Mauro Vecchio

Nuova Zelanda, multina per la piratessa

Una donna agli antipodi è stata condannata al pagamento di una piccola sanzione pecuniaria per lo scaricamento di due brani a mezzo uTorrent. L'industria non ha prove sugli effettivi danni economici causati dalle attività scaricone

Roma - È la prima vittima della ghigliottina legislativa adottata in Nuova Zelanda sulla scia dei tre colpi nella famigerata Dottrina Sarkozy. Rimasta anonima, un'abbonata del provider locale Telecom è stata condannata al pagamento di una sanzione pecuniaria pari a 616 dollari neozelandesi (380 euro circa) per la condivisione illecita di due singoli musicali scaricati con il client uTorrent.

Alla fine del 2011, la divisione per la tutela del copyright dell'ISP Telecom inviava la sua prima notifica per la distribuzione non autorizzata del brano di Rihanna Man Down. Nell'estate dell'anno successivo, veniva spedito un terzo avviso su segnalazione dell'etichetta RCA Records (Sony Music) dopo lo scaricamento della traccia Tonight, Tonight di Hot Chelle Rae. La misteriosa cittadina neozelandese aveva subito contestato questa seconda violazione.

Al cospetto del Tribunale del Copyright, la donna aveva confessato un singolo download del brano Man Down, scoprendo con sorpresa la conseguente installazione silente del client BitTorrent sviluppato da uTorrent. Proprio al programma sarebbe da imputare un secondo scaricamento dello stesso brano, mentre l'utente avrebbe cercato disperatamente di procedere con la disinstallazione del client.
Ribadendo la sua assoluta innocenza in relazione al secondo singolo Tonight, Tonight - che non sarebbe stato scaricato da lei o da un componente della famiglia - la donna neozelandese è stata condannata al pagamento di una multa di base, praticamente il doppio del valore di ciascun brano su iTunes. Ai circa 6 dollari (4 euro circa) per la condivisione illecita si sono poi aggiunte le spese per l'invio delle notifiche e la tassa per la revisione del caso da parte del Tribunale del Copyright.

Una multa molto diversa da quella proposta negli Stati Uniti contro Jammie Thomas-Rasset (inizialmente, quasi 2 milioni di dollari per una ventina di brani) e Joel Tenenbaum (675mila dollari). Questo perché l'industria discografica neozelandese non è riuscita a collegare lo scaricamento singolo del brano con un totale di download da parte di utenti terzi. In sostanza, mancano prove sui danni invocati dalle grandi etichette per due brani a mezzo uTorrent.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàNuova Zelanda, il copyright spara a salveI discografici di RIANZ ritirano le accuse contro gli otto downloader arrivati al terzo stadio della versione locale della Dottrina Sarkozy. Numerosi gli errori procedurali
  • AttualitàFrancia, un colpo ai tre colpiIl nuovo ministro alla Cultura Aurélie Filippetti contro i risultati ottenuti finora da HADOPI. L'attuale budget da 12 milioni di euro per la tutela del copyright verrà drasticamente ridotto. La sospensione degli account? Inutile
  • AttualitàNuova Zelanda, l'anno dei tre colpiL'industria culturale festeggia la riduzione dei download illeciti, ma pretende un numero più alto di notifiche da inviare agli scariconi. Per di più, i discografici vorrebbero pagare pochi spiccioli per tenere oliata la ghigliottina
41 Commenti alla Notizia Nuova Zelanda, multina per la piratessa
Ordina
  • Ecco la giusta punizione per la piratessa in salsa neozelandese! Indiavolato

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pianeta Video 2000
    > Ecco la giusta punizione per la piratessa in
    > salsa neozelandese!
    >Indiavolato
    >
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    Fixed
    non+autenticato
  • Per lo meno la Telecom NZ aveva avvisato l'utente, e solo alla terza violazione è intervenuta la "legge".
    I nostri provider se ne sbattono altamente del traffico nella loro rete: torrents, virus, rootkit, spam, per loro va tutto bene finchè paghi l'abbonamento.
    Immaginate una cosa del genere per le autostrade fisiche: entri al casello, poi se è una mulattiera con le buche e le bestie in mezzo alle corsie, fa lo stesso..?
    non+autenticato
  • Immagina invece una cosa del genere: prima di uscire dal casello ti entrano in macchina e analizzano tutto ciò che stai trasportando, persone comprese.

