Mauro Vecchio

Facebook, chi viene e chi va

Negli Stati Uniti cresce il tasso di abbandono del sito di Mark Zuckerberg. Solo l'8 per cento degli utenti intervistati dal Pew Research Center ha manifestato l'intenzione di iscriversi alla piattaforma

Roma - Il 67 per cento degli adulti statunitensi ha registrato un profilo su Facebook, ormai divenuto il social network dominante nel paese a stelle e strisce. Negli ultimi risultati di uno studio condotto dal Pew Research Center's Internet & American Life Project, più del 60 per cento degli utenti attivi negli States ha dichiarato di essersi allontanato per alcune settimane dalla piattaforma di Menlo Park.

Interessati a questa diaspora temporanea dal sito di Mark Zuckerberg, gli analisti del Pew Research Center hanno chiesto ad un campione rappresentativo di circa mille adulti i motivi alla base delle pause social. Il 21 per cento degli utenti statunitensi ha così dichiarato di essere troppo impegnato per perdere tempo su Facebook, mentre il 10 per cento non trova interesse nei contenuti condivisi o nello stesso funzionamento del sito californiano.

Tra le altre motivazioni riportate dal campione di adulti, l'eccessiva presenza di contenuti legati al gossip o alle vicende drammatiche della cronaca (9 per cento), seguita da una consapevolezza di aver speso troppo tempo online (8 per cento) o dalla più semplice e banale noia (7 per cento).
Negli altri risultati pubblicati dal centro statunitense, il 20 per cento dei netizen di maggiore età ha dichiarato un addio definitivo al social network da un miliardo di amici. Solo una piccola percentuale - 8 per cento - degli adulti intervistati a mezzo telefonico dal Pew Research Center è intenzionato a diventare un utente in blu nel prossimo futuro.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • BusinessFacebook, la trimestrale è mobileCresce il fatturato del social network californiano, trascinato dagli accessi da smartphone e tablet. La piattaforma in blu sembra aver trovato il modo di monetizzare al meglio le sue informazioni per la pubblicità
  • AttualitàPew, il mondo sui social network 21 paesi al centro dell'ultimo studio che analizza le abitudini degli utenti rispetto ai social media. Le chiamate vocali rimangono l'attività più diffusa tra cellulari e smartphone, mentre persiste il gap anagrafico ed educativo
14 Commenti alla Notizia Facebook, chi viene e chi va
Ordina
  • Dimenticate che gli USA si sono fatti 2 mandati di Bush jr.
    non+autenticato
  • Il 67 per cento degli adulti statunitensi ha registrato un profilo su Facebook...

    nulla di strano...
    negli usa il livello medio di istruzione/cultura è meno che basso...
    negli usa va a votare un 30%...
    tutto quadra...
    non+autenticato
  • - Scritto da: ex voto
    > Il 67 per cento degli adulti statunitensi ha
    > registrato un profilo su
    > Facebook
    ...
    >
    > nulla di strano...
    > negli usa il livello medio di istruzione/cultura
    > è meno che
    > basso...
    > negli usa va a votare un 30%...
    > tutto quadra...
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    Standing Ovation
    Ubunto
    1341
  • - Scritto da: ex voto

    > nulla di strano...
    > negli usa il livello medio di istruzione/cultura
    > è meno che
    > basso...

    E in Italia?


    > negli usa va a votare un 30%...

    Ok, qui un numero piu' alto di elettori si reca alle urne, ma poi per chi hanno votato negli ultimi 10 anni? Deluso


    > tutto quadra...

    Mica tanto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: carletto
    > - Scritto da: ex voto
    >
    > > nulla di strano...
    > > negli usa il livello medio di istruzione/cultura
    > > è meno che
    > > basso...
    >
    > E in Italia?
    >
    >
    > > negli usa va a votare un 30%...
    >
    > Ok, qui un numero piu' alto di elettori si reca
    > alle urne, ma poi per chi hanno votato negli
    > ultimi 10 anni?
    >Deluso
    >
    >
    > > tutto quadra...
    >
    > Mica tanto.

