La penna traduttore

Per leggere in lingua originale, comprendendo ogni singola parola

Leggere in lingua originale un documento e capirne il significato senza conoscerne l'idioma. Per quanto possa sembrare impossibile, i tre designer Shi Jian, Sun Jiahao e Li Ke ci credono e per questo hanno presentato Ivy Guide.

Ivy Guide


Questo concept è un dispositivo capace di scansionare la parola che si sta sottolineando con qualsiasi penna, per mostrarne al volo la traduzione. Il corrispettivo nella lingua impostata viene mostrato direttamente sul foglio tramite una proiezione.
Il funzionamento di questo dispositivo, quindi, si rivela semplice e veloce. Si sottolinea una parola con la penna in uso e si preme un pulsante. Ivy Guide scansiona la parola sottolineata e ne proietta la traduzione sul foglio. Un'altra pressione sul medesimo tasto consente all'utente di cancellare la parola ricercata, per poterne tradurre una nuova.

Il supporto si installa su qualsiasi penna o matita grazie ad una spugna flessibile, che permette di adattare il traduttore digitale a qualsiasi strumento di scrittura senza difficoltà.

Ivy Guide si ricarica tramite sistema induttivo e tramite USB, il cui connettore integrato può essere usato anche per scambiare dati con un PC o aggiornare i dizionari memorizzati per le traduzioni.

Per quanto futuristica, questa soluzione è già una proposta di design e, per quanto comoda, potrà esimere l'utente dall'uso di un vocabolario, ma non dalla conoscenza della lingua da cui si traduce.



(via Yanko Design)
TAG: gadget
4 Commenti alla Notizia La penna traduttore
Ordina
  • "Penna" scanner con display incorporato e diversi dizionari tra cui scegliere, ad esempio inglese-inglese o inglese-italiano. Ne avevo comprata una qualcosa come otto anni fa e funzionava anche decentemente. Il limite era il display piccolo, e anche il fatto che i termini che non sapevo tradurre erano solitamente termini inusuali, spesso non presenti nel dizionario non eccelso della penna.
    Izio01
    3892
  • Questo concept, come tutti i concept fatti dai designer è una stupidaginina fatta per farsi pubblicità. Questo perchè appunto fatta da un designer senza nulla da perdere (nessuno si aspetta sia minimamente a conoscenza di come funziona la tecnologia) e non da una azienda seria che magari ci spende sopra anche un suo brand..
    Volete fare una bella figura con i vostri lettori?
    Scrivetelo nel titolo che si tratta di un concept. Così chi non vuole perdere tempo non lo legge chi invece vuole farsi 2 risate gli da un'occhiata e ammira la bravura con cui sono fatti gli effetti speciali nei filmati di presentazione.
    non+autenticato
  • "Per leggere in lingua originale, comprendendo ogni singola parola"

    Ma manco per sogno... cosa potrebbe mai comprendere una penna che non è nemmeno in grado di leggere la frase completa. Pure Google Translate che è anni luce avanti alla traduzione parola per parola spesso travisa il significato delle parole perché non ne comprende il contesto. Al massimo la penna l'unica cosa che potrebbe fare è quella di dare una traduzione della parola, o proprio al limite una serie di possibili traduzioni.
    non+autenticato
  • In teoria... basterebbe si usasse la penna come scanner, in un primo passaggio delle frasi, collegata ad un computer (per non pretendere troppo dalla penna) a cui vengono inviati i dati, lì un programma li trasmette a Google che ne fa una traduzione a frase. Dopo di che, sempre con un programma adatto e tenendo conto dela traduzione avuta, posizionando la penna su una parola delle tante, ti esce la relativa traduzione di ognuna o scorrendo la penna, della frase.
    Così è fattibile e neanche complicatissimo per un informatico decente, chiaro che l'utilità è modesta e non vi è comunque una certezza assoluta sul risultato e il prodotto sarebbe costosino.
    non+autenticato