    "Lei non è autorizzato a trasportare questo autostoppista, ora la multiamo!"
    -- "Ma l'ho fatto salire prima dell'ingresso dei caselli, saranno affari mei?"
    "No. Anche il suo ospite DEVE pagare per entrare in autostrada"
    non+autenticato
  • - Scritto da: rico
    > Per lo meno la Telecom NZ aveva avvisato
    > l'utente, e solo alla terza violazione è
    > intervenuta la
    > "legge".
    >
    Discografici, politicanti, telcos... tre varianti della stessa razza di feroci squali simil-umani.

    > I nostri provider se ne sbattono altamente del
    > traffico nella loro rete: torrents, virus,
    > rootkit, spam, per loro va tutto bene finchè
    > paghi
    > l'abbonamento.

    Ognuno ha la banda limitata, non capisco cos'altro vorresti. I torrent non sono necessariamente illegali e potrebbe interessarmi scaricare giga di dati scientifici tutto il giorno (ci sono applicazioni di questo genere basate su torrent). I virus sono più un problema di sistema operativo e applicativi, come anche rootkit e spam.

    Io invece trovo deleterio il dominio dell'ADSL e della sua asimmetria, che ormai viene praticata anche con altre tecnologie, tipo la fibra. Le connessioni asimmetriche favoriscono il modello 'noi produciamo, tu consumi', è praticamente impossibile tenere il proprio sito in casa, col server connesso ad un upload di 1Mb, oppure realizzare un cloud no-profit, dove i nodi sono i nostri PC. Per non parlare di quanto la cosa limiti la possibilità di lavorare da casa e mettere su dei business indipendenti.

    > Immaginate una cosa del genere per le autostrade
    > fisiche: entri al casello, poi se è una
    > mulattiera con le buche e le bestie in mezzo alle
    > corsie, fa lo
    > stesso..?

    Direi che in Italia le autostrade sono più o meno così. Entro, trovo la coda per lavori in corso, ci metto 3 ore a fare 50 km, ma quando arrivo pago come se ci avessi messo 20 minuti. Dovremmo cominciare a fare ricorso al Tar.
    non+autenticato
  • - Scritto da: rico
    > Immaginate una cosa del genere per le autostrade
    > fisiche: entri al casello, poi se è una
    > mulattiera con le buche e le bestie in mezzo alle
    > corsie, fa lo stesso..?

    Infatti il grosso della A3, cioè la tratta a gestione ANAS (da Salerno a Reggio Calabria) è a pedaggio gratuito proprio perché fa schifo.
  • Forse al giornalista non è chiaro che il denaro ha un valore diverso a seconda di dove vivi. (Il mio cane l'ha capito a 2 anni, ma ognuno ha i suoi tempi.) Per fare un esempio, in Messico con 2mila euro ti compri una macchina di lusso e con 50 euro una famiglia mangia una decina di giorni.
    Quindi, in Nuova Zelanda, 400 euro non sono una multina.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno nessuno
    > Forse al giornalista non è chiaro che il denaro
    > ha un valore diverso a seconda di dove vivi. (Il
    > mio cane l'ha capito a 2 anni, ma ognuno ha i
    > suoi tempi.) Per fare un esempio, in Messico con
    > 2mila euro ti compri una macchina di lusso e con
    > 50 euro una famiglia mangia una decina di
    > giorni.
    > Quindi, in Nuova Zelanda, 400 euro non sono una
    > multina.