    Mi hai tolto le parole di bocca !!!Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: . . .
    > - Scritto da: carletto
    > > - Scritto da: ex voto
    > >
    > > > nulla di strano...
    > > > negli usa il livello medio di
    > istruzione/cultura
    > > > è meno che
    > > > basso...
    > >
    > > E in Italia?
    > >
    > >
    > > > negli usa va a votare un 30%...
    > >
    > > Ok, qui un numero piu' alto di elettori si reca
    > > alle urne, ma poi per chi hanno votato negli
    > > ultimi 10 anni?
    > >Deluso
    > >
    > >
    > > > tutto quadra...
    > >
    > > Mica tanto.
    >
    > Mi hai tolto le parole di bocca !!!Sorride

    che commenti geniali .....
    anche da questi commenti si "potrebbero" trarre certe "quadrature" ....
    si salvi chi può!!!Sorride

    un saluto
    non+autenticato
  • - Scritto da: carletto
    > > negli usa il livello medio di istruzione/cultura
    > > è meno che
    > > basso...
    >
    > E in Italia?

    in italia la preparazione è mediamente molto migliore che negli usa

    > > negli usa va a votare un 30%...
    >
    > Ok, qui un numero piu' alto di elettori si reca
    > alle urne, ma poi per chi hanno votato negli
    > ultimi 10 anni? Deluso

    ma chi se ne frega: non hai colto il senso...
    il senso: negli usa il 70% della popolazione "partecipa" a una ca##ata/fregatura immensa come fb, mentre solo il 30% circa "partecipa" a (un'altra ca##ata/fregatura immensa) come le elezioni... ci si aspetterebbe il contrario, o no?

    > > tutto quadra...
    > Mica tanto.

    quadra, quadra...
    non+autenticato
  • - Scritto da: ex voto
    > - Scritto da: carletto
    > > > negli usa il livello medio di
    > istruzione/cultura
    > > > è meno che
    > > > basso...
    > >
    > > E in Italia?
    >
    > in italia la preparazione è mediamente molto
    > migliore che negli
    > usa

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    L'Italia è un Paese di un'ignoranza abissale.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Punto Zerbino
    > - Scritto da: ex voto
    > > - Scritto da: carletto
    > > > > negli usa il livello medio di
    > > istruzione/cultura
    > > > > è meno che
    > > > > basso...
    > > >
    > > > E in Italia?
    > >
    > > in italia la preparazione è mediamente molto
    > > migliore che negli
    > > usa
    >
    > Clicca per vedere le dimensioni originali
    >
    > L'Italia è un Paese di un'ignoranza abissale.

    fatti una chiacchierata con qualche cittadino usa, anche di classe medio-alta... poi ne riparliamo
    non+autenticato
  • - Scritto da: ex voto
    > - Scritto da: Punto Zerbino
    > > - Scritto da: ex voto
    > > > - Scritto da: carletto
    > > > > > negli usa il livello medio di
    > > > istruzione/cultura
    > > > > > è meno che
    > > > > > basso...
    > > > >
    > > > > E in Italia?
    > > >
    > > > in italia la preparazione è mediamente
    > molto
    > > > migliore che negli
    > > > usa
    > >
    > >
    > Clicca per vedere le dimensioni originali
    > >
    > > L'Italia è un Paese di un'ignoranza abissale.
    >
    > fatti una chiacchierata con qualche cittadino
    > usa, anche di classe medio-alta... poi ne
    > riparliamo

    Parla con chi vota i soliti noti dimenticandosi il passato...

    Parla con chi da il voto a chi gli compra il calciatore o gli promette condoni e basta! Deluso

    Io gli USA li conosco solo per documentari, letture varie..ecc. Ma una cosa è sicura è una nazione con una popolazione troppo etorogenea, per fare di tutta l'erba un fascio.
    Comuqnue io ho imparato a non giudicare gli altri popoli e non fare il superiore rispetto ad altri, chi ci da il diritto di eleggerci la razza superiore rispetto ad altri e farlo lo sappiamo è molto pericoloso...Sorride
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 07 febbraio 2013 19.13
    -----------------------------------------------------------
  • Come i leghisti ?
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: carletto
    > - Scritto da: ex voto
    >
    > > nulla di strano...
    > > negli usa il livello medio di istruzione/cultura
    > > è meno che
    > > basso...
    >
    > E in Italia?
    >
    >
    > > negli usa va a votare un 30%...
    >
    > Ok, qui un numero piu' alto di elettori si reca
    > alle urne, ma poi per chi hanno votato negli
    > ultimi 10 anni?
    >Deluso

    Per quell'individuo che non avrebbero votato in NESSUN altra nazione civile. A bocca storta
    non+autenticato