamo tutto sofware così gira su 20 architetture di cui 18 praticamente inesistenti". Per qualsiasi lavoro interattivo un 2.4 o uin 2.6 su macchine di 5-10 anni sono proibitivi (e pure i kernel + vecchi non si comportano meglio).
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Io pure ho windows XP su un P166 con 48 MB
    > di ram!
    > Il problema non è installarli è farli girare
    > in maniera decente con specifiche così
    > minime! E sicuramente la shell e TWM et
    > similia non sono più da considerarsi la
    > configurazione ideale per far girare linux.
    > Non avrebbe alcun senso, come un pc con
    > MS-DOS o un Apple II o un amiga 500 in
    > ufficio.
    >
    > A meno che non faccia il firewall o un
    > server senza troppe pretese.
    >
    > Mi piace vedere sti trollazzi dell'era P3
    > che non si ricordano, perché neanche
    > sapevano che esisteva, com'era linux in
    > console mode sui 486 o sui pentium 10 anni
    > fa...Sorride
    > Una lentezza inaudita! Ed ora è uguale,
    > grazie alla filosofia "facciamo tutto
    > sofware così gira su 20 architetture di cui
    > 18 praticamente inesistenti". Per qualsiasi
    > lavoro interattivo un 2.4 o uin 2.6 su
    > macchine di 5-10 anni sono proibitivi (e
    > pure i kernel + vecchi non si comportano
    > meglio).

    Ora, questa tua è sensata, ma però cosa c'entra con la notizia del rilascio del 2.6?
    non+autenticato
  • > Per qualsiasi
    > lavoro interattivo un 2.4 o uin 2.6 su
    > macchine di 5-10 anni sono proibitivi (e
    > pure i kernel + vecchi non si comportano
    > meglio).

    Naaa... falso! Ho una gentoo su di un Pentium 166Mhz che va benissimo! Certo, è un 166 con 128Mbyte di RAM, ma è sempre un 166!

    Sulla stessa macchina Win 98 è effettivamente più veloce, infatti crasha molto più in frettaSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Linux sulle orme di M$: è sempre più pesante
    > da far girare, fra un po' non basterà più il
    > giga di ram che ho a bordo.

    Si, e poi c'era la marmotta che incartava la cioccolata!Triste
    non+autenticato
  • ahahahah

    - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Linux sulle orme di M$: è sempre più
    > pesante
    > > da far girare, fra un po' non basterà più
    > il
    > > giga di ram che ho a bordo.
    >
    > Si, e poi c'era la marmotta che incartava la
    > cioccolata!Triste
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Linux sulle orme di M$: è sempre più
    > pesante
    > > da far girare, fra un po' non basterà più
    > il
    > > giga di ram che ho a bordo.
    >
    > Si, e poi c'era la marmotta che incartava la
    > cioccolata!Triste

    heehheeh grande !
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Linux sulle orme di M$: è sempre più pesante
    > da far girare, fra un po' non basterà più il
    > giga di ram che ho a bordo.


    hai provato win2003 server credo di no se scrivi queste castronate, tempo di partenza sul mio p3 700 256mby dai 4 ai 6 secondi, tempo di partenza della red hat 9 con servizi ridotti ai minimi termini quasi 30-40 secondi alla faccia che lino e er meglio.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Linux sulle orme di M$: è sempre più
    > pesante
    > > da far girare, fra un po' non basterà più
    > il
    > > giga di ram che ho a bordo.
    >
    >
    > hai provato win2003 server credo di no se
    > scrivi queste castronate, tempo di partenza
    > sul mio p3 700 256mby dai 4 ai 6 secondi,
    > tempo di partenza della red hat 9 con
    > servizi ridotti ai minimi termini quasi
    > 30-40 secondi alla faccia che lino e er
    > meglio.

    Certo che il tempo di boot è un parametro assolutamente significativo per poter valutare la bontà di un sistema operativo.....
    non+autenticato
  • ciao ragazzi, se permettete vorrei umilmente dire la mia in quattro parole riguardo questa diatriba ancestrale, anche se in questo contesto è OT.
    Sono uno studente in Ingegneria Elettronica, appassionato sostenitore del mondo Linux (leggi GNU, Open-source, BSD, etc etc) ed in questo momento sto studiando Sistemi Operativi. Con Linux sto imparando davvero qualcosa, magari andandomi a studiare i sorgenti del kernel, riesco a capire come funzionano gli algoritmi di schedulazione, di gestione della memoria... ed i sorgenti sono molto chiari sotto questi aspetti. Sono profondamente deluso dal fatto che al centro calcolo in Facoltà non vi sia un solo comp con Linux, eppure nei corsi di Informatica si parla di bash, i-node...
    Io credo che il problema vero non risiede sul far funzionare questa o quella periferica (per inciso, a me è sempre funzionato tutto con Linux) ma nel fatto che vi è una precisa volontà politica per incentivare una certa ignoranza informatica (file di configurazione? cosa sono?) spingendo verso l'apprendimento dei programmi applicativi (vedi Patente Europea e compagnia bella). Secondo questa linea, colui che si interessa di Informatica è quello che sa installare un driver per una certa periferica o sa scrivere decentemente un documento di testo. Rimango perplesso quando seto dire "M$ è meglio perché funziona meglio la stampante" o "Linux è meglio perché non bisogna fare il reboot". Secondo me, non è così che dovrebbe funzionare. Paradossalmente è proprio questa cultura e questi schemi mentali a fare la fortuna di M$. Certo, mi fa piacere sapere che i DE per Linux stanno facendo passi da gigante, ma la cosa che mi interessa più di tutte sono le politiche di "vera" alfabetizzazione informatica che in questo momento sono a dir poco carenti. Sappiamo che l'open-source può fare molto in questo ambito e non perché "funziona meglio o peggio", ma perché è solo con l'open-source che si impara davvero. A meno che non venga qualcuno dall'alto a dirci: "guarda, quest'applicazione funziona così e così". Con buona pace di tutti quelli che non riescono a far funzionare la webcam con Linux o con Win$.

    Quindi, ben venga Linux 2.6, se questo è davvero portatore di idee, algoritmi e schemi nuovi. Scusate l'intromissione, torno a studiare.
    Orazio.
    non+autenticato
  • peccato che anche se c'è scritto 2.6 il kernel di linux è sempre arretrato, niente rispetto al kernel nt presente su xp o ad altri kernel (qnx ad esempio)
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 18 discussioni)