    Scusa ma la tua logica ha un leggero difetto: hai fatto l'esempio del costo della vita in Messico e poi hai trasposto i risultati in Nuova Zelanda.
    Posta un esempio del costo della vita in Nuova Zelanda, poi possiamo discutere se sia o meno una multina.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno nessuno
    > Forse al giornalista non è chiaro che il denaro
    > ha un valore diverso a seconda di dove vivi. (Il
    > mio cane l'ha capito a 2 anni, ma ognuno ha i
    > suoi tempi.) Per fare un esempio, in Messico con
    > 2mila euro ti compri una macchina di lusso

    Adesso ho capito!
    Tutte le cadillac che girano a Hollywood le hanno comprate in Messico.

    > e con
    > 50 euro una famiglia mangia una decina di
    > giorni.
    > Quindi, in Nuova Zelanda, 400 euro non sono una
    > multina.

    Mah...
    Un Big Mac Menu a Mexico City costa 4 euro
    http://www.expatistan.com/price/big-mac/mexico-cit...

    Ad Auckland costa quasi 6
    http://www.expatistan.com/price/big-mac/auckland/E...

    A Roma costa 7 e mezzo
    http://www.expatistan.com/price/big-mac/rome/EUR
  • - Scritto da: uno nessuno
    > Forse al giornalista non è chiaro che il denaro
    > ha un valore diverso a seconda di dove vivi. (Il
    > mio cane l'ha capito a 2 anni, ma ognuno ha i
    > suoi tempi.) Per fare un esempio, in Messico con
    > 2mila euro ti compri una macchina di lusso e con
    > 50 euro una famiglia mangia una decina di
    > giorni

    Te l'ha detto tuo cuggino?

    > Quindi, in Nuova Zelanda, 400 euro non sono una
    > multina

    Perché, la vita in Nuova Zelanda costa pochissimo? E perché mai? Credi che la Nuova Zelanda sia Terzo Mondo? Guarda che in Nuova Zelanda il reddito pro capite è pressappoco lo stesso di quello dell'Italia, anzi forse adesso è anche superiore.
    non+autenticato
  • Perchè l'italia non è il terzo mondo?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Perchè l'italia non è il terzo mondo?

    Ok, ma era proprio il modo in cui ne parlava che mi pareva ridicolo "in Messico una famiglia con 50 Euro mangia per dieci giorni" (ridicolo) e quindi "in Nuova Zelanda 400 non sono una multina"? Cosa c'entra?

    Che poi diciamocela tutta, anche se i redditi pro-capite in Nuova Zelanda sono simili a quelli dell'Italia, probabilmente ci si vive anche meglio. Se non altro difficilmente avranno problemi di traffico e stress che si hanno nelle città italiane.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Perchè l'italia non è il terzo mondo?

    aspetta circa 15-20 anni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Perchè l'italia non è il terzo mondo?

    TOUCHE'
  • - Scritto da: uno nessuno
    > Forse al giornalista non è chiaro che il denaro
    > ha un valore diverso a seconda di dove vivi. (Il
    > mio cane l'ha capito a 2 anni, ma ognuno ha i
    > suoi tempi.) Per fare un esempio, in Messico con
    > 2mila euro ti compri una macchina di lusso e con
    > 50 euro una famiglia mangia una decina di
    > giorni.

    A parte quanto già ti hanno detto sull'incongruenza di parlare del Messico per dimostrare il costo della vita in Nuova Zelanda, ma probabilmente confondi il Messico con l'Argentina o il Venezuela.
  • La "signora" ha cercato in tutti i modi di danneggiare gli artisti e alla fine è stata beccata, ma quanti criminali scariconi truffoni del genere la fanno franca e danneggiano gli artisti? La soluzione, l'equo compenso: i soldi vanno a chi li merita, come gli artisti e coloro che li difendono, tra i quali spicca per importanza la gloriosa SIAE.

