Alfonso Maruccia

Il futuro dei videogiochi: PC o console?

All'alba di una nuova "console war", i protagonisti del settore videoludico offrono la propria visione del futuro: il capo di Valve parla di PC ed economie virtuali interdipendenti, mentre su Xbox proliferano le indiscrezioni

Roma - Quale sarà il futuro dei videogiochi? Xbox 720 e PlayStation 4 sono quasi pronte al via, e in questa fase di transizione c'è spazio per riflettere sulla prossima evoluzione del business dell'intrattenimento interattivo: c'è chi dice che su tutti vincerà il PC, chi punta su Android e chi invece professa silenzio in attesa dei grandi annunci previsti per i prossimi mesi.

A puntare tutto - ma proprio tutto - sul computer come "mezzo videoludico" di razza superiore è Gabe Newell, patron e fondatore di Valve: nel suo keynote durante il summit DICE (Design, Innovate, Communicate, Entertain) in quel di Las Vegas, Newell dice di essere convinto che la prossima evoluzione del PC come piattaforma per videogiochi sarà la conquista del salotto domestico a scapito delle attuali console di settima generazione - e di quelle future.

Valve è al momento impegnata nell'"esperimento" hardware ufficiosamente noto come Steam Box, ma in futuro - dice Newell - ci saranno tre diverse "categorie" di sistemi PC based in relazione alla qualità e alla potenza delle componenti. Prima bisognerà migliorare e adattare i controller (mouse, tastiera, gamepad e altro) al nuovo ambiente, sostiene Newell, e Valve è in tal senso impegnata a far avanzare il settore.
Il cloud gaming? Per Newell non è il futuro, visto che latenza e streaming da remoto saranno sempre un problema impossibile da risolvere per un'attività come il videogaming che necessità di risposta immediata e qualità degli asset tecnici (grafica, audio, texture) assoluta.

Fra i tanti punti toccati durante il keynote, Newell parla in particolare di "economie" virtuali interdipendenti e di mondi videoludici in cui gli utenti saranno in grado di "monetizzare" e scambiare "valore" economico tra giochi diversi. Giochi che a questo punto diverranno delle autentiche "economie" da sostenere in qualche modo sul lungo periodo: diversamente da un MMO a caso, un gioco che crea valore non può diventare inutilizzabile quando si spengono i server centrali.

Valve è anche convinta del futuro di Linux come piattaforma videoludica, ma c'è un altro importante protagonista del settore che ha una opinione diametralmente opposta: John Carmack, che "fa videogiochi" da molto più tempo di Valve, descrive il Pinguino come una causa persa (ludicamente parlando) e parla di emulazione come possibile soluzione (sul lungo periodo) per l'incresciosa situazione.

Fuori dall'ambito PC, i protagonisti grandi e piccoli del mondo console scaldano i motori o (in alternativa) tengono la bocca più o meno chiusa sulle indiscrezioni che si susseguono incessanti: Ouya, la console Android tutta ambizioni e giochi casual, promette un hardware aggiornato ogni anno a prezzi modici.

Sul fronte Xbox (720), le ultime indiscrezioni sulle specifiche della futura console Microsoft parlano di una GPU con clock da 800MHz e 12 shader core, con una capacità computazionale di 1,2 TeraFLOPS e RAM con data rate di 68 Gigabyte per secondo.

