Grazie Telecom, grazie call center

di Luddist - Senza esitare l'incumbent moltiplica per quattro le tariffe del suo servizio di informazioni telefoniche. Lo ha confermato l'Autorità TLC, la stessa che tace sul disastro causato dai call center di mezza Italia

Roma - Chi non se ne fosse accorto ora lo sa: il mercato della telefonia italiano è ormai un mercato libero e dunque non c'è più motivo per tirare il freno al principale operatore italiano. Il servizio 12, secondo il recepimento di una direttiva europea, non può più essere considerato servizio universale, ergo: Telecom dev'essere libera di sparare le tariffe che vuole.
Accade così che dal prossimo primo novembre tutte le imprese pagheranno1,60 euro il servizio informazioni telefoniche con operatore, quasi quattro volte rispetto a quanto pagano oggi. Senza discriminazioni: dal luglio 2004 le stesse tariffe le pagheranno anche gli utenti residenziali, le famiglie.

Molto meno esplosivo, da 44 a 50 centesimi, l'aumento per le chiamate al 12 che non disturbano operatori in carne ed ossa ma sono basate sull'ormai dilagante interazione uomo-macchina. Chi si accontenterà della risposte preconfezionate registrate e gestite dai centralini intelligenti pagherà meno. Per quanto poco, un umano che assiste un cliente al telefono costa comunque tanto. Lo sa bene chi utilizza i call center per i servizi di assistenza telefonica e internet. Che si tratti di connettività, configurazione del modem, guasto sulla linea, incompatibilità dei sistemi operativi (!!), è sempre più raro poter dialogare con un umano senza versare sangue per ogni minuto di conversazione. Addirittura c'è chi ci fa un business assistendo a pagamento i propri clienti che pagano per servizi a pagamento.

La verità è che i call center hanno rivoluzionato le imprese, e quelle della telefonia e della connettività lo sanno meglio di tutte le altre, perché hanno ridotto enormemente i costi di gestione della clientela. Realizzati spesso da società esterne, specializzate nel produrre risponditori automatici o nel formare squadroni di umani fonodotati, i call center sono la punta di diamante della rivoluzione delle telecomunicazioni italiane.
Dai call center dipendono infatti tutti i rapporti con la clientela. Sono i call center che impediscono alle lamentele di arrivare a disturbare troppo in alto, sono i call center che hanno consentito alle sedi dei carrier di trasformarsi in palazzi sparadepliant senza nemmeno uno sportello per ricevere il pubblico. Sono loro che fanno quadrato dinanzi alla clientela, che tamponano dilaganti inefficienze, disservizi, guasti, se non veri e propri soprusi subìti dall'utenza della telefonia e della internet italiane.

La verità è che noi tutti, che finanziamo con canoni e tariffe al minuto e al secondo la crescita degli oligopoli delle telecomunicazioni, siamo completamente, assolutamente, totalmente nelle mani dei call center. Quel che ci dice un umano sconosciuto, di cui non abbiamo nome né altri riferimenti, è tutto quello a cui possiamo aggrapparci quando, per nessun motivo a noi noto, e nemmeno a lui. improvvisamente la linea del telefono cessa di esistere, l'ADSL singhiozza o la bolletta spara falsità a botte da dieci euro l'una.

Ben vengano dunque 1 euro e 60 centesimi per farsi imbellettare da un umano quello che una macchinetta da 50 centesimi non è evidentememte in grado di riferirci. Male, invece, che ogni contatto con umani possa avvenire solo per telefono, un mezzo che non consente di sapere con certezza se un reclamo sia stato inoltrato, se un servizio aggiuntivo mai richiesto sia stato disattivato per davvero, se l'ennesima richiesta per l'ADSL sia finalmente partita... Che non consente di saltare al collo di un anonimo operatore quando tutto quello che dice è una bufala, una scusa, un paravento.

Si parla in cuor di metafora, naturalmente, perché qualcuno a cui saltare al collo ci sarebbe, in effetti, ma non è certo chi finisce, volente o nolente, dietro un centralino frenaclienti. Esami di coscienza van fatti ben più in alto...

