Mauro Vecchio

500px, ritorno a iOS

Una nuova versione della popolare app di photo sharing č stata riammessa su App Store. Inserito un avviso sulla presenza di materiale non adatto ai minori, e un pulsante per la segnalazione di contenuti offensivi

Roma - Č riapparsa su App Store, modificata dai suoi sviluppatori per evitare la ricerca libera di immagini pornografiche. La popolare applicazione di photo sharing 500px è stata così riammessa dai revisori di Apple con l'inserimento di uno specifico avviso sulla possibile presenza di contenuti non adatti ai minori di 17 anni.

Rimossa nella scorsa settimana, l'app era stata bocciata per aver violato le linee guida indirizzate da Apple agli sviluppatori in ambito iOS.

Confermati dal COO di 500px Evgeny Tchebotarev, gli aggiustamenti apportati dai developer dell'azienda canadese hanno reso più difficoltose le operazioni di ricerca di contenuti a luci rosse o immagini di nudo.
La nuova versione dell'app 500px prevede un pulsante per l'invio di segnalazioni da parte degli utenti, un sistema a base di tag per l'immediata rimozione di eventuale materiale offensivo o addirittura illecito. (M.V.)
Notizie collegate
  • AttualitàSteve Jobs e il carteggio su porno e libertàBacchettato da un editor di Valleywag per uno spot su iPad, il CEO della Mela si scatena. Apple salverebbe gli utenti dal furto di dati, dalle batterie esaurite e dai contenuti pių pruriginosi del web
  • AttualitàVine, contaminazione pornoIl servizio di video-sharing su Twitter si fa subito notare per una clip porno selezionata per il suo pubblico. Gli utenti insorgono, Twitter censura e Apple abbassa di rango la nuova app. Che comunque piace agli inserzionisti
1 Commenti alla Notizia 500px, ritorno a iOS
Ordina