Xbox 720 dovrebbe poi richiedere una connessione permanente a Internet e bloccare l'esecuzione di giochi usati, anche se gli analisti già bollano tali ipotesi come poco probabili. La prossima console Microsoft dovrebbe avere la capacità di rispondere ai comandi vocali come il "digital assistant" di Apple noto come Siri.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • HardwareLa scimmia per chi gioca con LinuxIl laptop di System76, Bonobo Extreme, è pensato e costruito per regalare potenza pura agli appasionati di videogame e Pinguino. Prezzi non proprio popolari, Ubuntu a bordo e una nuova prospettiva per i PC non più redmond-centrici
  • BusinessValve al lavoro sulla sua consoleGabe Newell conferma le voci. Nel 2013 ci sarà uno Steam Box in salotto, collegato alla TV. Uno sforzo per andare su tutti gli schermi di casa, a base di Linux e digital delivery
  • BusinessOuya a giugno sugli scaffaliConfermati accordi con la GDO e per la distribuzione e-commerce. La console Android parte da Kickstarter e arriva al pubblico consumer
  • AttualitàPlayStation 4, il futuro è vicino?La presentazione della nuova console di Sony sarebbe prevista per il prossimo 20 febbraio. Entro l'estate 2013 lo sbarco sul mercato, secondo le indiscrezioni del WSJ
223 Commenti alla Notizia Il futuro dei videogiochi: PC o console?
Ordina
  • Con i giochi MMO free to play, nel 2014 sarà possibile giocare gratuitamente agli stessi giochi di qualità sia su PC che su Console. E' un grosso passo avanti per il mercato videoludico, e a differenza di come molti pensano, il free to play non è solo qui per restare ma anche per migliorare. Nell'ultimo anno sono stati tanti i titoli di successo che hanno raggiunto livelli qualitativi molto alti, e dati i risultati economici ottenuti le aziende non potranno che migliorare i risultati dei loro investimenti. Il free to play è un'evoluzione, così come i giochi online e multiplayer in generale.

    Per chi non lo sapesse, i giochi free to play sono quelli trattati da siti come questo: http://giochi-mmo.it/
    non+autenticato
  • Sempre li eh, sempre la solita diatriba pc vs console.....ve piace il videogame come forma d'arte? Bon non importa che macchina li fa girare, importano i contenuti e il divertimento. livello di difficolta' basso su console, demon's soul tanto per citarne uno da console nn mi pare proprio un game alla portata di tutti i giocatori Occhiolino ed e' solo per console. o mi sono rotta di spendere centinaia di euri per upgrade hardware, con quei soldi ci ho preso tutte le console esistenti sul mercato ed ho un parco titoli da fare invidia a zavviSorride Sorride Sorride ....e nn mi ritengo certo casualona, son capace di spararmi 12 ore filate di game se ho tempo Sorride
    non+autenticato
  • Ho letto che Unigine Heaven 4.0 e Valley 1.0 ora sono disponibili anche per linux !

    http://www.lffl.org/2013/02/arrivano-unigine-heave...

    Ma facciamo qualche test ? Io qua al lavoro non ho al momento macchine adatte, posso provare a casa in queste sere, direi che l'ideale sarebbe fare il test con la classica macchina casalinghe con il dual boot, che dite ?
    krane
    22544
  • Sono dell'opinione che non cambierà granché nel prossimo futuro. Ogni piattaforma ha i suoi vantaggi e il suo target, solo che negli ultimi anni si è aggiunto anche quello del mobile e dei casual gamer che è un target assolutamente imponente, in quanto automaticamente raggiunto da chiunque acquisti uno smartphone moderno.

    Il PC per sua natura continuerà ad essere la piattaforma di punta dal punto di vista tecnologico, chi vuole avere il massimo possibile (almeno per qualche mese) continuerà a spendere i suoi 500 e passa euro per la scheda video ultimo grido. Ma il PC porta con se tutta una serie di problemi che non tutti vogliono gestire:

    - Il gioco lo devi installare
    - Puoi avere problemi vari con driver e roba simile
    - Hai sempre l'incubo se il tuo PC sarà sufficiente per giocare bene
    - In genere, un PC di fascia alta costa molto di più di una console, anche se oggi mantenendosi su una fascia media si può ottenere una buona macchina anche con cifre non spropositate

    La console ha i seguenti vantaggi:

    - Accendi, metti il DVD/Bluray e il gioco parte.
    - Non ti devi preoccupare di driver e aggiornamenti vari, al massimo vengono fatti automaticamente
    - Sei sempre sicuro che il gioco girerà, perché l'HW di una console è sempre quello e quindi a video vedrai esattamente le prestazioni che gli sviluppatori hanno calibrato per te

    ma ha anche degli svantaggi:

    - HW statico e non modificabile. Di conseguenza invecchia immediatamente e viene superato dai PC in pochi mesi, se non addirittura già al momento dell'uscita
    - Se c'è un guasto non puoi aprirla e cercare di vedere quale componente non va
    - Serve solo per giocare!