Luddist

dello stesso autore:
Meglio spiato che attentato
Crostata alla frutta/ Gli MMS
La nevrosi squilla in tasca
53 Commenti alla Notizia Grazie Telecom, grazie call center
Ordina
  • Salve a tutti.
    Mi chiamo Stefano e lavoro presso il call center Tim- Divisione Business.
    Ho letto diversi articoli di utenti-tonti che lamentano la scarsa professionalità e preparazione di noi operatori.
    Evidentemente ignorano che spesso solo capire il problema è un'impresa.
    Stanco della situazione ho messo on-line, colsenter.com..
    è un portale nato dalla mia personale esigenza di rendere visibili le reali condizioni di noi operatori spesso tacciati di incompetenza, a volte anche a ragione, ma tante altre le telefonate sono più un cabaret di cretinate, che reali richieste!..e purtroppo non mi riferisco agli scherzi.
    insomma mi piacerebbe creare un luogo d'incontro per tutti noi operatori, dove poter discutere tranquillamente di tutto un pò..per chi fosse interessato: www.colsenter.com
    Stefano
    non+autenticato
  • il giorno 19/9 ho sottoscritto un contratto online con tin.it adsl 256 il
    giorno 24/9 disdetto poichè nel frattempo era subentrata una nuova tariffa
    scontata del 20% quindi con l'operatore disdico seguito da fax e racc. mi
    viene creata una nuova richiesta di attivazione il 25/9 nel frattempo arriva
    la telecom che mi aggiunge un nuovo cavo telefonico (io posseggo isdn) siamo
    al 4/11 e ancora sono senza linea gli operatori interpellati dicono che è un
    problema amministrativo di pazientare, ora chiedo è possibile disdettare? e
    se si con quale motivazione   grazie

    setting60@virgilio.it
    non+autenticato
  • si dovro' aspettare che muoia qualcuno.....
    incredibile !!!DelusoDelusoDeluso
    questo mi e' stato detto dai cari amici.. del 187
    dal 27 luglio che aspetto il cambio da 256 a 640
    mi hanno detto che non gli frega nulla che io passi a 640
    preferiscono assegnare la banda a tre nuovi utenti piuttosto che darla a me!!
    Dopo innumerevoli chiamate di protesta ...nulla !!
    da almeno 20 giorni ad oggi non mi hanno piu' fatto sapere niente !!!
    mi sono arreso !! credo passero' ad altri fornitori.
    ma ci sono altri come me????
    facciamoci sentire non credo che io sia l'unico in questa situazione !!!!!
    non+autenticato
  • :LA HO AVUTA IN 15 GIORNI e funziona pure!!!

    Giorgio da Taranto.
    MIRACOLI?

    Mah.................
    non+autenticato
  • Io ho chiesto se fosse possibile convertire la mia 640 in una mega... beh, non si può! Non c'è da meravigliarsi, dato che oggi TIN.IT vende la megabit a 2 euro (IVA compresa) in MENO rispetto a quanto io pago a loro la 640 *g* Perché dovrebbero darmi il doppio della banda e guadagnare 2 euro in meno?
    non+autenticato
  • ad oggi ancora non si fanno sentire
    non gli frega nulla dei loro clienti
    con il loro strafottente potere pensano di fare quello che vogliono !!
    come ripicca ho ceduto tutto il traffico telefonico mio dei miei genitori e della mia attivita' verso altri fornitori e questo e' solo l'inizio !!!
    ......
    anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano....

    non+autenticato
  • Io ho chiesto l'ADSL a Tin.it a fine marzo (avevo l'ISDN) e per due mesi sono stato preso in giro da quelli del call center che ripetevano "vedrà che la prossima settimana vengono i tecnici Telecom". Così mi sono stufato e mi sono rivolto direttamente alla Telecom per avere ALICE. Risultato: ho aspettato altri 5 MESI a causa di un non meglio specificato problema al loro sistema informativo. E ho dovuto fare decine e decine di telefonate per sollecitare!!!
    non+autenticato
  • fai prima e non costa nulla
    dicciamo che costa meno di una chiamata al 412
    (ex 12) e te ne freghi di telecom

    forza
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > fai prima e non costa nulla
    > dicciamo che costa meno di una chiamata al
    > 412
    > (ex 12) e te ne freghi di telecom
    >
    > forza


    certo lo dirò a mia nonna che abita a Tassei.
    sicuramente sarà felice della tua opinione che tiene conto del tipico utente italiano medio: una signora anziana, tra i 60 e i 70.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > fai prima e non costa nulla
    > dicciamo che costa meno di una chiamata al
    > 412
    > (ex 12) e te ne freghi di telecom
    >
    > forza

    Zitto, non dirlo a tutti, altrimenti prossimamente ci faranno pagare anche quello...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 22 discussioni)