Gaia Bottà

Gli States contro mamma Jammie

L'amministrazione Obama suggerisce alla Corte Suprema di ignorare le richieste con cui la mamma del P2P vorrebbe ottenere uno sconto dei danni. Se il copyright non fa paura, che copyright è?

Roma - Le sanzioni devono incutere timore, in caso contrario non si riverberano sul resto dei cittadini fungendo da monito: per questo non andrebbe risparmiato nulla al conto presentato a Jammie Thomas-Rasset per il download e la condivisione illegale di 24 brani musicali a mezzo Kazaa. L'amministrazione Obama ha ritenuto opportuno esprimere il proprio parere di fronte alla Corte Suprema: nessuno sconto alla mamma del P2P.

Il tortuoso caso che coinvolge la donna statunitense è in attesa di essere valutato dalla Corte Suprema: dopo che la RIAA era riuscita a ottenere una compensazione pari a 222mila dollari, 9.250 dollari per ciascun file scaricato e condiviso, i legali di Thomas-Rasset si erano rivolti alla Corte Suprema per ottenere che gli statutory damages fossero fissati ad una cifra proporzionata, costituzionale.

Se era prevedibile che l'industria del copyright depositasse gli incartamenti per confermare la propria granitica posizione, meno atteso era l'intervento dell'amministrazione Obama. Che si è schierata inequivocabilmente contro l'intervento della Corte Suprema, a favore dell'equità del calcolo degli statutory damages in 220mila, esemplari, dollari.
"Il pagamento degli statutory damages - scrivono i federali - non serve solo a compensare un danno privato, ma anche a sostenere un importante interesse pubblico", quello tutelato dal regime del copyright. Se però "l'intrinseca difficoltà di stabilire quali sia la reale entità dei danni lascia il detentore dei diritti senza una effettiva compensazione per le violazioni o preclude la possibilità di esercitare un effetto deterrente nei confronti di ulteriori violazioni del copyright", il pubblico interesse non viene tutelato. Per questo motivo la corte Suprema non dovrebbe prendere in considerazione la petizione di Jammie Thomas, così come deciso per il caso di Joel Tenenbaum, l'altro cittadino statunitense che ha affrontato in tribunale i signori dell'industria del copyright.

Gaia Bottà
Notizie collegate
68 Commenti alla Notizia Gli States contro mamma Jammie
Ordina
  • E sarebbe questo, il president del cambiamento? Il grande paladino dei diritti civili? Va bene punire i trasgressori, ma in modo giusto, invece di prostrarsi al cospetto del dio denaro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Yanak
    > E sarebbe questo, il president del cambiamento?
    > Il grande paladino dei diritti civili? Va bene
    > punire i trasgressori, ma in modo giusto, invece
    > di prostrarsi al cospetto del dio
    > denaro.

    Gia'.
    Me lo immagino di fronte a Rosa Parks dire: "Come si permette questa negra di infrangere le leggi e sedersi in un posto riservato ai bianchi? Che paghi la multa e torni a raccogliere cotone nei campi!"
  • - Scritto da: Yanak
    > E sarebbe questo, il president del cambiamento?
    > Il grande paladino dei diritti civili? Va bene
    > punire i trasgressori, ma in modo giusto, invece
    > di prostrarsi al cospetto del dio
    > denaro.

    No, ho spiegato nei commenti di sopra che Barack Obama non c'entra nulla. È stato tirato per i capelli per qualche clic in più sulla notizia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > - Scritto da: Yanak

    >
    > No, ho spiegato nei commenti di sopra che Barack
    > Obama non c'entra nulla. È stato tirato per
    > i capelli per qualche clic in più sulla
    > notizia.

    condivido.
    non+autenticato
  • No, è solo un ipocrita.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > No, è solo un ipocrita.

    Non è un ipocrita ma solo una delle tante marionette messe lì dal potere per far credere al popolo bue che può decidere del proprio destino. E se poi prova a fare il furbo c'è sempre un Lee Harvey Oswald pronto a toglierti di mezzo...
  • Cioè, ma quanto varranno quelle canzoni? 3 centesimi? anche meno se in formato compresso, basta un addebito sulle tasse. 220mila dollari più la pubblicità! e che volete guadagnare con la pirateria? ho capito che avete il vostro debito e che certe case proprongono solo porcate, però cazz! MS con la pirateria ci ha costruito un impero, prendete esempio.
    non+autenticato
  • dell'abbronzatissimo avesse metà di questa determinazione nel contrastare la vendita indiscriminata delle armi a cani e porci, ci sarebbero molti meno bambini morti e risparmierebbero al loro presidente quelle pietose apparizioni con le finte lacrime agli occhi. Dal loro comportamento il copyright vale molto di più di un bambino morto, che dire a quei genitori: fatene un altro o se non potete adottate un cagnolino che da tanto amore. Sono le regole che avete sancito nella vostra costituzione e non fate nulla per cambiarle...
    non+autenticato
  • Ma la lezione di Aaron Shwarz non ha insegnato nulla. Questa qui tra un po' si suiciderà pure lei.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Goya

    > Ma la lezione di Aaron Shwarz non ha insegnato
    > nulla. Questa qui tra un po' si suiciderà pure
    > lei.

