Mauro Vecchio

Amazon, trimestrale dal futuro

Cresce il fatturato del retailer statunitense, trascinato da Kindle e dall'esplosione degli ebook. Vistoso il calo degli utili, ma gli analisti vedono concretizzarsi la strategia a lungo termine dell'azienda di Seattle

Roma - Dall'offerta di servizi in the cloud alle ampie falcate nel mercato degli ebook, il colosso della distribuzione online Amazon ha sorpreso gli analisti a Wall Street con una trimestrale di forza alla fine dell'anno fiscale. Al 31 dicembre 2012, l'azienda di Seattle ha riportato un fatturato complessivo di 21,27 miliardi di dollari, in crescita del 22 per cento rispetto ai 17,43 miliardi dichiarati alla fine del 2011.

Trascinati dalle ultime festività natalizie - periodo frenetico per lo shopping online con succulenti sconti su piattaforme come BuyVIP - i risultati trimestrali di Amazon hanno assecondato gli obiettivi di transizione fissati dal CEO Jeff Bezos. "Dopo 5 anni, quello degli ebook è un settore da miliardi di dollari - si legge nel documento ufficiale diramato dal retailer statunitense - Una categoria in continua crescita, del 70 per cento nel 2012".

La grande avanzata dei libri in formato elettronico ha però lasciato indietro la distribuzione globale di volumi cartacei, in calo del 5 per cento - il tasso di decrescita più basso mai registrato da Amazon in 17 anni - alla fine dello scorso dicembre. A consolare Jeff Bezos ha pensato il ritmo di vendita dei dispositivi Kindle, stabilmente ai primi posti della classifica degli oggetti più richiesti dagli utenti della piattaforma a stelle e strisce.
Per Amazon i forti investimenti a livello hardware per lo sviluppo del tablet Kindle Fire - con la relativa entrata a gamba tesa nel mercato dei contenuti digitali - avrebbero iniziato ad offrire i primi frutti. Il calo vistoso negli utili netti alla fine del quarto trimestre - 97 milioni di dollari o 0,21 dollari ad azione, il 45 per cento in meno rispetto ai 177 milioni alla fine del 2011 - non viene affatto vissuto da Bezos come un dramma finanziario.

Questo perché l'azienda di Seattle ha appena iniziato a cogliere i risultati della sua ambiziosa strategia a lungo termine, dai servizi sulla nuvola all'apertura di nuovi magazzini per una evasione ordini più rapida e soprattutto vicina ai clienti. Alla fine del quarto trimestre di attività finanziaria, Amazon ha riportato una crescita del 56 per cento negli utili operativi, dai 260 milioni di dollari alla fine del 2011 agli attuali 405 milioni.

Tra l'aumento del fatturato - considerato l'intero 2012, Amazon ha riportato un introito di quasi 62 miliardi di dollari contro i 48 dell'anno precedente - e i primi frutti della sua strategia a lungo termine, il gigante della distribuzione online ha impressionato gli analisti al di là di previsioni (0,29 dollari ad azione) superiori a quelle realmente registrate a Wall Street. Il valore azionario è volato con un 10 per cento nelle contrattazioni after-hours.

Con utili certamente inferiori a quelli di Apple, le previsioni di crescita futura azzardate dagli analisti di Wall Street hanno sospinto il titolo di Amazon contro quello di Cupertino. "Un futuro di gloria batte un glorioso passato", ha sintetizzato un articolo pubblicato dal quotidiano statunitense New York Times. "Stiamo ora osservando la transizione che ci attendevamo", ha concluso un entusiasta Jeff Bezos.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • BusinessAmazon regala MP3 ai fedeli del CDLa piattaforma offre la versione digitale di tutti i CD acquistati dal 1998 ai suoi utenti USA. Mentre Spotify abbandona i download per concentrarsi sull'esperienza streaming
  • BusinessEuropa, Amazon e la rivincita degli ebookLe autorità di regolazione europee sarebbero propense ad accettare la proposta di Apple e delle case editrici per ripristinare la concorrenza nel mercato dei libri digitali. Accolte le ragioni di Amazon così come negli USA
  • BusinessAmazon, trimestrale in affannoI numeri dell'ultimo resoconto registrano perdite significative attribuite ad investimenti poco remunerativi. Ora, dice il CEO Jeff Bezos, si punterà sulle potenzialità dei nuovi tablet