    Poi c'è il nuovo mercato dei casual gamer, in particolare su smartphone e tablet, dove anche una piccola software house può fare il gioco da milioni di copie (vedi Minecraft). E' questa la vera novità, non avremo la grafica dell'ultima GeForce, ma io ho provato alcuni giochi sul mio Nexus7 con nVidia Tegra3 e francamente sono rimasto a bocca aperta.

    Ma in ogni caso avremo sempre chi si compra il PC da 3000 euro per giocare a Crysis 3 e chi si fa regalare la PS4 per Natale.
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione

    >
    > questi due aspetti sono risolti dalle piattaforme
    > di digital
    > delivering.

    Legandoti mani e piedi ai vizi della piattaforma però! Comunque il problema non è l'installazione del gioco, che tra l'altro dentro di se, contiene il necessario per far girar bene bene il gioco.


    >
    > questi due apetti non ci sono più, da quando
    > molti giochi necessitano di installazione su HD
    > (tempi di attesa + dubbio 'avrò abbastanza spazio
    > su HD?'), di aggiornamenti lenti ed obbligatori
    > se sei connesso ad internet (e nei giochi
    > multiplayer, devi essere
    > connesso).

    Mai, dipende, a parte che l'installasione su HD non è obbligatoria, almeno per 360, serve solo a ridurre i tempi di caricamento.
    Sgabbio
    26178
  • Ok, 160 post, vuol dire che avete già detto tutto e il contrario di tutto. I miei 2 cents sull'argomento non riguardano nè il presunto target, né il tipo di giochi, nè la misura in cui si ritiene che le console abbiamo imbastardito i giochi per PC, ma una questione puramente tecnica: su PC sono disponibili GPU ormai di livello incomparabile a quelle per console, e ovviamente non parlo della generazione corrente ormai chiaramente superata, ma di quella a venire, che già sembra essere distante dal top di gamma attuale su PC (ad esempio una Geforce 690 GTX) , non parliamo poi di quando, tra un anno, dovrebbe essere disponibile l'architettura Maxwell, che dovrebbe essere 3 volte più potente. Ormai le console, forse per competere con formati con un elevato rapporto prezzo / prestazioni come tablet e palmari, stanno puntando su architetture che rappresentano una versione ridotta di GPU già da diverso tempo sul mercato PC. Non credo rimarrò mai più stupito di fronte ad una console come mi accadde col Dreamcast o la PS3. Probabilmente nel futuro delle console c'è solo il cloud gaming, questa potrebbe essere l'ultima generazione di console così come le abbiamo conosciute dagli esordi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luke

    > Probabilmente nel futuro delle console c'è solo
    > il cloud gaming, questa potrebbe essere l'ultima
    > generazione di console così come le abbiamo
    > conosciute dagli
    > esordi.

    Questa potrebbe essere l'ultima generazione di console. +1
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luke
    > Ok, 160 post, vuol dire che avete già detto tutto
    > e il contrario di tutto. I miei 2 cents
    > sull'argomento non riguardano nè il presunto
    > target, né il tipo di giochi, nè la misura in cui
    > si ritiene che le console abbiamo imbastardito i
    > giochi per PC, ma una questione puramente
    > tecnica: su PC sono disponibili GPU ormai di
    > livello incomparabile a quelle per console, e
    > ovviamente non parlo della generazione corrente
    > ormai chiaramente superata, ma di quella a
    > venire, che già sembra essere distante dal top di
    > gamma attuale su PC (ad esempio una Geforce 690
    > GTX) , non parliamo poi di quando, tra un anno,
    > dovrebbe essere disponibile l'architettura
    > Maxwell, che dovrebbe essere 3 volte più potente.
    > Ormai le console, forse per competere con formati
    > con un elevato rapporto prezzo / prestazioni come
    > tablet e palmari, stanno puntando su architetture
    > che rappresentano una versione ridotta di GPU già
    > da diverso tempo sul mercato PC. Non credo
    > rimarrò mai più stupito di fronte ad una console
    > come mi accadde col Dreamcast o la PS3.
    > Probabilmente nel futuro delle console c'è solo
    > il cloud gaming, questa potrebbe essere l'ultima
    > generazione di console così come le abbiamo
    > conosciute dagli
    > esordi.

    ma anche no, quello dell'uso del mero clouding sarà un fail colossale.
    Sgabbio
    26178
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)