    I suicidi non hanno mai costituito un segnale per il cambiamento. Da nessuna parte , nemmeno in Italia. Ho abbastanza anni per ricordare una campagna di stampa sui suicidi fra i militari, a metà degli anni Ottanta. In effetti l'allora ministro della difesa Spadolini istituì una novità per i tempi, la possibilità di visita in caserma da parte dei parenti alla domenica. Ma il servizio militare non fu abolito, assolutamente no. Venne abolito solo quando la guerra fredda era finita da 20 anni, e un esercito professionale sarebbe costato di meno di uno di coscritti, e sarebbe stato più adatto ai nuovi compiti richiesti.

    L'anno scorso, una campagna di stampa analoga era stata iniziata a suon di imprenditori suicidi. Col pietismo si cercava di fermare le misure sgradevoli che stava compiendo il governo tecnico, in particolare il ministro Elsa Fornero (ma non solo). Quando queste misure vennero prese, senza alcuna esitazione, i suicidi fra imprenditori sparirono dai giornali. Deluso

    In termini tecnici si chiama strumentalizzazione; ma non diciamolo troppo in giro, poi la gente si rende conto di aver versato lacrime a comando, e non è una bella sensazione.
    non+autenticato
  • Quale lezione? Chiedi all'uomo della strada chi fosse Aaron Swartz. Vesrai che non saprà risponderti.

    Prova a spiegarlo, se otterrai spallucce e un bel "e allora?" sarà già tanto.

    Era già una notiziola da interesse di nicchia quando era nuova, e anche la grande notizia di oggi domani sarà carta straccia.

    Dieci, cento, mille Swartz non cambieranno nulla.

    Denaro parla.

    Potere impera.

    Popolo china la testa.

    Niente, e così sia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Get Real
    > Quale lezione? Chiedi all'uomo della strada chi
    > fosse Aaron Swartz. Vesrai che non saprà
    > risponderti.
    >
    > Prova a spiegarlo, se otterrai spallucce e un bel
    > "e allora?" sarà già
    > tanto.
    >
    > Era già una notiziola da interesse di nicchia
    > quando era nuova, e anche la grande notizia di
    > oggi domani sarà carta
    > straccia.
    >
    > Dieci, cento, mille Swartz non cambieranno nulla.
    >
    > Denaro parla.
    >
    > Potere impera.
    >
    > Popolo china la testa.
    >
    > Niente, e così sia.

    Ora ti risponderanno: sei il solito disfattista.
    Ma le cose stanno proprio cosi'.
    Quoto il tuo intervento.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sandro
    > - Scritto da: Get Real
    > > Quale lezione? Chiedi all'uomo della strada chi
    > > fosse Aaron Swartz. Vesrai che non saprà
    > > risponderti.
    > >
    > > Prova a spiegarlo, se otterrai spallucce e un
    > bel
    > > "e allora?" sarà già
    > > tanto.
    > >
    > > Era già una notiziola da interesse di nicchia
    > > quando era nuova, e anche la grande notizia di
    > > oggi domani sarà carta
    > > straccia.
    > >
    > > Dieci, cento, mille Swartz non cambieranno
    > nulla.
    > >
    > > Denaro parla.
    > >
    > > Potere impera.
    > >
    > > Popolo china la testa.
    > >
    > > Niente, e così sia.
    >
    > Ora ti risponderanno: sei il solito disfattista.
    > Ma le cose stanno proprio cosi'.
    > Quoto il tuo intervento.

    Ah, per quello non ci sono crimini, la mafia non esiste, la droga non circola...
    krane
    22544
  • Questo è l'effetto di non aver letto Gandhi o Mandela, ma non è nemmeno colpa vostra, la maggior parte di questi libri non sono mai stati tradotti. Se per questo non è stato nemmeno tradotti i libri di Deming degli anni 50. Povera Italia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Creative Common
    > Questo è l'effetto di non aver letto Gandhi
    > o Mandela, ma non è nemmeno colpa vostra, la
    > maggior parte di questi libri non sono mai
    > stati tradotti. Se per questo non è stato
    > nemmeno tradotti i libri di Deming degli anni
    > 50. Povera Italia.