    Parola di SIAE
    non+autenticato
  • - Scritto da: La SIAE
    > La "signora" ha cercato in tutti i modi di
    > danneggiare gli artisti e alla fine è stata
    > beccata, ma quanti criminali scariconi truffoni
    > del genere la fanno franca e danneggiano gli
    > artisti? La soluzione, l'equo compenso: i soldi
    > vanno a chi li merita, come gli artisti e coloro
    > che li difendono, tra i quali spicca per
    > importanza la gloriosa
    > SIAE.
    >
    > Parola di SIAE

    Di equo non ha un bel nulla, una legge del genere avrebbe senso solo se infrangere il copiright venisse depenalizzato, allora si che sarebbe equo, adesso è PIZZO!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Rizzo Master
    > - Scritto da: La SIAE
    > > La "signora" ha cercato in tutti i modi di
    > > danneggiare gli artisti e alla fine è stata
    > > beccata, ma quanti criminali scariconi
    > truffoni
    > > del genere la fanno franca e danneggiano gli
    > > artisti? La soluzione, l'equo compenso: i
    > soldi
    > > vanno a chi li merita, come gli artisti e
    > coloro
    > > che li difendono, tra i quali spicca per
    > > importanza la gloriosa
    > > SIAE.
    > >
    > > Parola di SIAE
    >
    > Di equo non ha un bel nulla, una legge del genere
    > avrebbe senso solo se infrangere il copiright
    > venisse depenalizzato, allora si che sarebbe
    > equo, adesso è
    > PIZZO!

    Di equo ha tutto, una legge del genere avrebbe senso solo se infrangere il copiright non venisse depenalizzato, allora si che non sarebbe equo, adesso è non è PIZZO! Arrabbiato
    non+autenticato
  • - Scritto da: La SIAE

    > Di equo ha tutto, una legge del genere avrebbe
    > senso solo se infrangere il copiright non venisse
    > depenalizzato, allora si che non sarebbe equo,
    > adesso è non è PIZZO!
    >Arrabbiato
    giusto!
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    Miaoooo!
    non+autenticato
  • - Scritto da: La SIAE
    > La "signora" ha cercato in tutti i modi di
    > danneggiare gli artisti e alla fine è stata
    > beccata, ma quanti criminali scariconi truffoni
    > del genere la fanno franca e danneggiano gli
    > artisti? La soluzione, l'equo compenso: i soldi
    > vanno a chi li merita, come gli artisti e coloro
    > che li difendono, tra i quali spicca per
    > importanza la gloriosa
    > SIAE.
    >
    > Parola di SIAE
    In NZ non c'è ne la SIAE ne l'iniquo compenso!
    C'è una pluralità di collecting che si fanno concorrenza tra loro!
    non+autenticato
  • Ottimo: la piratina scroccona si è imbattuta nella nuova normativa antiparassitaria neozelandese!

    Al prossimo giro se vorrà ascoltarsi le grandi composizioni di Hot Chelle Rae dovrà mettere la manina al portafogli anzichè al tasto download! Indiavolato
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pianeta video 2000
    > Ottimo: la piratina scroccona si è imbattuta
    > nella nuova normativa antiparassitaria
    > neozelandese!
    >
    > Al prossimo giro se vorrà ascoltarsi le grandi
    > composizioni di Hot Chelle Rae dovrà
    > mettere la manina al portafogli anzichè al tasto
    > download!
    >Indiavolato

    Oppure cliccare qui, senza spendere un centesimo.

  • - Scritto da: Pianeta video 2000
    > Ottimo: la piratina scroccona si è imbattuta
    > nella nuova normativa antiparassitaria
    > neozelandese!
    >
    > Al prossimo giro se vorrà ascoltarsi le grandi
    > composizioni di Hot Chelle Rae dovrà
    > mettere la manina al portafogli anzichè al tasto
    > download!
    >Indiavolato


    SIETE FALLITI!!!!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)