Svezia: è superconnettività totale

Criticato da molti, è arrivato il megaprogettone del governo che prevede investimenti pubblici a bizzeffe per mettere la rete veloce sul comodino di tutti i cittadini. Anche nelle lande più remote

Svezia: è superconnettività totaleStoccolma - Il partito moderato ritiene che l'industria privata può farcela da sola ma il governo vuole accelerare e conquistare il prima possibile la palma di primo paese interamente cablato con connettività a banda larga. Zone remote, città, periferie: tutte le aree del paese, questo il desiderio di Stoccolma, dovranno poter accedere ad internet alle massime velocità possibili.

La sfida l'ha lanciata nelle scorse ore l'Esecutivo svedese che intende sfidare l'opinione contraria di molti mettendo sul tappeto qualcosa come 2mila miliardi di lire per portare una rete veloce e comoda sul comodino di tutti, anche di coloro che vivono nella lande meno accessibili del freddo paese scandinavo. In realtà i miliardi da spendere saranno complessivamente più del doppio e qui entrano in gioco i privati che il Governo vuole coalizzare in uno sforzo nazionale, "per trasformare la rete in Svezia in un simbolo per il mondo".

Il ministro dell'Industria svedese, Bjorn Rosengren, ha sostenuto che la Svezia per questo grande sforzo potrà contare sulla leadership di cui già gode nelle tecnologie della società dell'informazione. Una parte dei finanziamenti, e delle strategie industriali che stanno dietro al progettone, è legata alla privatizzazione del 49 per cento di Telia, azienda nazionale di telecomunicazioni; un fronte sul quale il governo deve vincere le resistenze di alcuni esponenti politici anche della maggioranza che premono per la privatizzazione totale dell'operatore telefonico.
TAG: mondo