    Tu in che lingua li hai letti ? Cosa consigli tra quello che si trova in italiano ?
    krane
    22544
  • - Scritto da: Creative Common

    > Questo è l'effetto di non aver letto Gandhi o
    > Mandela, ma non è nemmeno colpa vostra, la
    > maggior parte di questi libri non sono mai stati
    > tradotti. Se per questo non è stato nemmeno
    > tradotti i libri di Deming degli anni 50.

    Nemmeno gli scritti giovanili di Džugašvili in georgiano, i più interessanti, le poesie in particolare. Ci tocca leggerli in originale...
    non+autenticato
  • Bah. Se la signora non ha soldi, non paga. Il denaro non si crea dal niente... e non recupereranno nemmeno le spese processuali.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Bah. Se la signora non ha soldi, non paga. Il
    > denaro non si crea dal niente... e non
    > recupereranno nemmeno le spese
    > processuali.

    Credi che i quattro soldi di quella famiglia, o le spese del processo, siano qualcosa per gente che guadagna in un minuto quello che io e te non vedranno mai in una vita di lavoro e sacrifici?

    No, conta l'esempio. Non pagheranno, certo, ma lo stigma resta a vita. Il debito, il pessimo standing economico li condizioneranno per tutta la vita. Quando i figli cercheranno lavoro, nessuno li assumerà perchè "ingombranti" dal punto di vista dell'immagine. Non potranno accendere un mutuo, ottenere un prestito, nulla.

    E gli avvocati delle major potranno dire: "Avete visto quella famiglia che ci ha sfidati e che è stata rovinata? Attenti: potrebbe succedere anche a voi."

    Lo scopo è questo. Se "mamma Jammie" non si fosse stupidamente ribellata, se la sarebbe cavata con poco. Invece ha sfidato il Dio Denaro.

    E per questo lei e i suoi figli pagheranno.
    non+autenticato
  • > Credi che i quattro soldi di quella famiglia, o
    > le spese del processo, siano qualcosa per gente
    > che guadagna in un minuto quello che io e te non
    > vedranno mai in una vita di lavoro e
    > sacrifici?
    >
    > No, conta l'esempio.

    L'esempio è che non possono prenderti i soldi che non hai.

    > Non pagheranno, certo, ma lo
    > stigma resta a vita. Il debito,

    E chissenefrega dei debiti, se tanto non li paghi?

    > il pessimo
    > standing economico li condizioneranno per tutta
    > la vita.

    Perchè, l'alternativa è meglio?

    > Quando i figli cercheranno lavoro,
    > nessuno li assumerà perchè "ingombranti" dal
    > punto di vista dell'immagine.

    Meglio: non lavoreranno e faranno i mantenuti a spese pubbliche. Tu, invece, lavorerai e pagherai le tasse per pagare il sussidio a gente come loro.

    > Non potranno
    > accendere un mutuo, ottenere un prestito,
    > nulla.

    Non potranno indebitarsi, in pratica. Ma visto che indebitarsi significa comunque cacciarsi nel casino che descrivi, non cambia molto.

    >
    > E gli avvocati delle major potranno dire: "Avete
    > visto quella famiglia che ci ha sfidati e che è
    > stata rovinata? Attenti: potrebbe succedere anche
    > a
    > voi."

    E otterranno risposte del tipo:
    "Chiedi all'uomo della strada chi fosse mamma Jammie. Vedrai che non saprà risponderti.

    Prova a spiegarlo, se otterrai spallucce e un bel "e allora?" sarà già tanto."

    (citazione)


    >
    > Lo scopo è questo. Se "mamma Jammie" non si fosse
    > stupidamente ribellata, se la sarebbe cavata con
    > poco. Invece ha sfidato il Dio
    > Denaro.

    Attento... rischi di essere considerato eretico per questo.


    >
    > E per questo lei e i suoi figli pagheranno.

    Non pagheranno, come non hanno pagato ora.
    non+autenticato
  • Il buon senso dovrebbe far apparire la questione del risarcimento in modo molto semplice.
    Ora possiamo vedere che danno ha cagionato la condivisione di quei pochi brani ai detentori dei rispettivi copyright: praticamente nulla.
    E l'industria pare godere di ottima salute nonostante ci siano milioni di altre persone che ugualmente alla Jammie Thomas condividono materiale.
    Beh, certamente non appare arranciare in ginocchio...

    Ora, chiediamoci che impatto può avere una sanzione simile su un comune cittadino. Di certo, fra qualche anno non si potrà dire che gode della stessa salute dell'industria dei media dopo il danno causatole dalla Jammie Thomas.

    Quindi, penso che sia davvero facile capire se un risarcimento simile sia equo oppure no.

    Ed a chi sostiene di fare del suo caso un esempio, vorrei ricordare che è della vita di una persona che si sta parlando. E, dal punto di vista etico, non si dovrebbe mai trattare la vita di una persona alla stregua di uno strumento.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)